SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Asso Senigallia - Kit monouso posate, piatti e fondine biocompostabili per sagre

“Nel sottopasso autostradale per Sant’Angelo serve una corsia per pedoni e ciclisti”

La risposta di Mangialardi a un cittadino: "Competeva a Società Autostrade. Cerchiamo percorsi alternativi, ma servono permessi"

1.148 Letture
commenti
Il sottopasso che dalla frazione di Sant'Angelo conduce in via Capanna e quindi al centro di Senigallia

Un cittadino scrive al sindaco di Senigallia a breve distanza dal serio incidente che si è registrato lunedì 14 gennaio nel tratto iniziale della strada provinciale Sant’Angelo, poco prima del sottovia autostradale.

Lo fa per esprimere “grande preoccupazione riguardo a uno dei punti più pericolosi del territorio comunale” e per augurarsi che il sindaco “possa trovare al più presto le risorse necessarie per rendere più sicuro il passaggio creando anche una corsia anche per pedoni e ciclisti.
“Ho rischiato più volte di essere investito – racconta l’uomo – percorrendolo, ahimè, spesso a piedi o in bicicletta e credo che sia meglio agire prima che si verifichi un episodio tragico.

Mangialardi non ha tardato a far arrivare la sua risposta: “L’opportunità di realizzare il passaggio oggetto della sua segnalazione è stata a suo tempo condivisa con Società Autostrade, che ha costruito la galleria e che, dal mio punto di vista, per un’opera del genere era il soggetto cui dovevano essere in capo le valutazioni e il procedimento per la costruzione del passaggio ciclo-pedonale che possa consentire appunto a pedoni e ciclisti di transitare in tutta sicurezza nella galleria di via Capanna.

Purtroppo, non avendo avuto aggiornamenti rispetto a quanto condiviso, stiamo cercando di trovare altri percorsi che possano cercare di trovare una soluzione alla questione che lei solleva. In ogni caso, per l’eventuale completamento dell’opera, dal momento che ci troviamo nell’immediata prossimità di Fosso Sant’Angelo, occorrerà comunque acquisire dagli Enti competenti (Regione Marche e Provincia di Ancona) i necessari permessi per poter realizzare opere nel rispetto di quanto previsto dalle normative in materia”.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura