SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Via le auto dal centro storico, il sindaco di Senigallia appoggia quello di Pesaro

Mangialardi a Ricci: "ci saranno resistenze di chi non sa sognare: io le ho sperimentate con piazza Garibaldi"

1.054 Letture
commenti
Matteo Ricci

“Ho appreso l’8 febbraio dalla stampa che il sindaco di Pesaro Matteo Ricci intende liberare la bellissima piazza del Popolo dalle auto.

È un’idea che condivido pienamente e che dimostra come in questa nostra terra esista una classe dirigente capace e con una originale visione di lungo periodo in grado di mettere al centro l’ambiente, la salute dei cittadini, la tutela e la valorizzazione del nostro immenso patrimonio culturale e artistico. So per esperienza quanto coraggio richieda portare avanti simili progetti. L’ho sperimentato personalmente quando decisi di trasformare piazza Garibaldi da orribile parcheggio a quel luogo meraviglioso che oggi. Sono certo che anche a Pesaro non mancheranno polemiche, resistenze, mistificazioni; del resto è questo il pane di cui si nutre l’immobilismo intransigente di coloro che non sanno sognare e che guardano esclusivamente al proprio piccolo personale interesse anziché al bene comune. Ma so anche che a Matteo, già entusiasta a suo tempo della riqualificazione di piazza Garibaldi, non mancherà né l’audacia né la risolutezza necessarie per portare al successo la sua idea e restituire ai pesaresi uno splendido angolo di città, più salubre e vivibile”.

Così il sindaco di Senigallia Maurizio Mangialardi sull’ipotesi avanzata dal sindaco di Pesaro Matteo Ricci di vietare la sosta delle auto in piazza del Popolo.

Commenti
Ci sono 4 commenti
giammarco 2018-02-08 18:10:59
Infatti si è visto, dopo aver levato i parcheggi di Piazza Garibaldi i negozi del centro sono andati a picco. I residenti non riescono a trovare un parcheggio neanche pregando. Ogni 2 x 3 riceviamo una multa per divieto di sosta. Non parliamo poi di quei osceni e penosi mercatini di Via Oberdan
- Via Chiostergi che levano altri parcheggi. Mani rubate all'agricoltura.
stefano 2018-02-09 10:26:37
In campagna elettorale è tipico delle seconde e terze linee prendere al volo ogni pretesto per omaggiare il capolista di turno. Ed e' topico per il Primo Cittadino di Senigallia, nella sua smisurata vanagloria, incappare in esilaranti scivolate. Piazza del Popolo a Pesaro è stata sempre priva di auto , fatta eccezione per le auto istituzionali o auto ad uso pubblico o, come recentemente, di auto blu per comizi elettorali.ne dovrebbe sapere qualcosa. Non è stata usata a parcheggio, tant' è che a Pesaro non è drammatico riuscire a parcheggiare nelle vicinanze e raggiungere a piedi la piazza. E ' facilmente raggiungibile da ogni parte della città con un sistema di piste ciclabili che Senigallia se le sogna. Non è stata mai una piazza alberata e quindi su di essa non si è scatenata la libido moto-segaiola amministrativa che abbiamo invece sperimentato dalle nostre parti (adesso abbiamo appreso dagli esperti di parte che solo il 6% del patrimonio arboreo cittadino è malato . Che strano , per Piazza Garibaldi e per la Stazione è stata sentenziata la condanna della totalità delle piante !! ). Non lo so se sia cosa più vecchia "l'immobilismo intransigente " o il taroccamento della realtà che costringe a vivere questa città in una sorta di Truman Schow o di Casa del Grande Fratello. Al Sindaco "sognatore" , che guarda lontano (almeno così dice) ma non vede da vicino, converrebbe pensare a queste cose , anche perché la città non vive affatto la fase del Moderno ma quella del Post-Modern che è l'anticamera del post-fesso.
stefano bernardini
boscaioloeremita
boscaioloeremita 2018-02-09 18:59:34
Per sognare occorre dormire e Mangialardi in questo è maestro.
centr100
centr100 2018-02-11 12:48:34
Si, infatti Ricci sta proprio a sentire Mangialardi se vuole fare qualcosa: ma bada a gí và!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura