SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Le attrattive e le specialità della cucina di Senigallia in mostra a Milano

“Perle di mare e di terra” si profila come una "forte occasione di marketing del territorio"

Senigallia alla mostra di Milano

Si chiama “Perle di mare e di terra” ed è lo spazio collocato all’interno del padiglione della Regione Marche che l’Amministrazione comunale di Senigallia ha predisposto in occasione della manifestazione “Artigiano in Fiera”, la fiera leader del settore dell’artigianato e dell’enogastronomia che si terrà a Milano dal 2 al 10 dicembre.

Il progetto è stato presentato questa mattina, 8 novembre, all’istituto “Panzini”.

Al suo interno sarà montato un videowall dove verranno proiettate le immagini e i filmati delle principali attrattive del territorio senigalliese, inerenti in particolar modo la pesca e il mare con i suoi prodotti. Tali materiali promozionali sono stati in parte realizzati da professionisti del settore, e in parte forniti dai musei e dalle associazioni coinvolte nel progetto, che hanno messo a disposizione i loro archivi.

L’obiettivo è quello di valorizzare e promuovere il pescato locale anche come elemento caratterizzante dell’offerta turistico-culturale e identitaria del territorio.

Attraverso la collaborazione con l’associazione “Piccola pesca”, l’istituto “Panzini”, l’associazione “Cuochi della Regione Marche” e l’Assam, che fornirà il supporto metodologico per l’individuazione dei prodotti relativi alle ulteriori filiere agroalimentari locali, verranno organizzati quotidianamente show cooking e degustazioni gratuite per il pubblico, laboratori del gusto e workshop per operatori di settore e stampa specializzata.

“Il salone di Milano – afferma il sindaco Maurizio Mangialardi – sarà il palcoscenico ideale per mettere in campo una forte azione di marketing territoriale, dove i visitatori avranno la possibilità di conoscere, approfondire e degustare la nostra cucina marinara, interagire con i nostri cuochi, conoscere la nostra cultura e le nostre radici e assumere informazioni turistiche, con particolare riferimento al turismo culturale ed enogastronomico. Un grande ringraziamento va a tutti coloro che hanno collaborato alla realizzazione del progetto e in particolare al Flag Marche Nord, nella persona del suo presidente Tarcisio Porto, che lo ha sostenuto economicamente”.

In occasione dei laboratori del gusto e delle degustazioni verrà distribuito un calendario promozionale e turistico del 2018, che il pubblico presente potrà portare con sé a testimonianza della partecipazione all’evento e come souvenir di Senigallia. Anche il calendario è basato sulla promozione del pescato locale e stagionale: al suo interno contiene per ogni mese dell’anno una scheda sintetica sulla specie di stagione, curata dal Laboratorio di Biologia Marina e Pesca di Fano, e una corrispondente ricetta, predisposta dagli studenti dell’istituto “Panzini”; il tutto accompagnato da foto della città e dei piatti proposti, realizzate da professionisti del settore, tra cui il fotografo Lorenzo Cicconi Massi.

“Il progetto – spiega l’assessore ai Progetti europei Chantal Bomprezzi – è finanziato dal Flag Marche per un importo pari 60 mila euro nell’ambito del programma per la promozione e la diffusione del prodotto ittico locale, nonché la valorizzazione delle tradizioni enogastronomiche, che sovvenziona la partecipazione a fiere e manifestazioni. Da parte nostra c’è grande soddisfazione perché l’azione predisposta, per la quale ringrazio il nostro ufficio Progettazione e l’ufficio Turismo per il supporto, era uno degli obiettivi di mandato”.

Per quanto attiene agli aspetti scientifici e culturali, si prevede anche la presentazione  del libro “Lumachine Nassarius, Trita mutabilis pesca e tradizioni alimentari”, curato dalla professoressa Maria Lucia De Nicolò, dell’Università degli Studi di Bologna, in collaborazione con l’Organizzazione Produttori Pesca di Fano, Marotta e Senigallia Società Consortile. Alla kermesse milanese verrà inoltre distribuito l’opuscolo dell’associazione per la Storia dell’agricoltura Marchigiana “Campagna e mare – Pescetti e vino”, redatto dalla professoressa Ada Antonietti, direttrice del Museo della Storia della Mezzadria “Sergio Anselmi”, che mette in relazione la cucina marinara senigalliese e l’ambiente contadino, sottolineando l’interdipendenza tra le due filiere nel corso della storia.

Sono previsti infine una serie di appuntamenti dedicati alla stampa: giornalisti, blogger gourmet e opinion leader esperti del settore culinario saranno invitati all’evento e avranno la possibilità di assaggiare i prodotti e i piatti della tradizione senigalliese e di intervistare gli chef presenti.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura