SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Netservice - Posizionamento su motori di ricerca

Lotta ad abusivismo commerciale, sanzionati a Senigallia tre venditori non autorizzati

Sequestrate dalla Polizia Locale ingenti quantità di merce che verrà devoluta in beneficenza

1.621 Letture
Un commento
Venditore abusivo in spiaggia

Mercoledì 25 luglio, dopo aver ricevuto segnalazioni dalla centrale operativa, la Polizia Locale di Senigallia supportata da una pattuglia dei Carabinieri ha effettuato un intervento volto a combattere la vendita abusiva di prodotti sulla spiaggia.

L’operazione si è svolta in un tratto del lungomare Alighieri, all’altezza dell’Hotel Majestic. Sono stati individuati tre soggetti che vendevano indumenti, borse e articoli di pelletteria esposti su carrelli con ruote, senza essere in possesso di nessuna autorizzazione necessaria per praticare l’attività di commercio.

Uno dei venditori, vedendo gli agenti, ha tentato la fuga abbandonando il carretto e tuffandosi in acqua, per poi nascondersi tra gli ombrelloni portando con sé parte della merce. È stato però riconosciuto e bloccato non appena ha deciso di raggiungere la strada.

I commercianti abusivi sono stati accompagnati presso gli uffici della Polizia Locale di Senigallia, dove sono stati identificati. Sono stati poi redatti i verbali di accertamento delle violazioni e di sequestro delle merci.

I venditori non autorizzati, tutti cittadini extracomunitari residenti in Italia, hanno ricevuto sanzioni per l’infrazione di commercio abusivo in area demaniale, con un importo tra i €2500 e i €15000 (da pagare in misura ridotta di €5000).

Sono stati sequestrati 404 tra portafogli, borse, cinture e altri accessori di pelletteria e 272 vestiti da donna. In seguito sono stati recuperati in spiaggia altri articoli abbandonati da commercianti che, alla vista degli agenti, sono riusciti a scappare abbandonando la propria merce, tra cui 17 pinguini gonfiabili e 42 borse. I prodotti sequestrati verranno depositati negli uffici comunali in attesa di essere devoluti in beneficenza.

Caricamento mappa in corso...
Commenti
Solo un commento
Glauco G. 2018-07-26 17:23:42
Già mi vedo la scena... il venditore abusivo in fila alla posta con 5.000,00 euro in mano. “mi scusi devo pagare il mio debito con la giustizia e pagare 5.000 Euro”. Una volta pagato, via di nuovo in spiaggia con la sua bellissima Lambo ..ma questa volta però ..... in spiaggia non per vendere ma per prendere il sole con 5 maggiordomi che si dedicheranno tutto il tempo al suo benessere (ventaglio, massaggi e servizio bar sotto l’ombrellone)....giusto? oppure i verbali sono stati già stracciati e i 5.000,00 euro non li pagheranno mai.....vivendo come spesso accade in clandestinità assoluta vendendo magari in altre città aspettando di cnuovo la polizia che nulla farà come sempre (non per colpa della polizia ovviamente)?. Quale scenario secondo voi è più veritiero? Le multe dai 2.500 ai 15.000 sono fatte per noi Italiani...per tutti quelli che hanno da perdere perchè integrati sul territorio e sul tessuto sociale... se sei legalmente radicato nela città... azzardati a sgarrare che la paghi cara...se sei qui da illegale...tranauillo..fa come vuoi..viaola la legge come piu ti pare tanto piu di un pezzo di carta con dei numeri sopra e una tiratina di orecchie non ti daranno mai.... adoro le magliette rosse che amano vivere di immagine tanto in barca a vela con il piattino di caviale... ..tanto in barca non ci sono abusivi che gli daranno fastidio.
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura