SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Gli studenti di Senigallia contro l’alternanza scuola-lavoro

"Riteniamo che l’alternanza scuola-lavoro vada abolita perchè va contro il nostro diritto allo studio"

Gli studenti di Senigallia contro l'alternanza scuola-lavoro

Questa mattina (Ndr: 25 gennaio) a Senigallia vi sono state diverse azioni davanti alle scuole del campus e davanti al liceo scientifico E. Medi per informare e far conoscere meglio che cosa è realmente l’alternanza scuola lavoro.

La campagna nazionale BastAlternanza, di cui fanno parte anche i collettivi studenteschi marchigiani di Senigallia, Pesaro e Fabriano, si occupa e si preoccupa di informare innanzitutto gli studenti sul sistema dell’alternanza scuola-lavoro e sull’ultima riforma, la Buona Scuola di Renzi.

Noi riteniamo che l’alternanza scuola-lavoro vada abolita innanzitutto perchè va contro il nostro diritto allo studio e a una formazione degna: oltre che privarci delle ore di lezione, l’alternanza toglie a noi studenti l’opportunità di formarci anche al di fuori dell’orario scolastico, dato che va spesso ad intaccare le ore pomeridiane, i giorni festivi e le vacanze.

Inoltre obbliga noi studenti a lavorare gratuitamente, occupando mansioni che potrebbero essere ricoperte da disoccupati e precari regolarmente retribuiti.
Noi vogliamo che l’alternanza scuola-lavoro venga abolita: se il problema è che gli studenti sono troppo lontani dal mondo del lavoro, quello che noi chiediamo è di reinternalizzare l’alternanza tramite la scuola.

Vogliamo rimettere al centro il ruolo della scuola pubblica che si dovrebbe occupare della nostra formazione e invece incarica di questo le aziende, sfruttatrici di migliaia di studenti spesso minorenni.

Noi pensiamo che tutto questo sia indecente, assurdo e, d’ora in poi, ci faremo sentire fuori dalle scuole, perché dobbiamo far conoscere a tutti gli studenti la verità!
La conoscenza è necessaria per non diventare schiavi.

da Collettivo studentesco di Senigallia “Come eravamo”
Campagna Bastalternanza Marche

Commenti
Solo un commento
boscaioloeremita
boscaioloeremita 2018-01-26 07:49:53
I test Invalsi dimostrano che gli studenti italiani non studiano e non si impegnano abbastanza. Sognano ruoli dirigenziali ben pagati illudendosi di non dover affrontare gavetta e sacrifici.
In Italia, complice l'ideologia della "sinistra", è ancora diffusa la convinzione che si ottiene di più con le rivendicazioni che con il merito. Ragazzi…continuate a rifiutare l'attività manuale e subordinata…. la doccia fredda arriverà dopo il comodo parcheggio scolastico.
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura