SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Biondi Abbigliamento - Saldi invernali 2018 dal 30% al 70% - Castelleone di Suasa

Nasce a Senigallia l’Ambulatorio “Maundodè”, nel ricordo di Paolo Simone

Nei locali della Caritas l'inaugurazione a marzo; sabato 13 gennaio al Teatro La Fenice la presentazione

5.166 Letture
commenti
Presentazione Ambulatorio "Paolo Simone"

Un ambulatorio medico solidale rivolto a chi ha difficoltà economiche, realizzato in memoria dell’indimenticabile Paolo Simone, col contributo volontario di 28 medici e 16 infermieri, tutti del territorio.


E’ l’ “Ambulatorio Solidale Paolo Simone – Maundodè” (da una lingua africana, “Sono quello che sono grazie a loro”), che verrà presentato sabato 13 gennaio, dalle ore 17, al Teatro La Fenice (e non più, come annunciato in un primo momento ed affisso nei manifesti, alla Rotonda): interverrano le istituzioni, gli ideatori, e alcuni relatori tra cui Massimo Cirri, conduttore di Radio 2 e psicologo.

CaritasL’obiettivo dell’ambulatorio è dare risposte concrete alla povertà, al disagio socioeconomico e alla richiesta di diritto alla salute per tutti (cittadini italiani residenti e non, stranieri con o senza permesso di soggiorno, iscritti e non iscritti al Servizio sanitario nazionale, purché accumunati da condizioni di povertà e di bisogno socioeconomico).

L’accesso all’ambulatorio generalista sarà selezionato individualmente dagli operatori della Caritas – dove già, come sottolinea una delle promotrici, Emanuela Sbriscia Fioretti, c’era stata in passato un’esperienza analoga – attraverso il Centro di ascolto o tramite prescrizione del proprio medico di famiglia che ne attesti la necessità.

Gli operatori volontari si alterneranno per garantire un’apertura continuativa dell’ambulatorio, che verrà inaugurato nel mese di marzo nei locali della Caritas di Piazzale della Vittoria.

Tra i servizi offerti, a titolo gratuito per gli utenti, prestazioni di medicina generale, specialistiche, infermieristiche.

Gli orari, suscettibili di variazioni da qui a marzo, indicativamente copriranno due pomeriggi per le visite di medicina generale, tre per quelle specialistiche e cinque mattine per quelle infermieristiche.

Valter Mariotti, uno dei medici coinvolti, sottolinea “la grande risposta dei volontari interpellati e il grande aiuto ricevuto dalla Caritas. Un entusiasmo che deriva anche dalla figura di Paolo Simone, un uomo che si è dedicato a lungo ad iniziative simili.

Non dobbiamo essere percepiti come un’alternativa al Pronto Soccorso, ma vogliamo dare un contributo a chi si trova ad avere difficoltà ad accedere al diritto alla salute”.

Una problematica ribadita anche da altri due dei medici coinvolti, Gabriele Pagliariccio e Attilio Casagrande e che “Maundodè” cerca di risolvere almeno in parte: nel ricordo di Paolo Simone.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura