SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Tragedia Corinaldo: rimangono 6 i pazienti in ospedale

Venerdì 14 dicembre a Senigallia i funerali di Daniele Pongetti. Intanto, continuano ad arrivare testimonianze per le indagini

2.055 Letture
commenti
GDA Stock House - Montignano di Senigallia - Natale 2018, aperture domenicali
Ospedale Regionale a Torrette di Ancona

Rimangono 6 i pazienti ricoverati nell’ospedale di Torrette di Ancona perché rimasti feriti alla Lanterna Azzurra di Corinaldo.


Tre di loro sono ancora in terapia intensiva, altrettanti sono stati trasferiti nei reparti per acuti: le condizioni di tutti appaiono in miglioramento, anche quelle dell’unico giovane – un diciottenne originario del Molise – che si trova ancora in ventilazione assistita ma che è comunque vigile.

Si tengono intanto oggi, venerdì 14 dicembre, i funerali di Daniele Pongetti, una delle vittime dell’assurda strage di Corinaldo.

L’ultimo saluto a Daniele, 16 anni, alle ore 15 alla chiesa del Duomo di Senigallia.

Oggi anche il rito funebre di due vittime non senigalliesi: sempre alle 15, nella chiesa di San Giovanni Apostolo di Marotta, l’addio ad Asia Nasoni, alle 14.30, nella chiesa del Cuore Immacolato di Maria di Frontone, quello a Mattia Orlandi.

Domani, sabato 15 dicembre, alle ore 9 i funerali al Duomo di Senigallia di Eleonora Girolimini e alle 9.30 nella chiesa della frazione fanese di Gimarra quelli di Benedetta Vitali.

Proseguono intanto le indagini per ricostruire quanto successo nella sera dell’Immacolata: continuano ad arrivare decine di testimonianze di chi il 7 dicembre si trovava nella discoteca Lanterna Azzurra.

Al momento gli indagati sono 8: ai sette fra proprietari e gestori della discoteca, si aggiunge un ragazzo di 17 anni finito nell’indagine perché riconosciuto da alcuni testimoni come colui che potrebbe avere utilizzato spray al peperoncino nel locale.

Da giovedì 13 dicembre il ragazzo si trova in una comunità riabilitativa dove si è recato volontariamente dopo che il Tribunale dei Minori non ha optato per misure di custodia cautelare in seguito al fermo per possesso di droga.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!