SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
PesceAzzurro - ristorante self-service di pesce - Senigallia

Comitato Difesa Ospedale Senigallia: “Medici merce rara perchè non vengono assunti”

L'attacco a Bevilacqua sul caso di Gastroenterologia e le responsabilità "ad ampio raggio da Spacca a Marini"

2.060 Letture
commenti
Sanità: vertici di Regione, Comune e Area Vasta 2 dal 2010 al 2018

Ecco perché il Sindaco Mangialardi, l’Ing. Bevilacqua dell’Area Vasta 2 si affannano a smentire questa triste realtà, che però non si smentisce con le chiacchiere, quelle vanno bene nelle manifestazioni estive e a Senigallia non mancano certo le occasioni.

Ormai fanno comunicati similitendenti ad anestetizzare la cittadinanza che si fida del loro Sindaco, cosa che facevano anche noi prima di vedere gli atti ufficiali.

Perchè se con le chiacchiere sono convincenti, lo stupore manifestato è senz’altro specchio per le allodole. Può un Sindaco non essere a conoscenza di ciò che succede nel nostro Ospedale se lo sanno i cittadini? Sig. Sindaco vediamo dai social che Lei ci segue pedissequamente e ci apprezza con molti “like” quindi dovrebbe essere a conoscenza della situazione del nostro nosocomio, o no?

E’ vero che ci è venuto il dubbio: ci apprezza o ci deride con i suoi “like”?

Nel mentre stiamo ragionando sul grado di apprezzamento/derisione ecco il comunicato dell’Ing. Bevilacqua con il titolo ”Medici merce rara” e “Presto un’assunzione alla Gastro”.

Caro direttore di Area Vasta certo che i medici sono merce rara, soprattutto se non si vuole assumerli come è stato fatto sino ad ora ma dare loro solo incarichi a tempo determinato.

Ecco perchè i medici evitano accuratamente il nostro nosocomio e comunque le ricordiamo che 2 specialisti se ne sono andati e lei, forse ancora per risparmiare, dice che ne vuole assumere solo 1. Vede la differenza?

Ingegnere, dopo la Risonanza Magnetica, la perdita dell’Utic di Cardiologia, la riduzione degli accessi in Laboratorio, il Pronto Soccorso soffocato da richieste di interventi, senza Tac e con un telecomandato vecchio e obsoleto, ora noi dovremmo credere alle soluzioni che propone sulla Gastroenterologia?

Che non sono poi soluzioni ma toppe che forse sono peggiori del buco che ha creato.

Quando poi dice: “ricordiamoci che Senigallia è anche riferimento della Rete di Gastroenterologia per tutta l’Area Vasta”, sarebbe bene che lo ricordasse lei alla sera prima di addormentarsi perché noi cittadini lo sappiamo ed è per questo che protestiamo per la sua chiusura.

Ma le responsabilità di questo degrado sono ad ampio raggio, dal Presidente della Commissione Sanità Volpini, per le false promesse sulla Risonanza Magnetica, a Ceriscioli che non ha fatto altro che portare avanti il progetto sanitario di Spacca incentivando ancor più la sanità privata, a Marini che il 24 luglio 2017 ha promesso, senza farlo, di congelare la determina che ha chiuso la Terapia Intensiva cardiologica, a Girolametti, che se la prende direttamente con i dipendenti e con i pazienti che procurano danno al nosocomio non attendendo i tempi necessari per la prenotazione degli esami (la colonscopia non è più prenotabile tramite CUP!) e se ne vanno in altre strutture.

Informiamo lor signori che oggi, 4 luglio 2018, il TG3 ha dato come notizia ufficiale che la mobilità passiva sanitaria è molto peggiorata rispetto al 2016 superando i 30 milioni euro (circa 70 a noi risulta).Questo significa che i cittadini non apprezzano l’offerta sanitaria regionale proposta di cui i responsabili si fanno vanto.

Ora il 26 luglio 2018 ci sono i rinnovi dei contratti dei direttori di Asur e di Area vasta.

Consigliere Volpini, come presidente della commissione sanità regionale, ha sorvegliato, ha controllato l’operato del Presidente Regionale, nonché assessore alla sanità, Ceriscioli, oppure si è chiuso occhi e orecchie e non ha rispettato il patto elettorale con centinaia di cittadini che a Senigallia lo hanno votato e a cui aveva promesso una sanità migliore e un ospedale degno di tale nome….?!??

Bevilacqua merita una riconferma o insieme a Marini meritano la cittadinanza onoraria, non certo dell’Ospedale di Senigallia ma dell’Ospedale Carlo Urbani di Jesi che li ha visti sempre molto impegnati al suo potenziamento?

dal Comitato Cittadino Difesa Ospedale Senigallia

Commenti
Ci sono 3 commenti
girolametticarlo 2018-07-08 11:21:35
Mai pensato e tantomeno dichiarato quanto a me attribuito dal comitato. Ho invece detto e ribadisco che gli annunci sensazionalistici gridati spesso dal comitato, che descrivono situazioni apocalittiche, sono controproducenti per la fiducia dei cittadini nella nostra stuttura ospedaliera,ancora di alta qualità. Per essere preoccupato mi basta osservare la realtà, senza le drammatizzazioni propagandistiche (a favore di chi?...).
frulla_48 2018-07-08 19:02:57
L'assessore è di memoria corta...c'ero anhe io a Ripe e abbiamo un nutrito numero di cittadini che hanno ascoltato le.sue dichiarazioni....se vuole.un confronto pubblico basta dirlo!!
Glauco G. 2018-07-09 16:34:30
Siete senza vergogna.... annunci sensazionalistici e situazioni apocalittiche sono controproducenti per la fiduzia dei cittadini? alta qualità? ma davvero credete a quello che dite e scrivete? pensate che mi allarmo per quello che si vocifera oppure per quello che state facendo realmente? ma scherzate? fate basta per favore...state esagerando! la fiduzia dei cittadini l'avrete non con le parole mwa riportando la VERA ALTA QUALITA' del nostro ospedale. grazie
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura