SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
La Senigalliese - Pratiche auto, passaggi, immatricolazioni, bolli - Senigallia

Da Ros (Lega Nord) sulla Sanità e sull’Ospedale di Senigallia

"Il segnale politico è inequivocabile, il voto unanime alla mozione sancisce, di fatto, che a Senigallia esiste un problema Sanità"

Davide Da Ros

La politica è fatta di “battaglie e lotte”, e la Lega, laddove c’è una ingiustizia per il Paese o per gli Italiani, è e sarà sempre in prima linea. Come nel caso della Sanità e dell’Ospedale di Senigallia. Oggi si può dire che è stata sancita e certificata una cosa molto importante.

Il Consiglio regionale Marche, ha approvato, all’unanimità, la mozione 349 presentata dal Consigliere regionale della Lega, Sandro Zaffiri. Una mozione che fu redatta a settembre scorso dal “Comitato a difesa dell’Ospedale e del Diritto alla Salute” con Presidente Serenella Curzi, “l’Unione Nazionale Consumatori Marche”, Avv. Corrado Canafoglia, ed “Energie per Senigallia” con Presidente Massimo Bello, inviata a tutti i Consiglieri regionali, a tutti i Sindaci dei Comuni delle valli del Misa e a tutti i Consigli comunali di questi comuni, compreso il Consiglio comunale di Senigallia.

A Senigallia fu presentata dal Consigliere della Lega Davide Da Ros, ma come sempre accade nel nostro Consiglio, il Sindaco non volle neanche prenderla in considerazione, addirittura disse che “la Regione mai avrebbe approvato la mozione”. Si sbagliava, come spesso gli accade, e il suo Ordine del Giorno che presentò e che fu votato oltre che dalla maggioranza, anche dalle opposizioni, tranne la Lega chiaramente, è rimasto “al palo” in tutta la sua totale inutilità e vacuità. Di contro, la mozione è andata “a dama” essendo stata approvata all’unanimità.

Il segnale politico è inequivocabile, il voto unanime alla mozione sancisce, di fatto, che a Senigallia esiste un problema Sanità che riguarda il nostro Ospedale, e quindi ora bisogna rivedere alcune strategie politiche che sono risultate fallimentari per Senigallia e tutto il territorio che si serve del nostro Ospedale. Anche la maggioranza in Regione lo ha espressamente ammesso votando a favore della mozione.

Non ci interessa mettere una bandierina sull’ottimo risultato ottenuto, segno di una strategia mirata, ci interessa invece, e molto, che quello che andavamo dicendo da molto tempo, e ossia che il nostro Ospedale aveva e ha tante carenze di varia natura, era ed è vero. Ma non finisce qui ovviamente, perché questo è il primo vero passo importante di una storia che sarà lunga, complicata e decisamente ostica, ma la Lega di sicuro non molla.

E ancora con più forza, visto il risultato, “accompagnerà” e coadiuverà il “Comitato a difesa dell’Ospedale e del Diritto alla Salute” e “l’Unione Nazionale Consumatori Marche” nelle “battaglie” future che si andranno ad intraprendere. Oltre a questo, nel prossimo Consiglio comunale ripresenterà la mozione (che vi alleghiamo) che allora neanche fu presa in considerazione dando però spazio ad un Ordine del Giorno inutile, e ad oggi, dopo l’approvazione di quell’ordine del giorno che la Lega non votò, si può tranquillamente dire che a nulla e servito, differentemente dalla mozione.

Auspichiamo ora che la mozione venga accolta e approvata anche a Senigallia, perché il “non farlo” metterebbe in evidenza, ancora una volta, quanto poco interessa il problema Sanità a Senigallia al Sindaco e all’Amministrazione.

Ai posteri l’ardua sentenza. La Lega c’è ed è anche ben visibile!

da Davide Da Ros – Consigliere comunale e Coordinatore Lega di Senigallia.

Commenti
Solo un commento
Dirty Rotten Imbeciles
Dirty Rotten Imbeciles 2018-05-02 19:28:34
......sancisce, di fatto, che a Senigallia esiste un problema Sanità, ma anche di
....strade ridotte a percorsi per fuoristrada
....di parcheggi inesistenti
....di incontrollato taglio di alberi
....di gabinetti pubblici inesistenti
....di chiusura ponti ed attivita' economiche a rischio
....di periferie e frazioni abbandonate
....di piazze inutili
....di centri sociali (quelli autogestiti) senza controllo
....di parcheggiatori abusivi
....di strutture tenute chiuse (Rotonda)
....di gestione turistica inesistente
....di consumo incontrollato di droghe ed alcool
....di annunci epocali che "annunci" rimangono
....di lungomare illuminato stile "Cimitero delle Grazie"

....l'unica cosa positiva e' che oggi e' "MENO" un giorno al 2020
....meno un giorno alla Liberazione
....e domani saranno meno 2....e poi meno 3.....
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura