SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Caffespresso - Macchina da caffè a capsule Rekico in offerta

Banda ultralarga: incontro a Roma con il Comitato del Sinfi

"L''obiettivo è quello di mettere a disposizione dati per la posa della fibra ottica con conseguente risparmio sui costi"

Internet, connessione, ADSL, banda larga

Il Comitato di coordinamento e monitoraggio del Sinfi, ovvero il nuovo Catasto delle infrastrutture per ottimizzare la progettazione e lo sviluppo della banda ultralarga, ha incontrato nei giorni scorsi al ministero dello Sviluppo economico una delegazione di comuni delle valli del Misa e del Nevola che stanno sperimentando il progetto.

A prendervi parte l’assessore all’Innovazione tecnologica e all’Agenda digitale del Comune di Senigallia, Chantal Bomprezzi, il sindaco di Serra De’ Conti, Arduino Tassi, l’assessore del Comune di Corinaldo, Lucia Giraldi, e l’assessore del Comune di Ostra Vetere, Fabio Lenci. L’incontro è servito per acquisire informazioni utili volte ad accelerare il popolamento del Catasto da proporre agli altri Comuni italiani.

La possibilità di riutilizzare le infrastrutture censite, infatti, evitandone la duplicazione porterà grandi vantaggi sia in termini di efficienza, con un significativo risparmio sui costi e sui tempi di realizzazione per lo sviluppo delle reti a banda ultralarga, sia in termini di impatto ambientale.

Il progetto Sinfi – afferma l’assessore Bomprezzi – nasce per mappare e condividere le informazioni a disposizione dei Comuni circa le infrastrutture di gas, luce, acqua e telecomunicazioni presenti sul territorio. L’obiettivo ultimo è quello di mettere a disposizione dati significativi per la posa della fibra ottica, con conseguente risparmio sui costi. Il Piano Nazionale per la Banda Ultra Larga, concepito a partire dal marzo 2015, prevede un forte investimento pubblico per permettere a tutti i cittadini di avere accesso ad Internet ad alta velocità. Per questo è fondamentale che il denaro pubblico investito sia utilizzato nel modo più efficiente, razionalizzando le risorse. Conoscere l’esistente, in questo senso, è un vero vantaggio per Open Fiber, aggiudicatrice dell’appalto nella nostra Regione, e di conseguenza per tutta la nostra comunità”.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura