SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
PesceAzzurro - ristorante self-service di pesce - Senigallia

Danza e seduzione con il Burlesque Show del Summer Jamboree

Al Mamamia uno spettacolo che diventa ogni anno sempre più coinvolgente

Burlesque 2018

Seduzione vintage, retrò cabaret, danza in stile con performer internazionali, ambientazione notturna “off” e una elettrizzante rigorosa hot jazz band anni Venti e Trenta dal vivo. Il Burlesque Show del Summer Jamboree #19, atteso nella notte di venerdì 10 agosto al Mamamia di Senigallia (Marche – AN), è uno spettacolo da manuale, sempre più coinvolgente.

Nel 2006, il momento burlesque è arrivato in Italia grazie al Festival di musica e cultura dell’America anni ’40 e ’50, in corso quest’anno fino al 12 agosto. Era la prima volta che anche il pubblico italiano poteva ammirare questo spettacolo vintage – oggi tra i must della vacanza R’n’R – già diffuso nei club di tutta Europa. Nel 2007, il Summer Jamboree punta subito in alto e ospitando Dita Von Teese, ancora oggi Regina indiscussa del genere.

Da allora, ogni edizione di burlesque al Summer Jamboree è stata al top, ospitando performer tra le più apprezzate e richieste delle scene internazionali. Lo spettacolo di quest’anno rilancia con un parterre di artiste di prim’ordine: Mara de Nudée (Francia), The Bee’s Knees (Inghilterra), Ulrike Storch (Germania). A sigillare la serata musicalmente parlando c’è la spettacolare band dei Chicago Stompers, giovanissima formazione italiana che il mondo ci invidia per la straordinaria fedeltà al sound delle orchestre americane anni Venti e Trenta, raggiunta attraverso strumenti, arrangiamenti e orchestrazioni rigorose dal punto di vista filologico.

Per raggiungere il Burlesque Show sarà disponibile un servizio di bus navetta gratuito, in partenza dalla Stazione di Senigallia con orario continuato (andata e ritorno) dalle 23 alle 05. Artiste versatili, ballerine, cantanti, attrici, autrici dei loro spettacoli, le performer che daranno vita al “Burlesque Show” 2018 arrivano da Francia, Germania e Gran Bretagna. Ispirati ai primi anni Venti, i numeri della parigina attrice e cantante Mara de Nudée contengono riferimenti alla fotografia, al cinema e alla musica.

Nascono dalla sua passione per la storia del costume e dalla sua ammirazione per icone femminili senza tempo: Marlene Dietrich, Greta Garbo, Rita Hayworth e Ava Gardner. Con la delicata bellezza di una bambola, Mara sembra un’attrice del cinema muto, ma la sua dolcezza sa lasciar posto alla grinta più seducente e a sguardi fatali. Che si tratti di uno strip, di un ballo e di una canzone, questa perla parigina incanta il suo pubblico e crea un’atmosfera poetica ed elegante che fa viaggiare nel tempo con humour e raffinatezza.

Oltre a esibirsi a livello internazionale dal 2008, Mara è anche docente di questa arte burlesque. Ha inoltre lavorato accanto alle grandi Gentry de Paris e Dita Von Teese al Casino de Paris. Vengono invece da Londra, le Bee’s Knees e ne sono una degna rappresentazione. Dal 2004, conosciute come le più eleganti flapper di Londra, trascinano il pubblico con i loro leggendari numeri Charleston e con eccentrici balli jazz degli anni 20, 30 e 40.

Ulrike Storch al Burlesque 2018Mara De Nudée - BurlesqueMara De Nudée - Burlesque

Riportano infatti in scena famosi balli vintage, cercando di mantenere l’autenticità del periodo, ma garantendo allo stesso tempo uno stile unico e originale, fatto di allegria, velocità e eleganza. Allegramente maliziose, queste ballerine illuminano ogni palco con i loro ritmi contagiosi e con un’originale forma di cabaret old fashioned. Si esibiscono regolarmente in tutta Europa e nel Regno Unito. Appaiono inoltre spesso in televisione.

Altra formidabile protagonista del Burlesque Show 2018 sarà Ulrike Storch, performer e autrice dei suoi spettacoli, apprezzatissima per la sua versatilità e soprattutto per la sua abilità nel foot-juggling. Spettacolare. Nata in Germania e formatasi in Olanda, Ucraina e Germania, sotto la guida di Juan Liu, ex artista del prestigiosissimo Cirque du Soleil, ha conseguito il diploma in arti circensi nel 2014 e si è esibita anche con la premiatissima compagnia dei Cirque Éloize.

Esuberante e versatile, con lo stile e la professionalità di una vera artista, Ulrike Storch è conosciuta anche per la sua particolare somiglianza con Marlene Dietrich. Somiglianza su cui ha giocato, costruendo uno spettacolo che è stabile nei teatri-cabaret di Londra e che l’ha resa famosa a livello internazionale, dal titolo “Tributo a Marlene”. Ha inoltre lavorato in tv e nel cinema. Ad affiancare musicalmente queste strabilianti performer europee, ci saranno i Chicago Stompers, formazione assolutamente da non perdere.

Quella del “Burlesque” sarà l’unica specialissima occasione per ascoltarli durante il festival. Si tratta di un fiore all’occhiello della scena italiana: l’orchestra “hot jazz” più giovane d’Italia e l’unica specializzata nel repertorio delle orchestre americane ed europee degli anni ‘20 e ’30 (in particolare tra il 1924 e il 1933). Sono inconfondibili. Tutto nelle loro esibizioni è rigorosamente in stile, dai vestiti agli strumenti vintage. In particolare, tra questi ultimi spicca il kit percussionistico, i rari e poco usati sassofoni basso e c-melody, il clarinetto di metallo e il violino di stroh.

Il loro sound è impressionante per fedeltà allo stile dell’epoca, unita a verve, entusiasmo e energia autentiche. Il repertorio, che spazia dai titoli più celebri a quelli meno noti della tradizione, viene infatti eseguito per mezzo di trascrizioni ed arrangiamenti che fedelmente riproducono le orchestrazioni originali. Dietro ogni esecuzione c’è lo studio di stile e fraseggio dei migliori musicisti dell’epoca.

Non è un caso che, pur giovanissimi (tutti sotto i 30 anni), i Chicago Stompers siano riusciti a conquistare l’attenzione del panorama internazionale, partecipando su invito ai più importanti festival ed eventi Jazz e Swing di tutto il mondo. La formazione: Elena P. Paynes – vocals, Martino Pellegrini – violin, strohviolin, vocal, Corrado Tosetti – trumpet, cornet, Paolo Colombo – clarinet, Arturo Garra – tenor sax, clarinet, piano, Giovanni Libonati – alto sax, c-melody sax, clarinet, Giorgio Gallina – trombone, violin, ukulele, Mauro L. Porro – piano, clarinet, soprano/alto/bass sax, vocal, cornet, arrangiamenti e trascrizioni, Dario Lavizzari – banjo, guitar, Paolo A. Vanzulli – tuba, double bass, drums, Fabrizio Carriero – drums, percussions, washboard.

Il Summer Jamboree è organizzato dalla società Summer Jamboree e sostenuto dal Comune di Senigallia con la collaborazione di Regione Marche e la partecipazione della Camera di Commercio di Ancona. Sponsor ufficiali della XIX edizione del Festival internazionale: Birra Forst, Kraken, Jose Cuervo, Gancia, Russian Standard Vodka, Aperol Spritz, Wild Turkey, Abbondio Drinks dal 1889, Häagen-Dazs™, Wind Tre, Acqua FRASASSI, Estra Prometeo del gruppo Estra, Centro Commerciale Ipersimply, Partner etico: Lega del Filo d’Oro.

L’infopoint si trova in Piazza Manni e sarà aperto per tutta la durata del Festival dalle 10 del mattino all’1 di notte. I biglietti per Hawaiian Party, dopofestival Rotonda a Mare e Burlesque Show si possono trovare sia presso Infopoint, che direttamente nei luoghi degli eventi.

Info per il pubblico: www.summerjamboree.com

Facebook Summer Jamboree www.facebook.com/SummerJamboree

Instagram www.instagram.com/summerjamboree_official

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!