SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

”Bastava rispettare le regole e alla Lanterna Azzurra non sarebbe successo nulla”

Il 15 gennaio a Corinaldo incontro per le famiglie organizzato da Rose Bianche sull'asfalto e Giustizia per le vittime della Lanterna

Centro Commerciale Il Maestrale Senigallia - Marche Ancona
Morti e feriti alla Lanterna Azzurra di Corinaldo: gli interventi di soccorso

“Bastava rispettare le regole e alla Lanterna Azzurra non sarebbe successo nulla”.

Ad un mese dalla tragedia, la nostra Associazione, Rose bianche sull’asfalto, in collaborazione con il Gruppo “Giustizia per le Vittime della Lanterna Azzurra”, organizza un incontro aperto a tutte le persone che vogliono capire cosa sia realmente successo l’8 dicembre 2018.


Saranno presenti l’Avv. Corrado Canafoglia, legale del Gruppo “Giustizia per le Vittime della Lanterna Azzurra”, e Matteo Principi, Sindaco di Corinaldo.

L’incontro si terrà martedì 15 gennaio alle ore 21 presso la sala polivalente di Corinaldo (viale degli Eroi-Circolo Acli) ed è rivolto a tutti i genitori dei ragazzi presenti alla Lanterna e a tutte le persone direttamente coinvolte.

Sarà un momento importante di confronto e soprattutto per capire per capire cosa fare concretamente per dare giustizia ai nostri figli.

Di fronte ad una tragedia di così grandi proporzioni due sono le possibilità: cercare di dimenticare ringraziando di aver potuto riabbracciare i propri figli oppure impegnarci, rompere quel muro fatto di omertà o del semplice vivere il proprio orticello e dare un esempio ai nostri figli.

Un esempio fatto di impegno e rispetto delle regole, contrapposto a chi invece quella sera ha causato la morte di 5 giovani ed 1 mamma, nonché le lesioni a tanti ragazzi e ragazze che volevano solo divertirsi.
E tutto ciò solo per guadagnare denaro senza rispettare le regole!

Noi riteniamo che questo sia il momento di esserci, di partecipare, di aiutare le famiglie di coloro che sono deceduti in quella terribile sera , ma anche tutte le ragazze ed i ragazzi che hanno vissuto quella terribile sera.

Intanto confrontiamoci ed insieme troviamo il modo di aiutare a far emergere alcune verità, così aiutando anche l’Autorità Giudiziaria nella sua complessa attività di indagine.

Da
Rose bianche sull’asfalto e Giustizia per le Vittime della Lanterna Azzurra

Commenti
Solo un commento
Glauco G. 2019-01-11 13:39:17
Non voglio criticare nessuno sia ben chiaro ma.....partire con il dire "CI incontriamo per capire cosa REALMENTE sia accaduto"...no..non lo accetto..non dovete capire nulla..parlate con l'avvocato e il sindaco...fatevi dare tuttio il supporto legale o psicologico..ma chi deve capire non siete voi ma chi oggi indaga...non servono finti investiggatori ma gente preparata che sa cosa deve guardae o non guardare e indagare...scusate ma dovevo dirvelo....non datevi una etichetta di scopritori della verità perchè rischierebbe di creare una finta verità che, se contrastata da chi indaga, sarebbe nociva per tutti.... IO voglio che paghi chi ha la colapa e spero sia puntio con fermezza...ho tanta rabbia dentro che voglio che sia punto ogni soggetto (minorenne o maggiorenne non mi interessa) che ha causato o alimentato tale strage,..e per darmi pace su quanto accaduto...attendo i professionisti che stanno indagando..confidando che prima o poi troveanno la vera verità..,non voglio permettermi di sentire chi nulla sa come indagare di pubblicizzare finte verità...scusate se sono duro ma come detto ho tanta rabbia e vedo che iniziano molte azioni di contorno a tale vicenda mentre io amerei far lavorare in pace chi indaga senza fare troppo al di fuori delle indagini...supporto alle famiglie sempre.. vicinanza a loro sempre......ma non in nome di loro fare altro che nulla serve alle indagini o che rischia di sviare l'attenzione su chi ha veramente colpa.
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!