SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Il Comitato Difesa Ospedale Senigallia scende in strada con banchetti informativi

13 e 14 ottobre, corso Due Giugno. "Anzichè difendere le poche risorse, cercano di silenziare e anestetizzare le voci dissidenti"

Centro Commerciale Il Maestrale Senigallia - Marche Ancona
Ospedale di Senigallia

A breve pubblicheremo anche mail di Responsabili che tendono ad intimorire e soffocare la ribellione interna in atto nel nostro Ospedale da parte della maggioranza dei dipendenti ormai disgustati da questa gestione che ha visto in pochi anni il nostro Ospedale passare da una eccellenza a quasi un ospedale di base.

Sembrerebbe che:
Fabrizio Volpini e Maurizio MangialardiVenerdi 5 ottobre scorso, mentre Mangialardi e Volpini si facevano fotografare con i nuovi primari, è stato deciso un ulteriore e grave taglio all’Ospedale di Senigallia:

Veniva deciso infatti di ridurre le sedute operatorie, eliminare le visite per la partoanalgesia che sta richiamando tante partorienti anche da lontano.
L’assurdo è che per mantenere il punto nascita a Fabriano, pericoloso per le poche nascite che ci sono, hanno speso una cifra enorme con consulenti pediatri dal Salesi, così come per carenza di anestesisti vengono tagliate risorse per sostenere il servizio punto nascite di Fabriano, nonostante la legge ne sancisca la chiusura.

Con questa decisione anestesisti e pediatri da Senigallia verranno trasferiti (turnandoli mensilmente) al nosocomio di Fabriano. È evidente che una simile decisione avrà ripercussioni negative per il servizio a Senigallia ed anche per gli stessi professionisti coinvolti in questi trasferimenti temporanei.

Ci chiediamo come mai alla popolazione non vengono comunicate queste penalizzazioni sanitarie che influiscono pesantemente sui medici specialisti e su tutta la popolazione che vedrà ridotte ovviamente anche le sedute di sala operatoria e che anzi passano nel silenzio più assordante di tutti gli amministratori comunali e regionali (Mangialardi e Volpini in testa) del nostro ospedale?

Perché i rappresentanti dei senigalliesi anzichè difendere le ormai poche risorse sanitarie rimanenti, cercano di silenziare, anestetizzare le poche voci senigalliesi dissidenti ma veritiere, come quelle del Comitato Cittadino, sulla mala gestione in atto?

Il Comitato Cittadino a difesa dell'OspedaleQuesto sarà lo spunto anche per parlare con i cittadini nei banchetti di sabato 13 e domenica 14 ottobre che il Comitato terrà per il Corso 2 Giugno aggiornandoli anche sullo sfascio dilagante ormai sul nostro Ospedale: sfascio dovuto solo a scelte partitiche che i cittadini devono conoscere e sulle quali chiederemo loro di dare un giudizio mediante questionario apposito.

Tutti i lavoratori dipendenti dell’ospedale denuncino la malagestione sanitaria in atto.

da Comitato Cittadino Difesa Ospedale di Senigallia

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!