Logo farmacieFarmacie di turno


Domenici Robertucci
Errore durante il parse dei dati!
SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

“Ospedale di Senigallia subisce decisioni che sanno di partito e non di sanitario”

Il Comitato Difesa Ospedale ancora critico con Mangialardi: "chi dovrebbe provare vergogna?"

1.495 Letture
commenti
Onoranze Funebri F.lli Costantini
Mangialardi e Bevilacqua

Mangialardi, sei stato pesato, sei stato misurato e sei stato trovato mancante!


Le sue esternazioni offensive ci hanno disgustato ed ecco perché non lo chiameremo più Sindaco.
Grazie all’uscita poco felice del Sig.Mangialardi stiamo informando la gente che non conosce ancora l’operato del Comitato, in piedi da oltre un anno, sorto spontaneamente a tutela del degrado ospedaliero in atto.

Certi eventi non dipendono da noi, Mangialardi lo sa benissimo ma ci ha voluto marciare abbassandosi ad un livello che non può essere definito.

L’aspetto positivo è il riscontro e la solidarietà personale di tantissimi cittadini indignati al pari nostro per la strumentalizzazione fatta sulla tragedia di Corinaldo al fine di nascondere le mancate promesse sanitarie.
Lui dice “….omissis….ho provato vergogna per loro”.

Non è invece tutta sua la vergogna per non aver difeso i servizi sanitari necessari ai cittadini che lo hanno anche votato come ha fatto per esempio il Sindaco Baldelli di Pergola?

Ma siccome noi, e non Lei, siamo sul pezzo ancora più forti di prima riportiamo al fine di far conoscere ai senigalliesi la realtà della cose e dare loro modo di capire chi dice la verità e chi no.

Molto sinteticamente illustriamo sulla Risonanza Magnetica, cosa che gli ha dato tanto fastidio, lo stato delle cose ad oggi.
Il 13 Dicembre la Direzione Sanitaria, dopo aver detto inizialmente che le prenotazioni per un esame di Risonanza erano chiuse per tutto il mese, all’improvviso, e guarda caso “casualmente” all’arrivo di Striscia, le prorogava fino a Marzo 2019.
Sig. Mangialardi sa a che punto è la situazione oggi? Ci parlano i cittadini con lei?

A noi dicono questo:
-15 dicembre: DOPO APERTURA LISTE FINO A MARZO
“Stamattina sono stato all’accettazione di radiologia e ho chiesto se c’era disponibilità per una risonanza addome completo di controllo non urgente, ma programmata annualmente. Non essendo state informate delle nuove direttive ma consultando il computer hanno constatato che c’erano solo due posti liberi fino Marzo 2019 poi niente, cioè impossibilità di prenotazione. Oltretutto l’esame completo dell’addome superiore e inferiore eseguito in due giorni diversi? Assurdo!!!! Si capisce che chi ha deciso di aprire momentaneamente le prenotazioni ha improvvisato vistosi messi alle strette”.
-23 Dicembre: ALTRA INFORMAZIONE
“Ho appreso che stasera ci sarà su Striscia la notizia l’intervista di Chiara Squaglia alla direttrice sanitaria d.ssa Stefania Mancinelli. A tal proposito faccio presente che lunedì 10 dicembre ho telefonato al Cup Regionale per una prenotazione di una Risonanza magnetica Lombo Sacrale Urgente, mi è stato risposto che non c’erano posti disponibili a Senigallia, ma c’era posto a Loreto o alla casa di cura Villa Silvia, ma quest’ultima non accettava persone esenti. Sapete cosa ho dovuto fare? fare la risonanza a pagamento. Tutto ciò vi sembra giusto?”

Sig. Mangialardi sono sufficienti fino a Marzo 2019 solo n.2 prenotazioni di Risonanza Magnetica per tutta la popolazione cittadina e turistica di Senigallia? E’ questa la buona sanità attuata da questa amministrazione?? O la soluzione è mandare i cittadini in strutture private a pagamento? Abbiamo anche altre segnalazioni, se vuole le mandiamo gli screenschot.

Chi si deve vergognare? Non le facciamo la domanda perchè sarebbe retorica la risposta.

Naturalmente tutto questo non deve ricadere assolutamente sui lavoratori sanitari dell’U.O di Radiologia che purtroppo debbono subire decisioni che tutto sanno di partito ma nulla di sanitario. A loro va tutto il nostro plauso ed encomio per la dedizione e la professionalità dedicata ad un servizio purtroppo ancora disorganizzato causa la perdita della centralità operativa dovuta ad un piano sanitario, anche da lei avallato, che vede declassato il nostro ospedale, diventato la cenerentola dell’Area Vasta 2.

Da

Comitato Difesa Ospedale di Senigallia

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!