Logo farmacieFarmacie di turno


Pasquini Dr.ssa Claudia
SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Onoranze Funebri F.lli Costantini

Lega Nord Senigallia: “Anche alle Saline la condizione del verde è pessima”

"Ceresoni parlò di bosco con 4000 alberi e di un piano strutturale del verde come 'faro illuminante', che si dev'essere fulminato"

2.043 Letture
commenti
Situazioni di degrado degli alberi piantumati al parco delle Saline

Dopo aver reso pubblico il degrado del “Bosco di Topolino”, ecco illustrato quello del “Bosco delle Saline” che il Sindaco continua a menzionare nelle sue uscite sulla stampa come un “vanto” di questa Amministrazione.

Anche in questo caso le foto ben dimostrano in quale stato si trova il “Bosco delle Saline” che è  abbandonato a se stesso. Questa volta non abbiamo trovato le “siringhe”, ma una condizione pessima del verde. Essenze messi a dimora dalla Società Autostrade, così ci disse l’allora Assessore Ceresoni in un comunicato stampa, che o non sono cresciute di un cm o sono morte.

Situazioni di degrado degli alberi piantumati al parco delle SalineSituazioni di degrado degli alberi piantumati al parco delle SalineSituazioni di degrado degli alberi piantumati al parco delle Saline

Sempre in questo comunicato l’Assessore ci diceva che il Bosco “sarebbe stato seguito fin dall’inizio con grande attenzione dal nostro Comune”, cosa non vera perché le foto dimostrano benissimo come nessuno abbia mai fatto nulla in quello spazio visto che di quelle essenze piantumate ne sono morte tantissime.

L’Assessore aggiungeva anche che: “la piantumazione di oltre 4000 alberi avrebbe visto una buona percentuale di c.d. “alberi pronto effetto”, già grandi. Questi alberi “già grandi” devono essere rimasti “nell’immaginario collettivo” dell’Assessore, e come al solito la “verità” è ampiamente dimostrabile, e la Lega Nord la sta dimostrando.

Situazioni di degrado degli alberi piantumati al parco delle SalineSituazioni di degrado degli alberi piantumati al parco delle SalineSituazioni di degrado degli alberi piantumati al parco delle Saline

L’Assessore parlava anche di un “Piano Strutturale del verde” approvato nel 2005 come “faro illuminante” per la progettazione dei boschi. Secondo noi, dopo aver ben visionato queste aree verdi, al “faro illuminante” si deve essere “fulminata” la lampadina e non ve ne siete accorti.

Non esiste, ed è questa la critica seria, un “Piano del verde” a Senigallia, esiste solamente il modus operandi di muoversi senza nessun piano appunto, e ogni volta stravolgendo il tutto. In città si sono tagliati centinaia di alberi con la scusa che erano malati o pericolanti con la promessa di piantarne più del doppio altrove, ma se li levi “qui” e li ripianti a 5 Km, il danno c’è ed è irreparabile. Levare l’ossigeno in città rimettendolo (non è vero perché le piante non crescono neanche dopo tanti anni) chissà dove, non ha senso.

Situazioni di degrado degli alberi piantumati al parco delle SalineSituazioni di degrado degli alberi piantumati al parco delle SalineSituazioni di degrado degli alberi piantumati al parco delle Saline

La pinetina della stazione era in centro e dava ossigeno in quel punto, andare adesso a piantare 300 piantine alte si e no 60 cm a km di distanza non da nessun beneficio alla città. Anche perché se è vero che sono stati piantati migliaia di essenze, è anche vero che le avete abbandonate dalla più semplice manutenzione, non sono cresciute e tante sono morte.

Per noi questo non è un “piano del verde”, questo è un agire maldestramente in danno della città e dei cittadini. Prendere delle aree, piantarci le essenze e lasciare tutto allo sbando, ci spiegate, cortesemente, che senso ha? Oltretutto è anche uno spreco di soldi immane, perché quando muoiono o non crescono, sono soldi buttati al vento. Ci meraviglia che un ex verde come l’Assessore Ceresoni, abbia potuto lodare il disastro che i nostri occhi hanno visto, e le foto documentate.

Situazioni di degrado degli alberi piantumati al parco delle SalineSituazioni di degrado degli alberi piantumati al parco delle SalineSituazioni di degrado degli alberi piantumati al parco delle Saline

Come può una Amministrazione seria “vantarsi” di quello che di fatto non esiste? Come può l’ex Assessore Ceresoni dichiarare: “il verde pubblico è una questione strategica oltre che per la socialità e la vivibilità delle città anche per ciò che concerne il microclima, la qualità dell’aria che si respira e per il contenimento dei gas serra, quando l’operato è esattamente l’incontrario delle parole visto che si tagliano ovunque alberi se non secolari, quasi, e quello che si pianta o non cresce o muore?

Davide Da Ros
Consigliere comunale Lega Nord di Senigallia

Caricamento mappa in corso...
Commenti
Ci sono 8 commenti
fra77 2017-10-11 12:40:06
Invito i cittadini interessati a verificare se la condizione è pessima come scrive la Lega in questo articolo.
Come al solito esagerano,basta che andate a vedere.
Su tutti quegli alberi c'è ne sono circa 40 piegati dal vento ed una ventina che son morti.
Su grandi numeri di alberi piantati è anche fisiologico che una parte muoia. Andate da qualsiasi vivaio e vi spiegherà nel dettaglio e perché.
Personalmente ho già fatto la segnalazione in comune col numero di piante da ripristinare,di certo non un articolo sul giornale.
Aggiungo che dire che non son cresciuti di un centimetro dimostra l'ignoranza e la non conoscenza di quell'area.
Abitando li,in questi anni gli alberi son cresciuti del 50% minimo a fronte dell'altezza di piantumazione,in molti casi son cresciuti il doppio.
Che poi ci voglia una manutenzione più accurata è vero,ma dire abbandonato,non cresciuti,ed addirittura pessimo stato,vi dico che siete proprio in malafede.
Dirty Rotten Imbeciles
Dirty Rotten Imbeciles 2017-10-11 14:15:57
....non resisto !!! Sto Fra77 si mette a puntualizzare l'altezza e la crescita delle piante, come fosse un giardiniere o colui che le ha piantate e curate per anni. Lui abita li e le cose le sa, mica come voi Leghisti ignoranti, lui le vede da casa le piante, ci parla, le invita anche a cena....insomma far77, ma ce vedi o sei l'avvocato difensore d'ufficio di questi incapaci ? Ma lo vedi che sembra di guardare il giardino di una casa disabitata ? Ma non vedi che "manco li cani" ci vanno a fare i bisognini perché hanno paura di essere visti da altri cani ? Ora, per finire in bellezza, dovrei far mettere una decina di "omissis" dalla redazione del Giornale, ma evitero' di essere scurrile.....vuoi difendere i tuoi padroni che "soggiornano" al bar in fondo al corso anche difronte all'evidenza di un "parco" lasciato all'abbandono ? E piantala (in tutti i sensi)
fra77 2017-10-11 15:10:47
@DRI. Non perdo neanche tempo a scrivere x intero il suo nickname.
Lei come altri commentatori è il classico urlatore da stadio. Miope e non obiettivo.
Non serve essere giardinieri x notare che quello che ha scritto la lega e che conferma Lei è una castroneria.
Poi,vista la sua cecità strabordante di fesserie,le dico che ho sempre criticato le cose fatte a mio avviso male dall'amministrazione ed elogiato a mio avviso quelle fatte bene. Ma Lei non è un lettore attento e lo di vede.
Queste cose non potrà mai capirle,ha bisogno di tempo di anni ma forse non le capirà mai. Ne prendo atto,ma in fondo è un suo problema non il mio.
C'è un abisso tra lei e me,e questo mi fa felice. Può anche insultarmi non c'è problema,sarei ancora più felice e contento,visto che da un personaggio così lo reputo un elogio ed un complimento.
BrunoK 2017-10-11 16:55:51
fra77, ilbianconiglio, Ingrao e altri... se non fosero nati toccava inventarli per ridere un po', la classica "cricca" degli amici del potente, che il giorno che non sarà più potente (manca pochissimo), andranno a cogliere le margherite nei prati o a scopare il mare...
Mario2 2017-10-11 17:33:47
Lo stesso fra77 esperto di caditoie e sistemi di drenaggio?
Comunque quoto BrunoK, c’è la squadretta dei tirapiedi che si impegna per mettere qualche commento positivo, spesso difendendo l’indifendibile, probabilmente qualcuno che “milita” e che deve baciare i piedi per tutti i favori ricevuti.
ilbianconiglio 2017-10-12 09:59:15
Io ce l'ho solamente coi fascisti neri o verdi che siano.
che parlano per parlare
Stessero pure loro 80 anni in campagna e capirebbero le stronzate che scrivono.
Ossequi
anzi no
Emanuela 2017-10-12 21:45:27
Calma Mauro...
octagon 2017-10-15 08:43:12
Ci sono alberelli che sicuramente non avranno problemi in futuro, son cresciuti bene e sembrano già alberi in miniatura, ma moltissimi (se non curati e nutriti), la vedo dura, sono rimasti piccoli e si notano segni di sofferenza sia sul fusto e apparato giovane di quest'anno, che denotano una carenza idrica, segni di malattie fungine al colletto con parti disseccate e stipule secche, bastava stargli un po dietro e fare almeno un minimo di manutenzione e cura, la falda acquifera in quel posto si trova a pochi metri, se riuscivano a far sentire quella alle radici vedi come ti prendono! Invece per far polemica, l'amministrazione mette in conto queste piante, ma ricordiamoci che sono state messe a dimora da società autostrade per bilanciare la maggior concentrazione di Co2 data dalla terza corsia autostradale, non è cosi?
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura