SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Società della Pietra - Pavimenti e rivestimenti in materiali naturali - Senigallia

“A distanza di 3 anni, Dr. Volpini cosa abbiamo?”

"Le critiche aspre del 2012 rivolte da Volpini a Spacca hanno avuto una evoluzione ma non positiva per i cittadini senigalliesi"

Il Comitato Cittadino a difesa dell'Ospedale

Le critiche aspre del 2012 rivolte dal Dr. Volpini all’allora Presidente della Regione Spacca e al suo Assessore alla Sanità e ai Direttori di Asur e Dipartimentali, per “l’organizzazione che ha concentrato il potere decisionale nelle mani di pochi” hanno avuto una evoluzione, ma non certamente positiva per i cittadini senigalliesi.

Alle Elezioni Regionali del 2015 Volpini, assessore alla sanità del comune di Senigallia, consigliere più votato della provincia di Ancona con 4.100 preferenze, ringraziava e diceva: “Sono contento e soddisfatto per questa nomina che rappresenta un riconoscimento importante per me ma soprattutto per tutto il territorio che rappresento -commenta Volpini- si tratta di un ruolo impegnativo perché la sanità e i servizi alla persona rappresentano una partita fondamentale e tocca da vicino tutti i cittadini“.

Questa premessa fatta da un politico Senigalliese avrebbe dovuto aprire la speranza ad un cambio di rotta, da lui stesso annunciato, per la sanità dell’Ospedale di Senigallia.

A distanza di 3 anni, Dr. Volpini cosa abbiamo?

L’incompiuta della Risonanza Magnetica, che, dopo oltre 3 anni di ritardo, lo ha visto visitare il cantiere quasi da capomastro, (gli mancava la cazzuola in mano!!) e la chiusura della Cardiologia Utic, dopo aver detto il 24 luglio 2017 che avrebbe congelato la determina. Su questi due argomenti abbiamo fatto richiesta di incontri, richiamo alle responsabilità e comunicati ma tutti senza esito.

Si è poi vantato della nuova organizzazione dell’Otorino dove ora si fanno piccoli interventi di day surgery senza dire però che si è rinunciato per sempre all’autonomia specialistica di Reparto, ormai sotto Fabriano, all’assunzione di 1 medico che avrebbe garantito la reperibilità notturna su 7 giorni e non su due. Che organizzazione ha messo in piedi se gli esami audiometrici si è costretti a farli fuori Senigallia per una assenza del tecnico audiometrista dal 2016?? E perché non ha considerato che questa nuova organizzazione avrebbe pesato ancor più sul personale infermieristico già carente nei numeri?

Dicono che a questa situazione assai penalizzante abbia contribuito anche l’Assessore Girolametti, se così fosse non ci meraviglierebbe vista la promessa mai mantenuta che si sarebbe dimesso qualora si fosse perso l’Utic…infatti ancora è li, ben saldo sulla poltrona di Assessore!!
E’ questa la buona sanità o una sanità di Serie B !?!?)

Che dire del Pronto Soccorso sempre in emergenza per attrezzature e per personale, salvo palliativi di risorse umane nei periodi di maggior turismo estivo, del Laboratorio Analisi ridotto quasi ad un punto prelievo con pazienti ormai rivolti a strutture private convenzionate, letti di DPA tolti e mai più riassegnati e potremmo andare avanti all’infinito.

L’ultima chicca ha visto la chiusura della Gasteoenterolgia. Qui per la verità, dopo che i buoi erano scappati dalla stalla, tutti si sono stupiti. Dal Sindaco Mangialardi, a Girolametti, a Volpini tutti hanno appreso con “stupore” limitandosi a dire che quella della Gastro è una chiusura estiva e quindi solo momentanea.
Momentanea “de che?”.

Se ad una Unità Operativa, punto di riferimento di Area Vasta2 e quindi di Senigallia Jesi e Fabriano, si tolgono i posti letto (12) non è che ci si deve stupire o dire che è una chiusura momentanea o che, però, si garantiscono comunque i livelli essenziali di assistenza: vorremmo ben vedere, ricordiamo loro che siamo nel 2018.

Questo significa solo una cosa, come detto da una ex-dirigente sanitaria: DEGENZA SPECIALISTICA CHIUSA.

E’ chiaro quanto abbiamo esposto Sig. Presidente della IV Commissione Regionale, con Delega alla Sanità,. Dr. Volpini??

da Comitato difesa dell’Ospedale

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!