Logo farmacieFarmacie di turno


Paolucci Dott.ssa Francesca
SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Alluvione di Senigallia, Mangialardi interrogato per oltre 3 ore dai Pm

Il sindaco ha presentato una memoria di 60 pagine su quanto fatto prima, durante e dopo il 3 maggio 2014

2.252 Letture
commenti
SenigalliaNotizie.it - Metti il tuo banner
Maurizio Mangialardi

Il sindaco di Senigallia Maurizio Mangialardi è stato ascoltato questa mattina, 17 ottobre, dai pubblici ministeri Irene Bilotta, Ruggiero Dicuonzo e Rosario Lioniello, titolari dell’inchiesta sull’alluvione del 3 maggio 2014.

Accompagnato dall’avvocato Marina Magistrelli, Mangialardi ha anche consegnato una memoria di 60 pagine per fare chiarezza sul proprio operato.

“Durante un interrogatorio durato tre ore e mezzo – afferma il sindaco – e svoltosi in clima di tranquillità, ho reso ragione punto su punto dei fatti contestatimi. Ho consegnato ai pubblici ministeri una memoria di 60 pagine, riservandomi comunque di produrre ulteriore documentazione, attraverso cui provo a chiarire l’operato dell’Amministrazione comunale e, in particolare, gli iter amministrativi riguardanti il progetto delle vasche d’espansione, il Piano d’Assetto Idrogeologico, la realizzazione del Percorrimisa, nonché la gestione dell’allerta”.

Commenti
Ci sono 5 commenti
mimmo990
mimmo990 2017-10-17 18:30:02
Molto bene, grazie per averci aggiornati. Ma é anche molto difficile pensare che tu possa rilasciare una dichiarazione diversa da questa, in una situazione del genere.
Dirty Rotten Imbeciles
Dirty Rotten Imbeciles 2017-10-17 18:54:32
....adesso dovrà preparare le 2000 pagine nelle quali spiegherà tutto ciò che non ha fatto dal giorno dell'alluvione ad oggi (a parte aver levato qualche canna qua e là). Infatti il problema vero ora, non e' tanto difendersi da ciò che è accaduto durante l'alluvione (perché tutta colpa sua chiaramente non è) ma dimostrare che ora quel pericolo non esiste piu', ma, mi spiace dirlo, per come la vedo io quel pericolo ancora esiste. Infatti il tempo finora è stato clemente, ma sono certo che se dovesse ripetersi una pioggia come quella verificatasi giorni prima dell'alluvione, i suoi amici del Borgo Bicchia dovrebbero tirare fuori di nuovo i gommoni, e non solo loro. Se ne dovesse arrivare un'altra, il non aver fatto nulla (o ben poco) per evitarla, la renderà colpevole al 100%. Invece di tagliare alberi, come se lei respirasse "anidride carbonica", faccia tagliare canne ed arbusti lungo il fiume, grazie.
Paperinik
Paperinik 2017-10-17 22:34:21
Come mai "ILBIANCONIGLIO" non commenta mai le esternazioni del Sindaco? Ci sarà mica per caso qualche cosa che li accomuna? Per caso ovviamente...
BlackCat
BlackCat 2017-10-18 11:43:12
Normale prassi.
Glauco G. 2017-10-18 12:52:44
Concordo con Mimmo e quasi completamente con Dirty (tranne il discorso alberi). Per il resto, come sempre detto, se sarà ritenuto colpevole...non esiste Sindaco di Catania che tenga...che paghi e se ne vada via subito dal comunei!! Se sarà giudicato innocente...che continui tranquillamente a fare il sindaco fino a fine mandato.
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura