SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Albergo Bice - Nuova sala convegni - Hotel e ristorante - Senigallia

Una US Pallavolo Senigallia ai limiti della perfezione aggancia la vetta

Le ragazze della Miv battono 3-0 la capolista Megabox Montecchio. Minuto di raccoglimento per Giorgio Pasquali

698 Letture
commenti
La US Pallavolo Senigallia festeggia la vittoria

Una prestazione ai limiti della perfezione ha consentito alla Miv Senigallia di sconfiggere 3-0 la capolista, finora imbattuta, Megabox Montecchio e di agganciare le stesse biancorosse in vetta al girone A della serie C femminile.

Le senigalliesi hanno sfoderato la prestazione migliore della stagione al termine di una settimana in cui l’ambiente societario si è stretto intorno alla squadra, cercando di dare alle ragazze il massimo della carica in vista di questo che, classifica alla mano, era il big match di questa prima parte di campionato.

L’inizio della partita era equilibrato, ma nella parte finale del primo set era il servizio di Arianna Longarini, subentrata dalla panchina, a scavare il solco decisivo fino al 25-17 finale. La chiave della partita, però, era tutta nell’incredibile secondo set. Le senigalliesi, forse appagate dal bel finale di primo parziale, non rientravano in campo con la giusta concentrazione e le ospiti, trascinate dallo straordinario opposto Alice Righi, prendevano il largo fino al massimo vantaggio sul 13-4.

Quando si arrivava al 20-13 per il Montecchio il set sembrava finito, ma erano due sostituzioni da parte del coach senigalliese Paradisi a cambiare l’esito del parziale. In regia entrava Francesca Carnevaletti, la “lucida follia” della squadra (così la ribattezzerà Paradisi a fine match), al posto della pur brava Elisa Cerioni e in seconda linea Rossella Berluti dava fiato a Caterina Morganti. Tutto cambiava: migliorava il rendimento in difesa delle padrone di casa, le ospiti entravano in crisi con la ricezione sulle battute di Berluti prima e Menniti poi. Così, in un attimo, la Miv rientrava fino al 22 pari. Il Montecchio aveva un sussulto e si procurava due set point sul 24-22, ma le nerazzurre di casa recuperavano ancora e si aggiudicavano il parziale 26-24.

Dopo un set così, recuperato letteralmente dalla spazzatura, in molti pensavano che le ospiti potessero cedere psicologicamente nel terzo parziale. In effetti è andata così, anche se il Montecchio non ha mai mollato del tutto anche nell’ultimo set, comunque condotto con autorità dalla Miv fino al 25-17 finale.

Tanti i segreti del successo senigalliese: le battute di Longarini e Menniti, la distribuzione perfetta in attacco da parte delle due registe alternatesi in campo, il gioco in primo tempo e il muro di Santini e Menniti (quest’ultima in grande spolvero), la prestazione praticamente perfetta in ricezione e in difesa di una sempre più convincente Rebecca Pappalardo e l’uso intelligente dei cambi, assolutamente decisivi nel secondo set.

Non abbiamo citato Saraga e Morganti perché loro sono le certezze della squadra. Per quanto riguarda la Megabox Montecchio, oltre alla già citata Righi, è piaciuta la prova in difesa, con una seconda linea ben orchestrata dal libero Battistelli. Prossimo match della Miv, sabato 1 dicembre, in trasferta a Lucrezia.

Prima del match è stato osservato un minuto di silenzio per la scomparsa di Giorgio Pasquali, papà dell’ex medico sociale e socio fondatore dell’Us Pallavolo Senigallia Alessandro Pasquali. A lui va tutta la vicinanza della società.

Allegati

VIDEO – Miv-Montecchio 3-0, match point, festeggiamenti, intervista al coach

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura