SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Un successo di partecipazione la seconda edizione di “Vivere con” a Senigallia

Tutte le Consulte e tutti gli istituti superiori della città sul palco della Fenice per promuovere l'uguaglianza

Laboratorio Naturale - Shop online: sapone naturale, bava lumaca bio, latte asina bio, aloe bio
"Vivere con" al Teatro La Fenice di Senigallia

Un successo pieno per la seconda edizione di “Vivere con”, ancora con tante persone presenti al Teatro “La Fenice” per l’iniziativa organizzata congiuntamente dalle sei Consulte comunali.

Patrocinata dal Comune e della Fondazione Città di Senigallia, che hanno portato il proprio saluto con il Sindaco Maurizio Mangialardi ed il Presidente Michelangelo Guzzonato, la serata – presentata dal giornalista Fabio Girolimetti – è stata pienamente incentrata sul tema dell’uguaglianza, sviluppato da angolazioni e punti di vista diversi da tutti i soggetti coinvolti.

Apertura “a schiaffo” con la lettura dell’Articolo 3 della Costituzione da parte di un giovane senigalliese, a richiamare immediatamente il tema dell’iniziativa, mentre altri studenti nel corso della serata hanno letto in lingua originale dei brevi brani costituzionali di diversi Paesi.

Un ruolo di primo piano è stato infatti giocato dai giovani dei cinque Istituti superiori che hanno sede a Senigallia: inizio per i ragazzi dell’Istituto tecnico “Corinaldesi” con una performance teatrale realizzata partendo dalle studio in classe di articoli della Costituzione e del Codice Civile, mentre l’Istituto “Padovano” ha presentato una sfilata di abiti interamente realizzati dagli studenti del Corso Moda, raccontati però da un migrante che tra incanto e disincanto osservava il nostro Continente. E poi la danza, con esibizioni veramente spettacolari: il Liceo “Perticari” ha messo in scena un gruppo di donne che combattono per difendere con tenacia e determinazione i propri diritti, l’Istituto “Panzini” ha posto in primo piano il proprio ambiente multiculturale che offre tante e pari opportunità, mentre il Liceo “Medi” – per l’ennesima volta vincitore del titolo regionale dell’Olimpiade della Danza – ha presentato la storia di Edward Mani di Forbice, che dopo varie peripezie viene accettato dalla sua città e trova l’amore.

"Vivere con" al Teatro La Fenice di Senigallia"Vivere con" al Teatro La Fenice di Senigallia"Vivere con" al Teatro La Fenice di Senigallia

Ad inframezzare il tutto, i progetti proposti dalle Consulte: quella dei Gemellaggi e delle Relazioni Europee ha celebrato il trentennale dei Giochi del Gemellaggio che si svolgono annualmente insieme a Lorrach, Sens e Chester, la Consulta del Volontariato ha presentato “Volontariando in movimento” finanziato da una Legge regionale ed alla quale hanno aderito venti associazioni, che si propone di promuovere sul territorio uguaglianza sociale e parità di accesso ai servizi, la Consulta per la Cultura ha scelto la festa dell’appartenenza “Senigallia, Italia, Europa” realizzata due settimane fa da Asteres insieme ad altre undici associazioni, la Consulta degli Immigrati il progetto “Cibo per tutti” che prevede la distribuzione gratuita di frutta e verdura a persone che si trovano in difficoltà economica, la Consulta per lo Sport ha scelto “Ragazzi in movimento”, un progetto innovativo con sette società sportive che si sono affiancate ai Servizi sociali per permettere a giovani appartenenti a famiglie economicamente svantaggiate di praticare sport gratuitamente. I presidenti delle Consulte Remo Morpurgo, Elisabetta Paolozzi, Mohamed Malih, Domenico Ubaldi e Anna Magi hanno poi accolto il nuovo Presidente della Consulta dei Giovani Tommaso Conti, recentemente eletto da un’assemblea numerosa e partecipata. Sempre dalle Consulte, un importante contributo è giunto da Gianna Prapotnich e Vania Bucci, che hanno coordinato i movimenti scenici tra palco e platea.

A coronare il tutto, due straordinari momenti musicali: nella parte centrale della serata con il Maestro Federico Mondelci, solista e direttore dell’Orchestra di sassofoni del Conservatorio “Rossini” di Pesaro, mentre il finale è stato tutto per la Big Band della Scuola di musica “Bettino Padovano” diretta dal Maestro Samuele Garofoli.

Contenuti profondi e interessanti, le emozioni di forme artistiche diverse, l’energia ed il talento dei giovani: per un’iniziativa bella e originale, che ancora una volta ha colto nel segno.

Caricamento mappa in corso...
Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!