Logo farmacieFarmacie di turno


Landi Parere Dr.ssa Loretta
SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

CGIL CISL e UIL sulla situazione dell’ospedale di Senigallia

Incontrati il Sindaco e l'assessore alla sanità

1.014 Letture
commenti
Il Pronto Soccorso dell'ospedale di Senigallia

Il 14 luglio 2017 CGIL CISL e UIL di Senigallia, congiuntamente alle loro federazioni dei pensionati, si sono incontrati con il Sindaco e l’assessore alla sanità del comune di Senigallia, per fare il punto sulla situazione dell’ospedale di Senigallia in merito alla determina N°361 dell’ASUR che ha messo in discussione la permanenza nel nostro ospedale UTIC “unità di terapia intensiva cardiologica”, dell’Otorino e dell’Oculistica.

Le oo.ss. nei giorni scorsi hanno incontrato gli operatori interni e raccolto i dati necessari per valutare le ricadute che tale atto avrebbe prodotto sulla sanità del nostro territorio. Nel corso dell’incontro con l’amministrazione comunale, le oo.ss. hanno espresso tutta la propria preoccupazione sull’avvio di un graduale depotenziamento dell’ospedale di Senigallia e del reale rischio di un suo declassamento.

Nell’incontro, oltre a prendere atto del percorso, che l’amministrazione comunale ha intrapreso con la Regione Marche e il presidente della commissione sanità Regionale al fine di correggere gli effetti negativi della citata determina, si è appreso con soddisfazione l’avvenuta nomina di due nuovi primari ( Nefrologia/ dialisi e della Medicina trasfusionale).

In relazione a quanto sopra le oo.ss. non solo vigileranno sula efficacia del percorso intrapreso, ma metteranno in campo tutte le iniziative necessarie a sostegno del mantenimento del requisiti affinché l’ospedale di Senigallia rimanga un “ospedale”.

Commenti
Ci sono 4 commenti
pablo 2017-07-17 15:42:12
parole vuote e aria fritta. L'Utic non ci sarò più.
Franco Giannini
Franco Giannini 2017-07-17 18:01:49
:"... le oo.ss. non solo vigileranno sula efficacia del percorso intrapreso, ma metteranno in campo tutte le iniziative necessarie a sostegno del mantenimento del requisiti affinché l’ospedale di Senigallia rimanga un “ospedale”. Quello che c'è di certo ed è la troppa "Gente" che controlla e che non si è resa ancora conto che a cardiologia con l'eliminazione della sostituzione dei Pace Maker e dell' UTIC l'Ospedale di Senigallia non è di già più un Ospedale. Del resto che si può pretendere se si pensa che qualcuno segue più il Giro d'Italia, il Tour de France che la sanità per cui era stato preposto e che il non aver fatto nulla è stato premiato con un avanzamento di carriera di natura politica. Ed ora, cosa che dovrebbe essere rassicurante, oltre che i politici a prendere per i fondelli i cittadini ci si sono messi pure i Sindacati. Basta leggere questo comunicato !!
leofax 2017-07-18 17:28:52
Poi va finire come è successo per la recente Tari. Tutti zitti! E questo sarebbe il sindacato che dovrebbe difendere gli interessi dei cittadini? Datemi retta, cambiate mestiere.
octagon 2017-07-18 21:57:31
Non tutti i cittadini sono alla portata di leggere mattoni come la determina in questione (non sono neanche alla portata di tutti via web), ma questi individui si! Visto che si è alzata un pochino di polverina, non vuoi uscire con un comunicato? Tanto questi vanno avanti, se va bene rimarranno i due posti letto,......forse! Sui comunicati sulla tari....quella me l'ha sono legata al dito!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura