SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Marco Frattini - fisioterapia e chiropratica - Senigallia, Castelvecchio di Monteporzio, Fano

Tragedia Corinaldo, Rifondazione Comunista Senigallia: “Battaglia per verità e giustizia”

Il partito esprime vicinanza a quanti sono stati direttamente colpiti e solidarietà all'Avv. Canafoglia, criticato da alcuni

Vista dall'esterno della discoteca Lanterna Azzurra dopo la tragedia di sabato 8 dicembre

Come proprio uso, il Partito della Rifondazione Comunista di Senigallia non si catapulta su notizie di prima pagina solo per ottenere un po’ di visibilità, pur non essendo assolutamente indifferente alle vicende che colpiscono la nostra comunità.

Questo il motivo per cui sin’ora non ci siamo esposti sulla tragedia della Lanterna Azzurra di Corinaldo.

Non è mai vano e non c’è ritardo nell’esprimere il nostro cordoglio e la nostra vicinanza alle famiglie delle vittime, dei feriti, ma di tutti i ragazzi coinvolti nell’inferno di quella terribile notte, che anche nostri compagni hanno vissuto.

È stata una tragedia di comunità che ha in qualche modo ricomposto e riavvicinato ciò che l’individualismo dilagante, dettato dal consumismo, dall’arrivismo, dal “mors tua vita mea”, dal tutto e subito, dall’usa e getta, ha creato, come ad esempio la comunità dei genitori.

Uno dei motti della nostra cultura recita “Uniti siamo tutto divisi siam canaglia”. Non possiamo quindi tacere, nonostante la distanza di posizione politica, tale e conosciuta, di fronte all’attacco sferrato all’Avv. Corrado Canafoglia, che, a nostro vedere, altro non fa che raccogliere la stessa volontà di tanti di conoscere la verità più vicina a cosa accadde quella notte, per poi chiedere con forza che siano trovate “tutte” le responsabilità e sia ridata dignità alle vittime, ai feriti, ai loro amici, ma anche ai soccorritori, ai genitori trafelati, a quelli a casa inconsapevoli o in pena, a chi oggi si ritrova senza un figlio, una moglie, una mamma, e a chi si trova con figli cambiati e cambiati per sempre, perché hanno vissuto un’esperienza più grande dei loro pochi anni, che non meritava nessuno, e da cui sanno di essere usciti vivi non per merito, furbizia o capacità, ma solo per destino.

Colpendo il professionista, che non ha bisogno della nostra difesa, ma a cui va invece il nostro sostegno, si vuole colpire piuttosto un’azione forte, di comunità, che invece non può che essere, secondo noi, la via più giusta affinché i riflettori non si spengano, perché una voce o 6 voci contano e gridano, ma centinaia di voci contano allo stesso modo, ma gridano più forte, anche quando quelle 6 voci saranno stanche, grideranno con loro e le sosterranno.

Siamo certi che non c’è nelle intenzioni dei genitori del gruppo “Giustizia per le vittime della Lanterna Azzurra” che fa riferimento all’Avv. Canafoglia, smania di protagonismo, attenzione, nè tanto meno volontà di intralcio delle indagini o delle procedure giudiziarie, ipotesi quest’ultima che più che essere offensiva per l’Avvocato, lo è nei confronti di chi lui rappresenta. Ci auguriamo e tanto meno crediamo che il fine del gruppo sia quello di ricevere un qualsivoglia risarcimento danni, che, qualora anche venisse in qualche modo riconosciuto ed altresì pagato, venga devoluto alla famiglie delle vittime e dei feriti più gravi che di certo si portano le maggiori conseguenze quotidiane.

Se c’è quindi chi crede di intimorire un professionista quando invece si tenta di nuocere al diritto sacrosanto di chiedere giustizia e perseguire la verità ad una comunità, il Partito della Rifondazione Comunista sarà con quella comunità a dare battaglia, non con indosso la divisa di turno come usa oggi, o aprendo provvedimenti nei confronti di un personaggio di spicco, ma in abiti anonimi, confusi tra i tutti che “uniti siamo tutto”, confusi tra chi è stanco di sentire insulti, critiche e posizioni dall’alto su genitori, ragazzi e cantante, e solo per aspetto, comportamento quotidiano e produzione (altro sarà ciò che è al vaglio degli inquirenti) che non hanno di certo portato alla morte 6 persone. I comportamenti deprecabili e condannabili, che quindi con l’aiuto di tutti dovranno essere riscontrati e perseguiti, sono quelli che, al solo fine del profitto di pochi a scapito di molti, sono passati sopra vite umane.

Partito della Rifondazione Comunista – Senigallia

Commenti
Solo un commento
Glauco G. 2019-01-21 10:28:34
Ma voi siete fuori di testa....l’unico consiglio che posso darvi è quello di andare in edicola e comprare un calendario così da farvi scoprire che siamo nel 2019 e che cuba è cambiata....che Fidel (quello vero) è finito ....che la CCCP come ve la immaginate ancora oggi è sparita ...oggi abbiamo i PC..abbiamo oggetti che sono telefonini ma che si connettono al mondo..li chiamiamo smartphone...oggi ci sono macchine con tecnologie molto spinte dentro e, anche se non ci crederete mai, alcune macchine camminano con la corrente elettrica e non più con il conbustibile...scioccante vero? Poi abbiamo iniziato a pensare al risparmio energetico delle case con nuove innovative tecnologie come il “cappotto” che non è un vestito ma un sistema per evitare la dispersione di calore delle case...abbiamo iniziato la raccolta differenziata dei rifiuti che consiste nel dividere i rifiuti a seconda del materiale....abbiamo iniziato a vivere anche tramite i social (e qui evito di spiegarevelo perchè sarebbe troppo complicato farlo in 4 righe)....sempre meno si va in piazza a distruggere bancomat, auto e banche in nome del nulla (come si faceva ai vostri tempi)...ma se voltete..... potete inventarvi scrittori ...vi basterà andare a cucinare qualche mese nelle zone di guerra..farvi fare qualche foto e tornare in patria...da quel momento sarete scrittori di frontiera ....che poi , alla fine anche nella vostra epoca qualcuno faceva così.......e poi ci sono tante cose nuove che vi lascio scoprire da soli...non so dirvi quante cose sono migliorate o peggiorate ...non so dirvi il bene o il male della modernità ma di certo esisterà sempre qualcuno che si illuderà di essere l’uomo che tuto sa e che vi dirà che cosa sia giusto e cosa sia sbagliato...anche ora come un tempo esistono questi scienziati di vita....io so solo che ogni essere uomano vive la sua vita a modo suo e che per questo la linea di confine tra il bene e il male non potrà mai essere fissata da nessuno ma solo vissuta..... a me piace l’evoluzione uomana perchè non vedo solo il male delle persone......quindi...spero vi troverete bene vivere nel 2019...... detto questo.... nel 2019 la verità su fatti come quelli accaduti a Corinaldo...li scopriranno sempre e solo gli esperti professionisti come i poliziotti, i vigili de fuoco, i carabinieri, ecc.... ogni professionista nel 2019 deve fare la sua parte senza sconfinare... nessuno si deve assumere il diritto di cercare indizi di accusa o difesa senza avere le giuste competenze..nessuno può inventarsi investigatore ....devono fare il loro lavoro e non guardare le serie TV e copiare i telefilm...oggi le persone fuori dai fatti non possono fingere di essere gli unici che già hanno in mano la verità o che saranno in grado di scoprirla......è chiaro????? Noi siamo e saremo sempre uniti contro questa tragedia e non serve nessuno che ci ricordi di rimanere uniti..... ma sicuramente combatteremo ogni forma di svago che tenderà ad allontanare la verità che oggi, qualche vero professionista, sta tentando di ricostruire.... perchè tutti noi vogliamo far pagare i colpevoli....e ricordatevi....il vostro non scrivere sui giornali per qualche mese non vi ripara dal fatto che cercate pubblicità politica........perchè non serve aspettare qualche mese prima di parlare...dal momento che scrivete nel giornale (o nel social di turno)che vi sentite come partito a questo o a quell’altro...beh quello signori è fare propaganda e quindi farvi pubblicità...non ci sono storie.... fate basta di farvi pubblicità e fate lavorare chi oggi ha il delicato compito di coprire la verità...perchè qui tutti vogliamo la verità e non la vogliamo da cittadini comuni o da persone che fanno lavori non strettamente connessi alle attività di investigazione e ne tantomeno da partiti politici (di ogni forma e natura) ...noi vogliamo la verità da chi sa cercarla e che ha il coompito di cercarla.....Buon 2019 amici e non più compagni (perchè ....anche se non ci crederete mai.....i compagni sono praticamente rimasti 8 in Italia....per qualche psicopatico in reltà l’Italia sembrerebbe in mano ai fascisti ma questa è un’altra cosa visto che anche loro sono in 8 come voi...... sia voi che loro siete persone rimaste con la malsana voglia di vivere ancora quei tempi dove si comunicava con il CB e i piccioni viaggiatori erano ancora una possibile forma di comunicazione ..quei tempi dove uccidere per un credo politico (sia da un lato che dall’altro) era lecito anzi quasi un vanto...e lo so già che a voi farà triastezza FB ma io lo peferisco di gran lunga se messo in paragone a certe inutili lotte o pensieri DEL PASSATO......per fortuna siamo liberi di pensarla come vogliamo nel 2019 e qualcuno oggi ha iniziato pure a ragionare a prescindere dalla tessera di partito di appartenenza (e questo per me sarebbe il vero passo in avanti da fare...ragionare con la testa propria e non in base a quello che dice la tessera di partito)...comuque...andate a bussare alla porta di chi soffre e stategli vicino....senza scriverlo sui giornali...forse lo apprezzeranno o forse no...ma per lo meno non vi sarete fatti la solita pubblicità elettorale.
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura