SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Netservice - Editoria on-line

Associazioni e privati cittadini sottoscrivono un documento di condanna sul caso Diciotti

«Lo straniero, "regolare " o "clandestino" che sia, in quanto persona umana è portatore dei diritti fondamentali»

Nave Diciotti

Intendiamo denunciare la tragica violazione di diritti umani ad opera del governo italiano, secondo cui ai migranti è legittimo ridurre, fino a negare, il diritto all’accoglienza.

Assistiamo a condotte che calpestano sia i principi della Carta Costituzionale che il dettato normativo. La  Costituzione italiana, infatti, afferma all’art. 2 che “La Repubblicariconosce e garantisce i diritti inviolabili dell’uomo … e richiede  l’adempimento degli inderogabili doveri di solidarietà economica, politica e sociale“; all’art.10 comma 2° prescrive che “ la condizione giuridica dello straniero è regolata dalla legge in conformità delle norme e dei trattati internazionali.

In conseguenza di tali norme, lo straniero presente nel territorio dello Stato è titolare di diritti inviolabili, ovvero fondamentali, riconosciuti ai cittadini italiani.

Tale principio è stato ribadito dalla Corte Costituzionale, che con ripetute decisioni ha affermato che l’art. 3 della Costituzione – Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono uguali davanti alla legge – deve essere interpretato in unione all’art.2 che, prevedendo il riconoscimento dei diritti fondamentali dell’uomo, non distingue tra italiani e stranieri. Anche l’art.10, co.2, della Costituzione afferma gli stessi principi facendo riferimento ai trattati internazionali per i diritti fondamentali degli stranieri.

Lo straniero quindi, “regolare ” o “clandestino” che sia, in quanto persona umana è portatore dei diritti fondamentali tra cui rientrano il diritto alla vita, alla libertà e alla sicurezza personale, il diritto a non subire trattamenti degradanti, di agire in giudizio, il diritto alla difesa e alla  cura.

Tali diritti sono stati violati più volte durante il recupero di imbarcazioni sovraccariche e di salvataggio in mare di migranti, sia negando alle navi intervenute l’attracco in porti nazionali “sicuri”, e dunque costringendoli a lunghe navigazioni ai confini del Mediterraneo, sia negando lo sbarco dei naufraghi su una nave della nostra Guardia Costiera, seppure autorizzata ad attraccare.

Si è venuta così a creare una situazione indegna di ogni paese che vuole definirsi civile e a Catania, con la nave “Diciotti”, è stata risolta solo grazie all’intervento della magistratura.

Non è la prima volta e temiamo possa non essere l’ultima che sulla vita di queste persone si gioca un cinico braccio di ferro tra il Governo italiano e l’Unione Europea.

Intendiamo manifestare tutta la nostra indignazione per il prolungato blocco delle centocinquanta persone che sono state private dei diritti sanciti dalle convenzioni internazionali sull’asilo, dalla normativa comunitaria e dalla nostra Costituzione e costretti a subire un penosa condizione di grave disagio fisico e psicologico. E’ stata negata a uomini, donne e bambini, molti dei quali sopravvissuti a gravissimi abusi nel loro paese, lungo la rotta migratoria ed in particolare nei centri di detenzione libici, la possibilità di ricevere cure immediate e indispensabili.

La Procura di Agrigento ha già provveduto a promuovere l’azione penale nei confronti del Ministro dell’Interno, artefice del divieto di sbarco (unitamente ad alcuni suoi alti funzionari) per i reati di arresto illegale, abuso di ufficio e sequestro di persona a scopo di coazione.

Riteniamo che il fondamento di ogni Stato di diritto e di ogni democrazia sia il rispetto da parte di tutti i cittadini delle leggi; questo vale a maggior ragione da parte di chi ha ruoli di potere e di amministrazione pubblica. Assolutamente grave è l’atteggiamento del Ministro Salvini che si è dichiarato indifferente ai richiami al rispetto della normativa, sentendosi forte dell’ampio consenso popolare. Ritenersi al di sopra delle leggi e svincolati dal rispetto del principio di legalità solo perché si è stati eletti, rappresenta un atteggiamento inaccettabile.

L’illecito praticato dal governo è anche internazionale. Già la Corte Europea dei Diritti Umani di Strasburgo nel 2014 aveva condannato l’Italia per un’azione di respingimento di minori.

Non possiamo permettere che il nostro Paese dimentichi la cultura dell’accoglienza e della solidarietà che, pur nella complessità del fenomeno, deve continuare a definire la nostra identità nazionale.

 

Elenco delle adesioni:

ANPI, Associazione Le Rondini, CGIL- Senigallia, Libera – Senigallia, GRIS (gruppo regionale immigrati Marche), La città Futura, Possibile, Movimento donne contro il razzismo, Associazione Confluenze

Adesioni di singoli cittadini e rappresentanti  istituzionali:

Giuseppina Massi,   Stefania Pagani,  Giuseppe Omenetti,  Myriam Fugaro,  Lucia Paolinelli,   Massimiliano Giacchella,  Elisa Margini,  Virgilio Marconi, Maurizio Tonini Bossi,  Nausicaa Fileri,  Enrico Pergolesi,  Attilio Casagrande,  Sandrina Galli,  Catia Ventura,  Simone Ceresoni,  Mario Busti,  Manuela Bartolucci,  Giorgio Candelaresi,  Carlo Girolametti,  Nadia Maldone,  Roberto Primavera,  Antonio Minetti,  Simonetta Rosa, Francesca Paci, Luciano Principi,  Giordano Mancinelli,  Vincenzo Cerulli,  Margherita Angeletti,  Paolo Fuligni,  Giuseppe Santoni,  Maria Ghattas,  Nadia Ghattas,  Luana Angeloni,  Andrea Rodano, Luca Angeloni, Marco Moschini,  Don Paolo Gasperini,  Beatrice Brignone,  Mohamed Elhasani,  Fabrizio Volpini,  Francesco Spinozzi,  Maria Clotilde Luca, Teresa Morante,  Paolo Magnini,  Francesco Mancini, Paolo Negri,  Emilia Scartozzi,  Franco Fileri,  Marinella Adani,  Marco Scattolini,  Anna Terenzi,    Ferdinando Vernelli,  Donatella Terenzi,  Landi Giacomo,  Luciana Marinari, Riccardo Casagrande,  Federica Bartozzi,  Maria Luisa Mazzetta, Nicoletta Cella,  Gaetana Sgarro,  Francesca Spaziani, Giorgia Mazzarini,  Stefania Fraboni,  Boubacar Mahamat Affagius,  Corrado Bacchiocchi,  Maria Cristina Giombetti, Claudio Brocanelli,  Massimo Mori, Federica Spinozzi,  Mauro Balducci, Luciano Giulioni,  Marisa Cinciari Rodano,  Paola Angelini,  Claudio Cerusici,  Paola Federici,  Anna Pia Giansanti,  Antonio Pagani,  Giuseppina Pagliarani,  Veronica Mattiello, Stefano Giuliodoro,  Marco Scaloni,   Anna Grazia Lentini,Claudia Giacomini,  Maria Chiara Paolini, Elena Paolini, Amedeo Paolini,  Roberta Bossoletti,  Annalisa Ubertoni,  Angela Conti,  Silvana Spinaci,  Leonardo Barucca,  Alessandra Pesaresi, Simone Tranquilli, Consuelo Donati,  Leonardo Strizzi, Concetta Contini,  Luca Coloccini,  Carla Gambelli,  Marta Costantini , Daniela Minetti,  Andrea Rotatori,  Massimo Romagnoli, Fabio Ceccarini, Daniele Zulli, Marco Pallotta, Monica Marani,  Maria Paola Strambioli,  Davide Mariselli, Tullio Piersantelli,  Giovanni Spinozzi ,  Mauro Anselmo,  Paola Orciari,  Emanuela Pettinari,  Roberto Galli, Ivo Rosi,  Fabio Antonelli,  Giuseppe Sante Montani,  Alessandro Filippini,  Ubaldo Tomassetti,   Basilio Perri,  Averardo Bucci,  Eraldo Argentati,  Aldo Pierpaoli,  Ferdinando Salvioni,  Barbara Silvestrini,  Federica Biagiotti, Maria Schiavone,  Franco Gregoretti, Tina Modesti,  Assuntina Mucillo,  Mario Casagrande Esposto, Cristiana Montesi Costantini,  Marisa Sabbatini, Alfredo Piergiovanni,  Elide Candi,  Soeila Sorosh,  Eros Gregorini,  Anna Tonin,  Elena Mazzanti,  Carmen Cervasi,  Vania Bucci,  Annalisa Prediletto, Lorenzo Campanelli,  Davide Guidi,  Emanuela Sbriscia , Paola Giampieri,  Giovanni Bettini, Luciano Montesi, Guido Di Paolo, Emanuele Paolini,  Antonio Mastrovincenzo, Rosaria Mancini, Emanuele Francescangeli, Miriam Sadovski, Maria Moriller, Roberto Mancini (Macerata), Daniele Onori, Giovanni Polidori, Maria Grazia Guidi, Alessandra Cattaneo.

Commenti
Ci sono 10 commenti
Antonio 2018-09-08 20:15:20
Quattro gatti ridicoli e cattocomunisti...non contate nulla.
leofax 2018-09-08 22:26:00
Non leggo il cognome del nostro Primo Cittadino.
mik76
mik76 2018-09-08 23:10:49
Una domanda a tutti i firmatari: sareste disposti a prenderne uno a testa a casa vostra ed a spese vostre diventandone tutori legali (ovvero se delinquono poi rispondete voi)?
giulio
giulio 2018-09-08 23:30:46
Cit." La Costituzione viene piegata per essere usata come arma d'offesa. "Sarebbe facile obiettare che la Carta sancisce la difesa dei confini nazionali e la tutela dei cittadini italiani, e non prevede che si possa entrare nel nostro paese clandestinamente. Ma la legalità, per certi giudici come per tanti giustizialisti, va a farsi fottere quando si tratta di migranti e di nemici politici"
Caprone 2018-09-09 09:27:54
Premesso che non ho letto l'articolo, come nn leggo piu notizie dei buonisti di sinistra che hanno il potere di farti diventare razzista (dopo anni di politiche d'immigrazione e menate varie se non se ne sono resi conto il cittadino italiano alle votazioni è stato chiaro e non se ne sta pentendo anzi lega 33 % pd 17%).
La cosa mi ha colpito è la parte finale con i nomi dei 'privati cittadini' (tanti nomi di politici o ex ) che mi sembra un elenco (mai visto pubblicare prima in qualsiasi contesto) dei 4 gatti che siete rimasti a sinistra ( messi insieme pd, leu, +europa superano di poco il 20% , a giugno del 2016 il solo pd era a 31.7) toglietevi il paraocchi e smettete di darvi la zappa sui piedi che arrivare al 10% è un attimo.
bimi 2018-09-09 14:12:39
Adesso sono tutti giuristi e costituzionalisti... Rileggetela bene la Costituzione, perché non spetta ad “Associazioni e privati cittadini” scrivere condanne. Ma queste sono le persone che intendono tappare la bocca con la violenza agli altri, in none della democrazia...
marcof 2018-09-09 14:25:10
Che minchiate che mi tocca leggere....
octagon 2018-09-09 17:09:46
State peggiorando, la gente si è rotta i c@@@@@@@, per questo siete al 2,4%!
Paperinik
Paperinik 2018-09-09 18:59:28
Appena saputo delle 200 firme a Salvini sono tremate anche le mutande, non sa più a che santo votarsi dalla paura! 23 milini di Italiani hanno votato Centro Destra e M5S ben sapendo quale sarebbe stata la politica sull'immigrazione, pensate un po' voi 200 buonisti quanta paura mettono. Ma non vi rendete conto che vi ridono dietro anche i piccioni? Continuate pure nelle vostre ideologie buoniste, poi però quando avete i voti di un prefisso telefonico non vi lamentate!
Glauco G. 2018-09-10 16:32:35
Allora, analiziamo un po questa storia dei dirtti umani e applichiamo la nromativa ad ogni singolo aspetto della vita comune e non solo al “clandestino. Avete scritto 13 righe ribadndo il nulla ma fecendo riferimeto alle normative, alla 14 avete elencato alcuni diritti e ora vorrei analizzarli per capire quali di quest i sono stati violati. “Diritto alla vita” Nessun clandestino è stato ucciso da un rappresentante del popolo Italiano ne da cittadini Italiani (dentro la nave e dal momento del suo attracco fino ad oggi). “Diritto alla libertà” Non mi risultano arresti ma solo un divieto di ingresso nel territorio Italiano, questo diviato nasce dal fatto che i clandestini non possiedono documenti personali. Non vedo nulla di male. Se io vado in ogni stato del MONDO senza documenti, mi vietano l’ingresso e mi rimandano a casa. idem in questo caso. Forse chi scrive e chi critica questa cosa non ha mai viaggiato e al max ha messo piede a San Marino (come stato estero) oppure oggi in Europa e a questi soggetti chiedo di viaggiare senza documenti oppure di gettarli via quando arriveranno in territori extra Europa e vedere come verranno capestati i diritti uoamni...poi denunciate la nazione che vi ha respinto e così vediamo che accadrà. “Diritto alla libertà” Non ho nessuna notizia che i clandestini non siano liberi di fare se non con le restrizioni sopra citate e tenendo presente che sono ospitati in una nave. “Diritto alla sicurezza personale” è presente 24 su 24 personale militare Italiano che garantisce la sicurezzad ei Clandestini e fa rispettare le regole basilari sopra citati (regole che TUTTI i cittadini del mondo sono tenuti a rispettare...anche i clandestini). “Non subire trattamenti degradanti”, non mi risultano in atto torture o atteggiamenti degradanti se non un affollamento (ora risolto visto che sono sbarcati in molti) ma se sbaglio, chiedo a chi scrive l’esatto elenco dei trattamenti degradandti (non un elenco generico me l’esatto elenco dei comportamenti degradanti accaduti dal momento dell’attracco ad oggi..altrimenti, le accuse generiche le lasciamo alle discussioni di 1 media). “Diritto di agire in giudizio e il diritto alla difesa” questo forse potrebbe essere stato violato ma se riprendiamo l’esempio del viaggiare senza dovuimenti, beh il giudizio è matematico e la difesa non viene data (rimpatrio immediato nel terrotorio di partenza per chi non ha un valido documento a portata di mano). “Diritto alla cura” la croce rossa e la Boldrini sono 24 su 24 sulla nave e assicurano la cura di tutti. Quindi? Quali sono questi dirtti violati? Esite anche il dirotto all’uguaglianza sociale che sistematicamente volete voi violare isto che noi comuni mortali siamo obbligati a viaggiare con i dovuti documenti vistati dai vari commissariati mentre loro sono liberi di non avere nulla (perchè scappano da guerre? Ma se non hano documenti come faciamo a sapere se scappano da guerre? Perchè soffrono la fame? Ricordo di foto bambini scheletro che mangiano riso e bevono 1 volta a settiman mentre qui abbiamo i primi casi di uomini di colore in sovrappeso (alcuni non tutti)....farsi una domanda? Mica una cola...una sola domana!! Concludo dicendo che 170 persone circa su 44 632 rendono bene l’idea di tutto.
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!