SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Ottima edizione del Salone del Libro per l’Associazione di Storia Contemporanea

Gli storici hanno visto aumentare del 66% i libri venduti a Torino

Lidia Pupilli e Giancarlo Caselli

Si è trattata di un’altra edizione di successo per l’Associazione di Storia Contemporanea alla 31° edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino con oltre venti titoli.

L’ente di via Chiostergi era presente quest’anno con oltre venti titoli, alcuni dei quali sono stati presentati durante l’importante manifestazione che non è, come comunemente si ritiene, solo una vetrina per i libri, ma anche per avviare nuovi contatti e significative collaborazioni con il mondo dell’editoria. Grazie al lavoro di volontari e appassionati i riscontri non si sono fatti attendere: l’Associazione ha aumentato del 66% il volume del “venduto” rispetto all’anno precedente, ad essa si sono iscritti nuovi soci e sono state gettate proficue basi per implementare la già ampia offerta associativa.

Assoluto primatista è  stato il “Dizionario Biografico delle Marchigiane” (Ed. Il lavoro editoriale, 2018), proposto nella prima come nella seconda versione (quella, appena uscita, reperibile nelle librerie), presentato dalla curatrice dell’opera, prof.ssa Lidia Pupilli, e dalla co-autrice Rita Forlini. Ma anche altri titoli, dall’ultimo numero di “Itineris”, la rivista di storia dei viaggi in età contemporanea,  all’ultimo libro associativo “La gioventù degli storici e delle storiche” (a cura di L. Pupilli e M. Severini,  Ed. Aras, 2018) hanno richiamato l’attenzione del pubblico della più importante kermesse nazionale, così come il “Diario di paternità” del socio Stefano Aloe che tanto ha fatto parlare di sé sulla stampa cartacea e non.

A proposito di “Itineris”, il nuovissimo n. 3 della rivista sarà presentato giovedì 17 maggio, alle ore 17.45, nella Sala conferenze della Biblioteca Antonelliana. Tra i momenti più suggestivi del Salone, la consegna da parte della Vicepresidente Pupilli di un libro tra i più richiesti nello stand associativo (“111 storie granata”, alla sua seconda presenza consecutiva al Salone) al giudice Giancarlo Caselli, come noto magistrato di vaglia e grande tifoso granata: Caselli ha ringraziato commosso e posato con la prof.ssa per una foto-ricordo.

Del resto in tutta l’area circostante il Lingotto circolavano in questi giorni solo bandiere granata.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura