Logo farmacieFarmacie di turno


Manocchi Dr.ssa Francesca
SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Documento unitario sulla sanità, grande soddisfazione per il Pd di Senigallia

Approvato il mantenimento dell'Utic e dei reparti presenti, i consiglieri dem: "Vigileremo sulle procedure"

1.140 Letture
commenti
Farmacia estiva Manocchi Carloni - Lungomare di Senigallia
Primo consiglio comunale post elezioni a Senigallia - la maggioranza

Il gruppo consigliare del Partito Democratico esprime grande soddisfazione per il risultato ottenuto durante l’ultimo consiglio comunale del 5 settembre scorso, che ha approvato un ordine del giorno di rilevante importanza per la nostra città.

Il documento, firmato da tutti i consiglieri di maggioranza e opposizione a eccezione del consigliere della Lega Nord, dà mandato al sindaco Mangialardi di vigilare sul mantenimento dell’UTIC (Unità di Terapia Intensiva Coronarica) e di tutti gli altri reparti, considerando il ruolo strategico che riveste l’ospedale di Senigallia all’interno dell’Area Vasta 2 per la sua posizione geografica e per il suo rilievo demografico che subisce un aumento considerevole durante la stagione estiva.
Quando si parla di diritto alla salute non si può fare distinzione di appartenenza politica, non è giusto pensare solo ad apporre la propria “bandierina” ma insieme si può raggiungere l’obiettivo.

Questo è stato lo spirito con cui è stato redatto il testo, a seguito di un lungo, approfondito e costruttivo confronto durante la pausa estiva, guidato dal sindaco e dal presidente del Consiglio con i capigruppo e la presidente della IV commissione Angeletti, e che ha saputo tenere conto, in particolare, del contributo elaborato dai consiglieri Paradisi, Rebecchini e Canestrari.

Il documento esprime chiaramente la posizione presa da tutto il consiglio a nome della città, rafforzata dalla firma del primo cittadino, il quale ha ribadito a gran voce la nostra posizione contro la possibile chiusura dell’UTIC, una delle prime delle Marche dove vengono normalmente effettuati un centinaio di impianti pacemaker all’anno.
Abbiamo i numeri e le competenze perché il nostro ospedale rimanga un presidio ospedaliero di primo livello continuando a curare il paziente in area critica.

Vogliamo quindi rassicurare i cittadini che ci siamo dati un periodo di sei mesi durante i quali monitoreremo le procedure e le scelte che andranno determinandosi presso la struttura ospedaliera di Senigallia. Con l’autorevolezza del sindaco Mangialardi e la forza data dall’intero consiglio ci assicureremo che il presidio ospedaliero sia stabilizzato permanentemente anche attraverso il mantenimento presente e futuro dell’UTIC e di tutte le unità operative specialistiche attualmente presenti.

Un risultato che non può prescindere dall’immediata sospensione degli effetti previsti dalla determina 361/2017 sulla rete cardiologica dell’Area Vasta 2.

 

dal gruppo consiliare PD Senigallia

Commenti
Ci sono 4 commenti
Dirty Rotten Imbeciles
Dirty Rotten Imbeciles 2017-09-13 18:48:48
"dà mandato al sindaco Mangialardi di vigilare sul mantenimento dell’UTIC" :-) Finalmente i SenigaJesi potranno dormire sonni tranquilli, adesso si che stanno in una botte de fero !!! Non sapevo avessero iniziato le riprese per la nuova serie di "scherzi a parte"....sveglia Italidioti !!!
Marcello Liverani
Marcello Liverani 2017-09-13 19:17:46
Mangialrdi, Volpini e tutto il PD sono causa e concausa del depotenziamento del nostro Ospedale e ora volete far credere che Mangialardi e il PD controlleranno???? hahahahah Fate i seri per una volta se ci riuscite, suvvia!
Mario2 2017-09-13 22:24:57
E come quando ti dicono "tranquilli è tutto sotto controllo" e già sai che sei fottuto.
arcimboldo 2017-09-14 06:31:53
Tanto chi sta sopra di loro farà come gli pare d'altronde chi comanda in Regione non è il PD? E dovranno obbedire ed allinerasi ai loro stessi colleghi e compagni.
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura