Logo farmacieFarmacie di turno


Manocchi Dr.ssa Francesca
SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Riapre a Senigallia dopo 7 mesi il centro di accoglienza della Caritas

Terminati i lavori di ristrutturazione in piazza della Vittoria: sabato 16 la riapertura e il convegno sul tema della povertà

1.288 Letture
commenti
Fabbri Infissi - Dierre - EcoBonus fiscale per infissi, porte e cancelli
Il centro di solidarietà don Luigi Palazzolo della Caritas di Senigallia

Dopo oltre sette mesi sono terminati i lavori al centro di solidarietà “don Luigi Palazzolo” di Senigallia. La struttura della Caritas diocesana, che accoglie persone in difficoltà, riaprirà il prossimo sabato 16 settembre con una giornata di festa e con un convegno dal titolo “I poveri al centro”.

I lavori sono iniziati lo scorso 6 febbraio: la Fondazione aveva rimandato finché ha potuto i lavori derivanti dall’alluvione del 3 maggio 2014, privilegiando l’intervento sociale considerati i mesi invernali, poi ha stabilito la chiusura e la riapertura entro fine settembre. E così sarà: dopo il taglio del nastro dei nuovi locali, lunedì 18 riaprirà il centro di ascolto, lo “snodo” per poter accogliere, capire le necessità e dare le prime risposte agli utenti. Dal 2 ottobre partiranno anche il dormitorio e il servizio di refezione che fornisce circa 14mila  pasti all’anno.

Da sinistra Chiara Michelon, don Giancarlo Giuliani e Giovanni BomprezziTante le novità. A partire dal «pronto soccorso sociale», come lo definisce don Giancarlo Giuliani, direttore Caritas: si tratta di un polo ambulatoriale – aperto davvero a tutti i poveri del territorio, indipendentemente dal colore della pelle o dalla religione – dove si potranno ricevere anche risposte mediche, per lo meno come primo orientamento. Una “sfida – commenta il direttore della Fondazione Caritas Giovanni Bomprezzi – che verrà affrontata assieme ai comuni, all’Asur, al volontariato. Troppe volte vengono rimandate le cure o anche solo le visite mediche perché non si hanno i soldi e i tempi di attesa sono troppo lunghi. A volte ciò comporta anche conseguenze molto gravi».

Sono stati poi ampliati e riorganizzati gli spazi della refezione, con un’area per la socializzazione; realizzata anche una sala di condivisione e per riunioni, mentre la questione energetica è stata risolta con un impianto fotovoltaico che rende il centro autosufficiente. Energia pulita anche alle camere dotate di 25 posti letto. I lavori – per un importo totale di oltre 700mila euro – sono stati finanziati per 2/3 con i fondi della CEI (Conferenza Episcopale Italiana) derivanti dall’8×1000; il restante è a carico della Diocesi di Senigallia.

Una camera del centro di solidarietà don Luigi Palazzolo della Caritas di SenigalliaL'ambulatorio del centro di solidarietà don Luigi Palazzolo della Caritas di SenigalliaL'impianto fotovoltaico del centro di solidarietà don Luigi Palazzolo della Caritas di Senigallia

La riapertura sarà celebrata dalle ore 9:30 di sabato 16 settembre con un convegno all’adiacente teatro Portone dove interverranno, tra gli altri, anche il direttore della Caritas italiana, mons. Francesco Soddu, e il sociologio de La Sapienza di Roma, prof. Sgritta.

Caricamento mappa in corso...
Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura