Logo farmacieFarmacie di turno


Landi Parere Dr.ssa Loretta
SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Al via il nuovo anno scolastico per 4.267 giovani alunni di Senigallia

Aumentano solo alle medie. Più corse di trasporto pubblico, prezzi invariati per mense e fondi per l'integrazione

Farmacia estiva Manocchi Carloni - Lungomare di Senigallia
Simonetta Bucari e Maurizio Mangialardi alla conferenza stampa di presentazione dell'anno scolastico 2017/2018

Presentato il nuovo anno scolastico che inizierà il prossimo 15 settembre e terminerà l’8 giugno 2018 (per la scuola dell’infanzia il 29 giugno). Nell’occasione, il sindaco Maurizio Mangialardi ha voluto dare il proprio benvenuto alla professoressa Patrizia D’Ambrosio, che da quest’anno assumerà la dirigenza dell’istituto comprensivo “Marchetti”.

Un anno scolastico che parte a pieno regime – ha affermato il sindaco Mangialardi – nella massima tranquillità e serenità e, cosa ancora più importante, con servizi di eccellenza riguardo a refezione, trasporto pubblico e strutture all’altezza delle esigenze didattiche. Un risultato raggiunto grazie alla proficua collaborazione che Amministrazione e istituzioni scolastiche. Siamo contenti che i dirigenti abbiano valutato positivamente anche le risorse messe a disposizione per gli arredi scolastici. Ci sono ovviamente temi aperti a cui non ci sottrarremo. Uno di questi è quello riguardante le vaccinazioni, che gestiremo al meglio ottemperando ciò che prevede la legislazione nazionale, senza deroghe o moratorie. Oggi quello della scuola è più che mai un ruolo fondamentale nella formazione dei futuri cittadini. Un ruolo fondamentale, ma anche particolarmente difficile e complesso. L’augurio che mi sento di rivolgere ai dirigenti e agli insegnanti è quello di saper trovare la forza della mediazione nella fermezza delle idee, tenendo sempre al centro il ruolo educativo”.

La popolazione scolastica complessiva subisce una leggera flessione passando a 4.267 iscritti rispetto ai 4.302 dello scorso anno scolastico. La diminuzione di iscritti si riscontra nel segmento della scuola dell’infanzia (- 33 scuola infanzia statale e -5 scuola infanzia paritaria) e in quello della scuola primaria (- 21). Incremento invece per la scuola secondaria di 1° grado, la cui popolazione è in crescita (+24): un dato dovuto essenzialmente all’aumento degli iscritti alla scuola Mercantini, dove si è formata una ulteriore sezione.

La presenza di alunni stranieri nelle scuole registra una leggera flessione rispetto allo scorso anno, confermando però il calo manifestatosi dall’anno scolstaico 2014-2015, maggiormente evidente nella scuola dell’infanzia e nella scuola primaria, mentre nella secondaria di 1° grado si riscontra un leggero aumento. Attualmente gli alunni stranieri rappresentano l’8,57% della popolazione scolastica.

Nonostante la diminuzione di iscritti, non ci sono mutamenti nel numero complessivo delle sezioni attivate nella scuola dell’infanzia, l’infanzia statale acquista una nuova sezione antimeridiana mentre la paritaria ne perde una. Anche nella scuola primaria, nonostante il calo di iscritti, il numero complessivo di classi rimane immutato. L’aumento delle iscrizioni alla scuola secondaria di 1° grado comporta invece un aumento del numero complessivo di classi attivate (+3).

Inoltre, la collaborazione tra istituzioni scolastiche e Comune, la concertazione con le famiglie interessate, e la costante sollecitazione dell’Ufficio Scolastico Provinciale hanno permesso di garantire anche per il 2017-2018 una soddisfacente organizzazione scolastica complessiva che potenzia la già qualificata offerta formativa cittadina: 1) il tempo pieno è confermato in tutti i quattro istituti comprensivi; 2) l’esperienza del tempo prolungato, sostituito dal tempo pieno formalmente riconosciuto, rimane solamente nel plesso di Sant’Angelo per sostenere le iscrizioni (In questi casi il sostegno del Comune si concretizza nell’erogazione del servizio di refezione scolastica, non dovuto perché non ci sono classi a tempo pieno); 3) il plesso di Scapezzano si caratterizza per essere sede esclusivamente dell’offerta formativa specializzata del metodo Montessori.

L’avvio del nuovo anno scolastico – ha aggiunto l’assessore alla Pubblica istruzione Simonetta Bucari – è un momento significativo per tutta al comunità. La collaborazione tra le diverse agenzie educative è fondamentale per lavorare bene e fare della scuola il luogo del sapere, dell’apprendimento delle competenze e del rispetto delle regole. Oltre all’efficienza dei servizi, va sottolineato come l’aumento complessivo delle classi a fronte di una diminuzione del numero totale di alunni iscritti abbia prodotto un più equilibrato popolamento delle nuove classi rispetto agli anni precedenti. Il sostanziale equilibrio nella distribuzione della popolazione scolastica nei vari plessi e dell’organizzazione scolastica cittadina evita dunque situazioni critiche legate al sovraffollamento delle classi”.

Edifici scolastici. Nonostante l’esiguità delle risorse finanziarie a disposizione, oltre alla ordinaria manutenzione, continua la graduale messa a norma degli edifici scolastici.
I lavori di adeguamento sismico e antincendio per la struttura più vecchia della scuola primaria Puccini sono stati completati e da gennaio 2017 le classi interessate, ospitate presso la vicina scuola secondaria di 1° grado Mercantini, sono ritornate nell’edificio originario della Puccini messo a norma e adeguatamente risistemato. Completati anche i lavori di ripristino delle condizioni di agibilità della palestra della scuola secondaria di 1° grado Marchetti e contestualmente di miglioramento sismico e adeguamento antincendio. Attualmente sono in corso lavori di risanamento conservativo delle facciate della scuola Pascoli dopo gli interventi di risanamento dei solai e il rifacimento dell’impianto di rilevazioni incendi della stessa scuola.

Servizi. Il servizio di trasporto scolastico è, come ogni anno, capillare nella raccolta degli alunni delle frazioni; vengono inoltre intensificate le corse delle linee urbane in coincidenza degli orari di ingresso e di uscita dagli istituti. Corse e orari vengono verificati ed eventualmente adattati alle esigenze scolastiche. I prezzi degli abbonamenti per il servizio di trasporto scolastico rimangono immutati rispetto allo scorso anno e il Comune di Senigallia continua a calmierare con propri fondi le tariffe regionali. Non cambia neppure l’organizzazione del servizio di refezione nel nuovo anno scolastico: i pasti per le scuole dell’infanzia e primarie saranno prodotti dai cuochi comunali in 2 centri cottura, tutti a norma e dotati delle migliori attrezzature, e verranno trasportati dai  2 centri cottura a tutti i refettori scolastici. I pasti per le scuole medie continueranno a essere prodotti dall’impresa CIMAS s.r.l. nello stesso centro cottura di Borgo Catena. Il ventaglio delle diete speciali comprende dallo scorso anno anche la dieta vegana, con l’esclusione di qualsiasi alimento di origine animale, apprezzata dalle famiglie che fanno questo tipo di scelta etica. Indipendentemente  da eventuali sostegni finanziari regionali (vedi progetto Pappafish) dallo scorso anno l’Amministrazione Comunale, visto il gradimento riscontrato da parte di alunni e famiglie, ha stabilito di incrementare la qualità del prodotto ittico fornito a mensa introducendo stabilmente il pesce fresco dell’Adriatico nei menù scolastici con 10 somministrazioni all’anno. Anche quest’anno il menù è stato rivisto e adeguato sulla base delle segnalazioni del gruppo di monitoraggio della Commissione Mense che effettua durante l’anno sopralluoghi nei refettori per verificare il gradimento del pasto da parte degli alunni. Non sono previsti incrementi tariffari a carico delle famiglie e sono confermati la riduzione del 50% del prezzo del buono pasto per il secondo figlio e l’esonero per il terzo. Ormai a regime il sistema informatico per il servizio di refezione scolastica che consente la prenotazione on line dei pasti da parte del personale scolastico, avendo eliminato i tradizionali buoni pasto cartacei. Le famiglie sono dotate di una tessera nominativa con cui possono agevolmente provvedere al pagamento anche con modalità telematiche e verificare in tempo reale la propria posizione: pasti consumati, versamenti effettuati, credito residuo. Il nuovo sistema informatico è molto apprezzato dalle famiglie e dalle scuole che hanno gradito la consistente semplificazione delle procedure per usufruire del servizio mensa e per gestire le prenotazioni dei pasti.

Integrazione scolastica. Il servizio di assistenza educativa scolastica in favore degli alunni disabili, volto a favorire l’autonomia dello studente e l’integrazione nel gruppo classe, nonché a raggiungere gli obiettivi fissati nel Piano Educativo Individualizzato (PEI), rappresenta sempre un elemento fondante dell’attività dell’Amministrazione comunale. Di seguito gli utenti seguiti dal servizio di assistenza personale educativa (APE) nello scorso anno scolastico. Per quanto riguarda gli insegnanti di sostegno assegnati dall’Ufficio Scolastico Provinciale, va evidenziato che le diverse assegnazioni dipendono dal tipo e dalla gravità del handicap e inoltre non sono tutte a orario pieno ma prevedono anche spezzoni di orario. Relativamente all’integrazione degli alunni extracomunitari il Comune ha avuto finanziati progetti ministeriali finalizzati all’integrazione delle famiglie straniere e sta predisponendo i criteri per la assegnazione di un finanziamento dedicato alle scuole.

Interventi per il diritto allo studio. Tra gli interventi realizzati dall’Amministrazione comunale: la fornitura gratuita di libri di testo per la scuola primaria a favore dei residenti nel Comune di Senigallia; la fornitura gratuita o semigratuita di libri di testo agli studenti della scuola dell’obbligo e della scuola secondaria superiore attraverso i fondi regionali trasferiti ai Comuni per sostenere la spesa delle famiglie nell’acquisto dei libri di testo della scuola secondaria di 1° e 2°ciclo d’istruzione (sono ammesse al beneficio le famiglie il cui indicatore economico equivalente (Isee) non sia superiore al parametro stabilito dalla Regione Marche; assegnazione di borse di studio a sostegno della spesa delle famiglie per l’istruzione.

Commenti
Solo un commento
angela 2017-09-12 15:01:21
Inizierà dunque anche quest'anno la passerella politica di sindaco e assessore tuttofare.
Qualcuno ricordi alla bucari che tra qualche giorno sarà bandito il nuovo concorso per Dirigenti scolastici.
Magari ce la fa.
pure (...omissis...).
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura