Logo farmacieFarmacie di turno


Paolucci Dott.ssa Francesca
SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Al Teatro Portone l’incontro “Share the journey”: padre Baggio ospite a Senigallia

Giovedì 7 interverrà il sottosegretario Sezione migranti e rifugiati del Dicastero per lo sviluppo umano integrale, Fabio Baggio

Caffespresso - Macchina da caffè a capsule Rekico in offerta
Teatro Portone Senigallia, piazzale della Vittoria

Share the journey, condividiamo il viaggio. È questa la campagna di Caritas Internationalis, lanciata in via ufficiale da papa Francesco durante l’udienza generale da piazza San Pietro il 27 settembre, davanti a migliaia di migranti, rifugiati e richiedenti asilo accolti grazie ai tanti progetti Caritas.

La campagna (#sharethejourney), della durata di due anni e promossa in 160 Paesi del mondo, nasce con l’obiettivo di promuovere la cultura dell’incontro nelle comunità dove i migranti partono o ritornano, in quelle in cui si trovano a transitare e in quelle dove scelgono di stabilire le loro case e le loro famiglie.

incontro Condividiamo il viaggioEcco quindi che a Senigallia giovedì 7 dicembre alle 18 nei locali del Teatro Portone, in piazza della Vittoria 22, grazie a Sprar (Sistema di protezione rifugiati e richiedenti asilo), alla diocesi, a Fondazione Caritas e a Migrantes, si terrà un incontro di approfondimento attorno a quattro verbi fondamentali su cui riflettere: accogliere, proteggere, promuovere e integrare. La serata, moderata dalla giornalista Laura Mandolini, vedrà l’intervento di padre Fabio Baggio, sottosegretario della Sezione migranti e rifugiati del Dicastero per lo sviluppo umano integrale, di Mohamed Malih, blogger, scrittore e presidente della Consulta degli immigrati e dell’associazione Stracomunitari, e di Jasmine Shala Flores, studentessa del liceo scientifico Enrico Medi di Senigallia.

Sarà un modo” spiega Ettore Fusaro, responsabile Caritas Marche “per capire e contribuire a far capire al pubblico perché così tante persone stanno lasciando la loro terra in questo preciso momento storico.  Ma anche per stimolare le comunità a costruire relazioni con i rifugiati e i migranti del nostro territorio, per accendere una luce e illuminare la strada”.

Nella storia c’è sempre stato qualcuno costretto ad abbandonare il proprio Paese e i propri affetti per cercare una vita più degna per sé e per i propri cari, la migrazione è una questione molto antica: questa campagna mira ad aiutare le comunità a vederla con occhi nuovi e cuore aperto. Per usare le parole del Santo Padre: “Cristo ci chiede di accogliere i nostri fratelli e sorelle migranti e rifugiati a braccia aperte. Accogliere proprio così, con le braccia bene aperte,perché quando le braccia sono aperte sono pronte a un abbraccio sincero, affettuoso, avvolgente, come la Chiesa madre che abbraccia tutti nella condivisione del viaggio comune.

Caricamento mappa in corso...
Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura