SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Turisti truffati a Senigallia, vacanza salvata grazie ai social network

L'appello su Facebook è partito da Simone Tranquilli e ha permesso di trovare rapidamente una sistemazione

3.805 Letture
commenti
Santoli Service - Servizi edili ed elettrici - Marzocca di Senigallia
Edicola della Pace a Senigallia

Con l’arrivo dell’estate cresce anche il numero di truffe rivolte ai turisti, a cui vengono promesse case in affitto per trascorrere le vacanze che si rivelano “alloggi fantasma”, trasformando il meritato riposo in un incubo.

È quanto successo ad una famiglia con due figli, che dopo aver percorso seicento chilometri per raggiungere Senigallia ha scoperto che l’appartamento prenotato, per il quale era già stata versata la caparra, era del tutto inesistente.

In questo caso, però, la sventura ha avuto un lieto fine. La famiglia si è rivolta all’Edicola della Pace, dove Simone Tranquilli ha prontamente avviato un passaparola sui social network.

In pochissimo tempo su Facebook è nata una vera e propria ricerca, con moltissime persone che hanno contattato amici, parenti, albergatori o chiunque potesse offrire una sistemazione, anche se con una complicazione: nella settimana di ferragosto, infatti, è molto raro trovare un appartamento o una camera disponibile, trattandosi di uno dei momenti di maggiore affluenza turistica di tutta la stagione estiva.

Fortunatamente, dopo poche ore, è stata trovata una casa senza inquilini, che è stata messa a disposizione dal proprietario in modo completamente gratuito. Grazie all’ospitalità, alla solidarietà e alla rapida diffusione garantita dai social network quella che sembrava essere una vacanza iniziata nel peggiore dei modi ha ricevuto un lieto fine.

Commenti
Ci sono 3 commenti
centr100
centr100 2018-08-20 18:11:30
"La famiglia si è rivolta all’Edicola della Pace" : basta questo per capire la tristezza, ogni altro commento è superfluo.
mik76
mik76 2018-08-20 21:14:24
La vera tristezza è il commento che ha lasciato centr100, per me gran bella storia e gran bella figura per Senigallia
Glauco G. 2018-08-21 08:51:07
Arrivo in zona, non trovo la casa e vedo un bar o edicola.....secondo lei cosa dovevano fare come prima cosa? girare per una città a me sconosciuta con il navigatore per andare dalla polizia e denunciare la cosa....oppure sento subito i commercianti a me più vicini? Fortunatamente hanno risolto loro ma se non risolvevano credo sarebbero andati alla polizia...senza ottenere nulla ovviamente perchè queste truffe godono di "tutele" internazionali che rendono difficile arrivare al/ai colpevole/i. Credo che, l'unica cosa triste è vedere che esiste sempre qualcuno pronto a criticare a casaccio...ecco cosa mi ha reso più triste..leggere il commento sopra al mio piu che l'articolo.
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!