SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Centro Auto Senigallia - Rivenditore autorizzato Kia Motors, Hyundai

Ubriaco al volante insegue la propria fidanzata e aggredisce i Carabinieri: arrestato

Scattate le manette per un uomo di 42 anni: dovrà rispondere di guida in stato d'ebbrezza e resistenza a pubblico ufficiale

3.890 Letture
commenti
Arresto Carabinieri

Un uomo di 42 anni in preda ai fumi dell’alcol è stato tratto in arresto nella notte tra venerdì 27 e sabato 28 aprile dai Carabinieri di Senigallia: le accuse nei suoi confronti sono resistenza a pubblico ufficiale e guida in stato d’ebbrezza.

La vicenda ha avuto inizio in località Sant’Angelo, dove si è recata una pattuglia dei militari a seguito della segnalazione di una donna, la quale era impossibilitata a fare ritorno a casa per via del proprio fidanzato.

Costui, infatti, versava in un evidente stato di ubriachezza e insisteva perché la donna lo seguisse nella propria abitazione, contrariamente alla volontà di quest’ultima. Una volta giunti sul posto, i Carabinieri hanno apparentemente riportato la calma, riprendendo poi a monitorare il territorio.

Nel giro di una manciata di minuti, tuttavia, il 42enne è nuovamente tornato alla carica, mettendosi all’inseguimento della fidanzata che nel frattempo si era diretta a piedi verso la propria residenza. In tal frangente l’uomo, al volante della propria auto, ha superato a gran velocità la stessa pattuglia con cui aveva avuto a che fare poco prima: inevitabile l’inseguimento a sirene spiegate per le vie di Senigallia, inseguimento terminato poi con il fermo dell’individuo.

Posto di fronte alle proprie responsabilità, egli si è inizialmente rifiutato di scendere dalla propria vettura e di consegnare le chiavi dell’auto ai Carabinieri, per poi tentare di aggredirli tra una minaccia e l’altra. Immobilizzato e arrestato per resistenza a pubblico ufficiale, il 42enne è stato infine condotto presso la caserma senigalliese, dove a seguito del test alcolemico è risultato avere una concentrazione di alcol nel sangue pari a 1,26 grammi per litro, ossia quasi tre volte tanto il limite prescritto dalla legge.

L’uomo è stato così privato della patente di guida e denunciato per guida in stato d’ebbrezza, venendo inoltre sanzionato per la guida assai pericolosa di cui si è reso protagonista.

Nella mattinata di sabato 28 aprile egli è finito davanti al giudice del Tribunale di Ancona, che ne ha convalidato l’arresto fissando la prossima udienza per la fine del mese di maggio.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!