SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Netservice - Posizionamento su motori di ricerca

Cucciolo di cane: prime cure e cibo

Nuovo appuntamento con la rubrica "A Tutto Zampe" - Cosa fare se vi siete regalati o se vi hanno regalato un cucciolo

cuccioli di cane, pincher, cani, animali

La prima cosa da fare è scegliere un veterinario che farà la prima visita e lo seguirà per il resto della sua vita dandovi indispensabili consigliLe cose necessarie da comprare sono: un alimento adatto ai primi mesi, due ciotole meglio se in acciaio inossidabile (una per l’acqua una per il cibo) un collare con una targhetta dove incidere il nome del cane e il vostro telefono o indirizzo, un guinzaglio da scegliere corto od estensibile. Se avete un giardino e pensate di tenere il cane fuori, dovrete preparare uno spazio adeguato coperto e rialzato rispetto al prato dove mettere la cuccia e le ciotole. Potete anche recintarlo ma non dovrà essere uno spazio piccolo. Se invece lo terrete in casa basterà un contenitore con un cuscino ma certamente lui verrà sul divano o sul letto con voi… o starà  semplicemente sul pavimento. Saranno poi utili una spazzola e un giocattolo per la dentizione, compatto senza parti che potrebbero staccarsi ed essere ingerite.

Per quanto riguarda il nome, meglio se corto e utilizzerete solo quello perchè  i sopranomi confondono il cane. Se all’inizio farà i bisogni in casa non sgridatelo, dovete abituarlo voi a farli quando uscirete, al mattino, dopo i sonnellini o aver giocato, dopo i pasti e prima di andare a dormire. Quando siete fuori preferite una zona che diventerà sempre o quasi la stessa ovvero il suo “territorio” e ricordate di dirgli dei “bravo!”. Il collare va messo che non stringa ilcollo mantenendo intorno ad esso “un po’ di gioco” e ricordate che siete voi che lo portate a spasso, non lui che vi “trascina“; il cane deve rimanere al vostro fianco.
Di solito i cuccioli restano con la madre fino ai 45-50 giorni d’età ovvero quando lo svezzamento è completo. Di taglia piccola medio o grande il cucciolo ha bisogno di un alimento specifico per il suo fabbisogno energetico che è superiore a quello di un cane adulto. I piccoli che hanno bocche e stomaci più ridotti hanno bisogno di cibo con elevate quantità di nutrienti ed energia da dare in poche razioni.

Le taglie medie necessitano di un alimento completo e bilanciato con un giusto apporto di vitamine e nutrienti specifici. Le taglie grandi, che sono più soggette a problemi articolari, abbisognano di una crescita graduale e controllata con poche quantità di calcio, fosforo e livello di calorie. La nutrizione di un cucciolo è importante per far sì che diventi un adulto sano. Le crocchette, rispetto al cibo umido, si mantengono a lungo e favoriscono la salute dei denti ma non contengono acqua perciò questa dovrà essere sempre presente nella ciotola. Un buon nutrimento deve avere proteine d’alta qualità, antiossidanti per il sistema immunitario, acidi grassi, omega 6 e 3 in giusto rapporto per l’energia e la salute del pelo. Se il cucciolo sembra sempre affamato non preoccupatevi e non cambiate le dosi: è nell’indole dei cani il voler mangiare sempre come per fare una scorta… I pasti al giorno devono essere tre poi da adulto saranno due.

I cani di piccola taglia sono adulti a 8 mesi, quelli di media a 12, quelli grandi a 15, quelli giganti a 18.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!