SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

La Condotta di Senigallia accanto a Slow Food Marche per “Terra Madre Sibilla”

Domenica 8 ottobre a Gualdo di Macerata, incontri con allevatori, produttori e gente comune nei luoghi colpiti dal sisma

Maceratanotizie.it
Allevamenti nelle zone colpite dal terremoto del 30 ottobre nelle Marche. Foto tratta dal sito Vita.it

Slow Food Marche organizza “Terra Madre Sibilla”, una giornata di solidarietà per le Marche colpite un anno fa dal sisma. Domenica 08 ottobre, a Gualdo di Macerata, dalle 10.30 alle 20.00 Slow Food Marche incontrerà allevatori, piccoli produttori ma anche tanta gente comune che vive in questi territori, che ha perso tanto ma non la grinta per ricominciare.

A poco più di un anno dallo sciame sismico che ha ferito una parte della nostra regione, Slow Food Marche si confronterà insieme a chi qui vuol continuare a vivere e a lavorare, su quello che è stato fatto e su quel che c’è ancora da fare, sulle macerie visibili e su quelle invisibili ma anche su altre tematiche antecedenti al sisma, ad esempio le problematiche geologiche e strutturali dei territori appenninici, nella prospettiva di dare una mano concretamente e di poter pianificare interventi a lungo termine. A momenti di riflessione, confronto ed ascolto, se ne alterneranno altri, a carattere musicale e conviviale.

Il programma della giornata, a cui parteciperà anche la Condotta di Senigallia rappresentata dal fiduciario Corrado De Michelis assieme ad altri volontari del CdC, prevede nel dettaglio:
– 09.00/10.30 Accoglienza
– 10.30 Presentazione programma giornata
– 11.00 Il Terremoto un anno dopo – Testimonianze e racconti
-12.00/15.00 Pranzo con i Presidî ed i Prodotti de l’Arca del Gusto
– 15.30 La Buona Strada – Ripartiamo dal Cibo Confronto sul mantenimento e sul futuro delle Comunità Appenniniche.

Numerosi gli interventi a partire da Sonia Chellini – Vice Presidente Slow Food Italia (“La Buona Strada” progetto interregionale SF Italia), Paolo Scaramuccia – Lega Coop (“La cooperativa di comunità” proposta di sviluppo sostenibile) Francesca Baldereschi – Fondazione Slow Food per La Biodiversità (Agricoltura per il futuro) Cesare Spuri – Direttore Ufficio Ricostruzione Marche (1997 – 2017 visione di una ricostruzione infinita) Massimo Sargolini – Professore Ordinario in Urbanistica Unicam (Edilizia Urbana ricostruzione fisica e sociale dei centri storici) Claudia Stefanelli – Architetto (Sicurezza, Ecologia e Sostenibilità nella ricostruzione) Ugo Pazzi – Presidente Slow Food Marche (Ripartiamo dal Cibo progetti e visioni) Flavio Corradini – Rettore Unicam (Moderatore, facilitatore e conclusioni).

Durante tutta la giornata intrattenimenti musicali con Folkantina, Marco Poeta e Roberto Licci, La Compagnia di Musicultura che hanno aderito gratuitamente alla Giornata.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!