SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Regalarsi un acquario: primi consigli

L'acquario ci permette di avere un "tratto" di lago o di mare sempre con noi

Acquario tropicale

Questa volta parliamo dell’acquariofilia che risale a Robert Warington quando nel 1849 installò, nella Hall dei Farmacisti londinesi, un acquario d’acqua dolce al quale ne sarà affiancato, nel 1851-52, uno marino destinato ad anemoni. Gli acquari sono dei contenitori più o meno grandi e trasparenti nei quali si allevano e vivono i pesci, i molluschi, i crostacei e le piante acquatiche. Gli acquari possono essere la semplice “palla” con due pesciolini rossi sino a una struttura con sistema di filtraggio. I materiali utilizzati sono il plexiglas, materia plastica, o le lastre di vetro. Solitamente il contenitore ha dei filtri, un produttore di calore con termostato e un impianto d’illuminazione a timer. Ci sono poi altri elementi come i distributori di cibo automatici o quelli di anidride carbonica per le piante.

Gli acquari possono essere di acqua dolce o salata, aperti o chiusi: i primi sono più semplici e adatti far vivere pesci e vegetazione dei fiumi o dei laghi mentre i secondi posso ospitare pesci, per esempio del Mediterraneo o mari tropicali. In quest’ultimo caso impegno, cura e manutenzione saranno maggiori. Il consiglio migliore, se volete avventurarvi in questo mondo, è quello di affidarsi sempre agli esperti del settore sia per il tipo di contenitore, sia per le specie di pesci e le piante da mettere all’interno. Prima di decidere quale comprare si deve stabilire prima di tutto il posto dove sistemarlo e ovviamente il tipo di acquario e di conseguenza la “vasca“.

Per cominciare può andare bene una da 80-100 litri per mettere dentro solo pochi pesci resistenti ma se volete qualcosa di più, servono almeno 200 litri, una misura standard, nella quale fare vivere vari tipi di pesci. Seguirà poi tutta la preparazione dell’interno del contenitore, dove bisognerà posare il fondale di ghiaia o sabbia, aggiungere poi le piante e le altre decorazioni e solo alla fine i pesci.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura