SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Da Adamo - Osteria e Locanda a Senigallia (AN) - Ristorante: pasta, pane e dolci fatti in casa

Identificato il cadavere ritrovato in spiaggia a Senigallia

Si tratta di un cinquantatreenne collaboratore scolastico del posto, residente a Morro d'Alba: morte per annegamento

6.223 Letture
commenti
La spiaggia di Senigallia del lungomare Marconi

E’ di Daniele Signoracci, un uomo di 53 anni, il corpo ritrovato domenica 25 novembre, nel pomeriggio, su un tratto di spiaggia del lungomare Marconi.


L’uomo, senigalliese di origine, risiedeva a Morro d’Alba.

Signoracci era piuttosto conosciuto in città: lavorava come collaboratore scolastico per l’istituto Panzini, occupandosi della palestra della scuola.

La morte risalirebbe a poco prima del ritrovamento, avvenuto attorno alle ore 17: la causa del decesso è l’annegamento, fa sapere il neocomandante dell’Ufficio Locale Marittimo – intervenuto sul posto con Polizia, Carabinieri e Polizia Municipale – il Maresciallo Eugenio My.

Il cinquantatreenne era giunto al lungomare di Senigallia in auto, ritrovata poco distante, e indossando abiti sportivi: non è escluso che Signoracci possa vere avuto un malore che lo abbia fatto finire in acqua e poi annegare.

Esclusa dagli inquirenti la morte violenta.

Sono state necessarie alcune ore per identificare il cadavere: l’uomo non aveva infatti con sé i documenti e il portafoglio.

Le ricerche sono partite dalla fede nuziale, che riportava la data del matrimonio.

Foto di repertorio

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura