SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

“Nata per l’amore”, il fotoromanzo realizzato a Senigallia presentato nel salone di Angelo Bedetti

L’appuntamento è domenica 2 dicembre alle 17,30

Nata per amore

A un anno dalle riprese del primo fotoromanzo girato a Senigallia, il salone “Angelo Hair Passion” ospiterà l’incontro con Francesca Giombini e Wilson Santinelli autori di “Nata per l’amore”.

L’appuntamento è domenica 2 dicembre alle 17,30 nel salone di Angelo Bedetti (lungomare Dante Alighieri 20, Senigallia) curatore del Make up artist per il fotoromanzo e luogo di ripresa di una scena della storia.

Durante l’incontro il fotografo e l’autrice racconteranno la storia del fotoromanzo dal 1946 a oggi, daranno una dimostrazione pratica di come si gira una scena per un fotoromanzo e inviteranno i partecipanti a girare una breve scena per la realizzazione di una photostory per Instagram.

Seguirà una degustazione di vini offerti dallo sponsor “La cantina vinicola Santa Barbara” di Stefano Antonucci, di Barbara.

L’autrice Francesca Giombini è una una sceneggiatrice di fotoromanzi da oltre 25 anni. Con il contributo di Wilson Santinelli, fotografo di Fano molto noto e apprezzato, ha già girato quattro storie a Senigallia e una a Serra de’ Conti.

Senigallia è anche la città natale di Franco Gasparri, da tutti considerato il re dei fotoromanzi Lancio. Le storie realizzate da Francesca Giombini vengono per ora pubblicate in Francia; in Italia è stata pubblicata finora la prima storia autoconclusiva (con possibilità di sviluppo) che è in vendita nelle librerie della zona.

In questo momento il mercato francese è più recettivo rispetto a quello italiano, benché il fotoromanzo sia una creazione tutta italiana: sono stati Cesare Zavattini e Damiano Damiani nel lontano 1946 a creare questo nuovo linguaggio, figlio del cinema, fratello del fumetto.

In Francia, invece, il fotoromanzo è già stato sdoganato come “linguaggio colto”, che può essere usato per raccontare qualsiasi tipo di storia, anche se generalmente viene legato al genere rosa, alle storie d’amore.

L’intento della casa editrice e dell’autrice è quello di riproporre e favorire anche in Italia il ritorno del fotoromanzo: un genere letterario, proprio della letteratura rosa, di grande diffusione altrimenti destinato a sparire. Un genere che usa un linguaggio popolare, sempre attuale e moderno che fa emozionare, divagare, divertire, fa pensare senza appesantire, parla di sentimenti ma anche di attualità, osserva i cambiamenti della società senza intellettualismi, con semplicità genuina.

Redazione Senigallia Notizie
Pubblicato Sabato 1 dicembre, 2018 
alle ore 17:40
Come ti senti dopo aver letto questo articolo?
Arrabbiato
Triste
Indifferente
Felice
Molto felice
Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!