SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Liverani replica sulla famiglia in 12 mq: “Il sindaco dica cosa è stato fatto in concreto”

"Mangialardi scenda nei dettagli e spieghi quando sarà assegnato un alloggio decente. No allo scaricabarile: servono fatti"

2.210 Letture
commenti
Ristorante Trattoria Le Stagioni - San Marcello
Marcello Liverani

Con le battute, le frasi fatte e le parole il Sindaco Maurizio Mangialardi è bravo a scrivere e a parlare, ma si dovrebbe vergognare quando, per parare un suo/loro difetto, scarica su altri le responsabilità.

Vede caro Sindaco, a Lei sfugge che il “lucrare e strumentalizzare un dramma”è una sua prerogativa di quando parla o scrive, e il comunicato in risposta al nostro ne è la prova lampante, che forse sfugge ai più, ma non certo a chi la conosce bene e altrettanto bene conosce le Sue “supercazzole in politichese”.

Al di là delle battutine di comodo Noi veniamo chiamati quando Lei/Voi siete parzialmente o totalmente assenti, e questo accade quotidianamente, Le può piacere o meno, ma questo a noi proprio non ci interessa. E Lei lo sa benissimo perché ci segue e ci fa seguire. Ora, se ancora le è rimasta un briciolo di onestà, ci spieghi dove sta il “lucro” quando i cittadini ci chiamano.

Lei scrive di “aver risposto concretamente, e non con semplici parole, al disagio della famiglia”. Bene, allora oltre alle parole ad effetto Le dispiace portarci i fatti, ci dica cosa concretamente avete fatto, ma ce lo dica con le prove in mano, perché al momento i fatti veri sono quelli che abbiamo descritto Noi. Quel nucleo familiare vive in 12 mq perché il Comune non gli ha dato nessuna sistemazione più consona. Di conseguenza la mamma è costretta a fare su e giù dalla comunità perché fino a quando qualcuno non darà loro una casa dignitosa, non le verrà dato il permesso di lasciare definitivamente detta comunità, anche perché c’è, in questa triste storia, un bambino di 7 anni.

Lei scrive che “in questi sette anni la vicenda è stata costantemente gestita dai vostri servizi sociali e sanitari”. Bene, e come l’avete gestita, lasciandoli in 12 mq, appartamento tra parentesi non del Comune, ma di proprietà del nonno paterno del bambino. La Vostra gestione che cosa comprendeva? La casa non è del Comune, non ha un costo per Voi, ergo? Ce lo spieghi meglio, abbia il coraggio di scendere nei dettagli specificando bene le cose, perché le parole belle e ad effetto scenico, forse servono con chi non conosce la materia, ma non con noi che, purtroppo per Lei, di cose ne sappiamo tante tante.

Le risorse che state mettendo in campo sono la richiesta ai genitori di aiutare questa famiglia? Ah bhè, così sono buoni tutti, Voi fate lo scaricabarile come sempre, chiedete agli altri di risolvere quello che invece Voi dovreste risolvere. Suvvia Sig. Sindaco, ma veramente Lei pensa di parlare con dei fessacchiotti?

Parlano i fatti “caro” Sindaco, e a dilungarsi nelle parole serve a poco. Ci dimostri cosa avete fatto nei 7 anni, ci porti le prove, ci dica in quanto tempo riuscirete a dare un alloggio decente a questo nucleo familiare che, se lo avessero, potrebbero vivere tutti insieme senza costringere la mamma a fare entra esci dalla comunità. FATTI Sig. Sindaco Mangialardi, NON parole e supercazzole!

E per ultimo, tanto per essere precisi, come mai nel suo “livore” espresso nel comunicato non ha menzionato e dato una giustificazione del fatto che per ben tre volte non ha mai risposto alle tre lettere che Le avevano scritto? La tanta attenzione a questo caso Le aveva fatto sfuggire le tre missive? Ci spieghi anche questo, ma dopo vada “in castigo” dietro la lavagna per le “non verità” che racconta!

Marcello Liverani
Coordinatore Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale di Senigallia

Commenti
Ci sono 2 commenti
Dirty Rotten Imbeciles 2017-07-15 12:36:15
....come è il detto ? Darsi la zappa nei piedi ? Ecco, il "vostro" sindaco si e' dato la "zappa nei piedi da solo" con quello che scrive, infatti se è dal 2010 che segue la famiglia (ma son passati ben 7 anni) ammette beatamente la sua incapacità nel gestire la situazione. La prossima volta rilegga bene ciò che "le scrivono", altrimenti fa brutte figure.....
lory
lory 2017-07-15 22:42:51
Scusi ma mica é una bandiera da togliere da un tetto questa.
É chiaro che passi in secondo piano.
Se di quei 70.000 per fare levare il tricolore sopra all'ex Columbia, 10.000 li davano a questa famiglia disagiata, ci si pagavano l'affitto in un appartamento decente per almeno 20 mesi, con un po' di ricerca.
Mi ripeteró ma...
Si sà, in 12mq i selfie vengono male...
Per quelli, ci vuole la piazza....
Che schifo....
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura