SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
La Fiera - Mercatino dell\\\'Usato a Senigallia - Sgomberi e traslochi

Presentata alla Rotonda a Mare di Senigallia la guida Slow Wine 2018

Francesco Quercetti: "Raccontiamo esperienze e impressioni. Evento per gli appassionati, che possono assaggiare vini premiati"

Presentazione guida Slow Wine 2018 a Senigallia

Si è svolta domenica 19 novembre, in un’affollata Rotonda a Mare di Senigallia, la presentazione regionale del volume Slow Wine 2018: la guida enologica curata da Slow Food, in collaborazione con la Federazione Italiana Sommelier Albergatori Ristoratori.

Slow Wine 2018, all’ottavo anno di pubblicazione, ha ormai un’identità ben delineata: interpretare e raccontare il mondo vinicolo italiano cercando di evidenziare i territori, le storie delle aziende e dei viticoltori, le loro esperienze, prima ancora che concentrarsi sui vini.

Dopo la presentazione nazionale del 14 ottobre a Montecatini Terme, è iniziata una serie di eventi itineranti nelle regioni italiane: il 19 novembre era la volta delle Marche e di Senigallia, con Corrado De Michelis, fiduciario della Condotta Slow Food di Senigallia, a fare gli onori di casa con il sindaco Maurizio Mangialardi, il vice sindaco Maurizio Memè e il consigliere Maurizio Perini.

Presentazione guida Slow Wine 2018 a SenigalliaPresentazione guida Slow Wine 2018 a SenigalliaPresentazione guida Slow Wine 2018 a Senigallia

A margine dell’evento, abbiamo intervistato Francesco Quercetti, responsabile per le Marche della guida Slow Wine.

“Abbiamo raccontato nel volume e in questa sede – ci dice Quercetti – quello che abbiamo fatto e le nostre impressioni per quanto riguarda l’annata vinicola, le nostre degustazioni, i vini migliori d’Italia: i Grandi Vini, i Vini Slow e i Vini Quotidiani, che abbiamo premiato e che facciamo assaggiare alle persone intervenute qui a Senigallia”.

Chi è stato invitato e coinvolto in questa presentazione?

“L’evento è pubblico e rivolto a tutti: abbiamo invitato i produttori e le cantine premiate, ma soprattutto questa giornata è pensata principalmente per gli appassionati che possono venire ad assaggiare i vini che Slow Food ha premiato”.

Come mai non abbiamo visto rappresentanze dell’Istituto Alberghiero Panzini di Senigallia o dell’Associazione Cuochi?

“Principalmente – afferma Quercetti – perchè come Slow Food non abbiamo rapporti con la scuola alberghiera e perchè questo evento non ha agganci con il mondo gastronomico e con attività ristorative a vario titolo. C’è da aggiungere, però che siamo molto soddisfatti del risultato che abbiamo raggiunto, convogliando alla Rotonda di Senigallia tanta gente per questa presentazione”.

Caricamento mappa in corso...
Commenti
Solo un commento
Dirty Rotten Imbeciles 2017-11-20 16:13:28
....no, per capire ma, Perini.......e' piu' SLOW o piu' WINE ?
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura