SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Ristorante Trattoria Le Stagioni - San Marcello

Il centro Romagnoli di Ostra si prepara per il Meeting dell’amicizia tra i popoli

Appuntamento venerdì 21 all'istituto Palazzolo di Senigallia per presentare l'iniziativa di agosto a Rimini attraverso un libro

L'istituto Palazzolo sul lungomare Alighieri di Senigallia

Venerdì 21 luglio alle ore 21.15, nel giardino dell’Istituto Palazzolo a Senigallia, il Centro Culturale Simona Romagnoli ha organizzato un incontro di presentazione del Meeting dell’amicizia tra i popoli che si terrà a Rimini dal 20 al 26 agosto 2017. Le mostre e gli incontri con grandi personalità della cultura, della politica e dell’economia rifletteranno sul tema: “Quello che tu erediti dai tuoi padri, riguadagnatelo, per possederlo”, riflessione davvero attuale, se si pensa al momento di cambiamento d’epoca in cui viviamo e alla sfida che i fenomeni migratori e la necessità di dialogo tra culture diverse pongono alla nostra identità.

Il Meeting vuole essere un luogo di dialogo dove condividere la ricchezza e la bellezza della propria storia e tradizione, perché si possano così intravvedere percorsi di costruzione condivisa.

Il Centro Culturale Simona Romagnoli vuole introdurre il tema del Meeting presentando un libro uscito recentemente per Il Mulino, Storie di donne nel Medioevo, scritto da Maria Teresa Brolis. L’autrice è una studiosa di storia medievale di Bergamo con all’attivo diverse pubblicazioni e saggi per riviste italiane e straniere. Il testo, con prefazione di Franco Cardini, presenta otto storie di donne medievali, famose e sconosciute, offrendo così una prospettiva davvero interessante ed esauriente sulla condizione femminile nel Medioevo.

L’autrice mostra grande capacità di cogliere anche quei dettagli all’apparenza insignificanti che invece consentono di ricostruire efficacemente il profilo delle figure femminili in oggetto, presentandone tensioni ideali, sentimenti e implicazioni quotidiane dell’essere donna. Il risultato di questo lavoro è una potente valorizzazione dell’elemento femminile e una facilità di immedesimazione tra il lettore e gli uomini del passato che dovrebbe essere la preoccupazione di ogni storico. Come suggerisce il titolo del Meeting, questo testo è un invito a riflettere sull’identità, in particolar modo quella femminile, per valorizzare a pieno il ruolo della donna nella società di oggi.

Caricamento mappa in corso...
Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!