SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Senigallia: cronaca di un Natale speciale al centro Il Granaio

Il clima di festa al centro diurno contagia tutti

Car Multiservice - I chirurghi della tua auto - Centro servizi per auto a Senigallia
"Il Granaio", centro diurno

L’appuntamento è per le 15 e tutto è rigorosamente pronto: gli addobbi, le luci, i musicisti e il buffet.


Siamo al Granaio e si respira un bel clima di attesa per la festa che di lì a poco comincerà. Dal soffitto pendono fitti degli alberelli realizzati con tappi di sughero, palette “abbassa lingua” e fili di lana, e poi stelle di cartone dorato; ad una parete un grande albero di luci, in un’altra un bellissimo presepe con le figure, il paesaggio e i dettagli creati con pietre e sassi scelti con cura e poi dipinti a mano con pazienza.

Mario Vichi – Presidente della Fondazione Opera Pia Mastai Ferretti che del Granaio è titolare – lo sottolinea nel suo intervento: “tutto quello che possiamo ammirare qui dentro è frutto del lavoro degli ospiti, conferma di un Centro vivace che cerca di fare di tutto per far stare bene gli amici che sono qui. Come Fondazione c’è il massimo sostegno e tutto l’impegno possibile a che la realtà del Granaio vada bene e sia riconosciuta, amata, apprezzata e sostenuta”.

Ci sono anche il vicesindaco Memè e il sindaco Mangialardi: “Non sono mai mancato a questi appuntamenti: il Granaio è luogo simbolo di scelte buone e lungimiranti. Qui si respira una energia diversa dove si rafforza l’idea di fare le cose insieme. Occorre continuare a costruire spazi, luoghi, idee e comunità in cui chi è in difficoltà si possa sentire meno solo e possa poter contare su persone valide e professionali”.

Barbara Fontana, della cooperativa Progetto Solidarietà, responsabile del Centro, ricorda e ringrazia anche le dottoresse Maria Del Pesce, Giuseppina Massi e Anna Lentini per il prezioso contributo alla nascita di questa realtà nel 2003: “esempio di collaborazione virtuosa a più livelli”.

“Non lavoro più a Senigallia – interviene la Del Pesce – ma questo centro rimane dentro al mio cuore: Potete contare su validi successori. Grande è la soddisfazione perché Senigallia rimane un importante punto di riferimento per la malattia della demenza. Ci chiedono consigli e suggerimenti”.

E conclude con questo augurio: “Che sia sempre così e anche meglio”.

Non poteva mancare Gilda Perotti, responsabile della Associazione dei Familiari “Alzheimer senza paura”: “Un grazie a tutti. Grazie al Granaio e grazie al Caffè Alzheimer: non c’è regalo più grande del donare un paio d’ore di gioia e serenità”.

Sono appena le 15 e trenta. Finiti i saluti, si aprono le danze con la musica dal vivo di Costantino e Daniele, rispettivamente tastiera e fisarmonica. Le operatrici del Centro indossano una sgargiante maglietta natalizia con su scritto il proprio nome: tutto è ancora più familiare. E la festa continua.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!