SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Turismo. Le Marche battono la rotta che porta a Est

Tra le iniziative, workshop per promuovere l'offerta turistica della regione in Lettonia e partecipazione a fiere in Bielorussia

La spiaggia di Senigallia. Foto di Luca Ceccacci per Senigallia Notizie. Tutti i diritti riservati.

Il ponte del 1° maggio è da sempre un’occasione succulenta per organizzare gite fuoriporta con tutta la famiglia e i numeri lo confermano anche quest’anno, visto che l’80% delle camere disponibili sui maggiori canali del turismo online sono state prenotate.

Certo il meteo ha dato la sua mano con le temperature estive che ci ha regalato in questi ultimi giorni, ma il successo è dovuto anche alle politiche messe in atto dalla Regione con l’intento di promuovere le bellezze del nostro territorio non solo a livello nazionale, ma battendo anche i sentieri che portano nei Paesi Baltici.

È di poco più di un mese fa, infatti, l’iniziativa attivata dalle istituzioni regionali grazie alla quale sono state autorizzate nuove tratte aeree che collegano Falconara/Ancona alla Lituania e alla Lettonia; in particolar modo quest’ultima, diventata ormai “la porta dei paesi Baltici”, è stata la sede dei workshop organizzati per promuovere l’offerta turistica marchigiana, puntando l’accento non solo sulla bellezza delle coste, delle colline o dei meravigliosi borghi medievali, ma soprattutto sulle ricchezze paesaggistiche e storiche che il territorio custodisce.

È, invece, più recente la partecipazione alla 21° Fiera Internazionale del Turismo di Minsk, dove la città di Sant’Elpidio e la Provincia di Pesaro, rappresentate dagli operatori turistici più importanti della zona, hanno potuto presentare, davanti a una platea molto interessata, le strutture ricettive, i musei più originali, le manifestazioni della tradizione e le ricchezze enogastronomiche del nostro territorio, confermando l’intenzione di gettare le basi per una collaborazione proficua tra le Marche e l’area euroasiatica.

Le istituzioni locali puntano molto sul settore turistico, diventato ormai uno dei volani del rilancio economico della regione, attraverso la valorizzazione del territorio, la riqualificazione delle strutture alberghiere e il lancio di nuove iniziative, con la creazione di itinerari ad hoc, come quello dei “Cammini Lauretani”, per fare un esempio, con l’obiettivo di soddisfare una domanda proveniente dai paesi orientali che si rivela essere sempre più in crescita.

Lo scenario appena descritto si presenta molto favorevole per chi desidera entrare nel settore come operatore, attività oggi decisamente favorita dalla trasformazione che l’intero segmento ha, possiamo dire fortunatamente, subito, grazie a portali come Airbnb o Booking che permettono anche al singolo cittadino privato di creare una piccola struttura ricettiva, magari a conduzione familiare, mettendo a disposizione dei turisti un immobile o, più semplicemente, una stanza di casa propria.

Se a ciò si aggiunge che anche il settore del credito sta vivendo un momento molto favorevole e propone prodotti finanziari vantaggiosi, come i mutui online, che presentano tassi d’interesse ai minimi storici, o i prestiti finalizzati per la ristrutturazione, la possibilità di investire nella creazione di un’attività turistica diventa una realtà decisamente più concreta.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!