SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Parcheggio piazzale Morandi a Senigallia, “tutelare i pendolari”

L'intervento di un cittadino e la replica del sindaco

3.247 Letture
commenti
Caffespresso - Macchina da caffè a capsule Rekico in offerta
Il parcheggio di via Quintino Sella, stretto tra l'ex Hotel Marche, i giardini Morandi e la stazione ferroviaria FS

Un cittadino interviene con una mail al sindaco, inviata per conto di numerosi pendolari che si recano abitualmente alla stazione ferroviaria per andare al lavoro in treno, chiedendo lumi sull’eventualità che il parcheggio di piazzale Morandi, situato proprio dietro la stazione FS, da libero diventi a pagamento.


“Scrivo a nome di innumerevoli pendolari che ogni mattina si recano alla stazione ferroviaria per prendere il treno e recarsi al lavoro – si legge -. Veniamo a conoscenza che oltre a pagare l’abbonamento del treno, oltre a pagare l’abbonamento dell’autobus, una volta giunti a destinazione, ora dovremo pagare anche il parcheggio dove lasciamo il mezzo al mattino.  Immagino che Lei avrà pensato a tutte quelle persone che non possono recarsi alla stazione a piedi o in bicicletta. Ha pensato a un piano B per queste persone? Altrimenti si tratterebbe soltanto dell’ennesima beffa e balzello”.

“Come già dichiarato dall’assessore Monachesi – risponde il sindaco Maurizio Mangialardi –L’eventuale modifica del parcheggio di piazzale Morandi da libero a pagamento è inserita nel più ampio comparto urbanistico che comprende la riqualificazione dell’ex hotel Marche e dell’ex Iat, quindi in un progetto piuttosto complesso che dovrà tenere conto di molteplici fattori. Non abbiamo nessun dubbio nel voler tutelare i pendolari che devono raggiungere la stazione ferroviaria e hanno la necessità di lasciare l’automobile: in questa direzione vanno infatti le possibili soluzioni già allo studio di questa amministrazione, per garantire da una parte una necessaria turnazione dei parcheggi in una zona molto centrale dal punto di vista turistico, dall’altra agevolazioni che vadano incontro alle necessità dei pendolari”.

Caricamento mappa in corso...
Commenti
Ci sono 2 commenti
giulio
giulio 2018-06-27 12:06:45
Traduco la risposta del sindaco, nel caso non si fosse capito nulla (io per primo): i parcheggi diventano a pagamento. Se mai ci fosse una sollevazione popolare di pendolari, armati di forconi, cosa alquanto improbabile, destineremo dieci posti dico dieci, liberi (presidiati ovviamente da posteggiatori diversamente bianchi).
Glauco G. 2018-06-27 14:31:17
Ok diventeranno a pagamento ma dobbiamo anche tenere presente che, come chiarito dalla circolare (prot. N° 1712 del 30.03.2012) del Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti, devono esserci parcheggi liberi nelle vicinanze delle strisce blu. In caso di violazione di una delle due norme (ubicazione e vicinanza dei parcheggi gratuiti), i verbali notificati sono da considerare illegittimi. Ecco le parole del CDS: “Qualora il comune assuma l’esercizio diretto del parcheggio con custodia o lo dia in concessione ovvero disponga l’installazione dei dispositivi di controllo di durata della sosta, su parte della stessa area o su altra parte nelle immediate vicinanze, deve riservare una adeguata (ripeto io ADEGUATA e non 2 parcheggi bianchi) area destinata a parcheggio rispettivamente senza custodia o senza dispositivi di controllo di durata della sosta”. Questa situazione ha portato a un incremento dei ricorsi per le sanzioni amministrative notificate per violazione della sosta regolamentata. Il motivo è semplice: le multe sono nulle se nelle vicinanze del parcheggio a pagamento non sono stati creati spazi di parcheggio libero, ovvero con righe bianche.
Anche per le linee blu ci sono delle eccezioni, ossia possono essere adibite senza la vicinanza dei parcheggi gratuiti in caso di: area pedonale (non presente in questo caso), zona a traffico limitato (non presente in questo caso) o zone di particolare rilevanza urbanistica (non presente in questo caso). Quindi, ok le strisce blu ma il comune deve studiare una zona dove ubicare un numero ADEGUATO di strisce bianche. Detto questo, ok diventierà blu e forse saranno pure tutti parcheggi contestabili ma spero che diventeranno blu solo ed esclusivamente quando tutta la zona inizierà a variare il contesto ampio e complicato dichiarato e non che oggi diventa blu e tra 15 anni butteranno giu il mureto di recinzione dell’ ex Hotel Marche per far finta di iniziare i lavori.
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura