SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

“L’Europa è una ipocrisia continua, e Fratelli d’Italia ve lo dimostra”

"I nostri 'amici' parlano di integrazione, di libera circolazione, di accoglienza, poi alzano le barriere e ci abbandonano"

1.228 Letture
commenti
Bandiera europea - European flag

L’Europa continua a prenderci in giro sugli immigrati. Parole ipocrite pronunciate da Francia e Germania all’ultimo vertice Europeo, e dagli altri Stati nessun aiuto all’Italia. Le loro frontiere continuano a rimanere chiuse, i flussi aumentano e gli extracomunitari che sbarcheranno in Italia ce li dovremo tenere tutti noi!

Patetico il Presidente francese Macron che nella conferenza stampa di conclusione del vertice, da vero attore, così recitava: “Non abbiamo ascoltato l’Italia sull’ondata di migranti che stava arrivando”. Ancora più patetica nel suo discordo la Cancelleria tedesca Angela Merkel: “Dobbiamo metterci nei panni di un premier greco o di un Presidente del Consiglio italiano che vedono arrivare ogni giorno migliaia di rifugiati”. Bhè ci dispiace, ma proprio non riusciamo a dimostrare simpatia per questi due “pagliacci” che si permettono persino di trattarci come straccioni, come poveracci bisognosi di elemosina. Il tutto condito dal sorrisetto di circostanza del nostro Presidente del Consiglio: Gentiloni, che si è ben guardato da dire a questi due qualche cosa, ma anzi ha dichiarato che “L’Italia è soddisfatta del vertice”!

Continuano a menarci per il naso quando la Merkel afferma: “Sulla ripartizione interna dei migranti non ci sono progressi”. Questo vuole dire che nessuno degli altri Stati vuole prendersi una parte dei profughi che giungono in Italia. Inoltre non ci sono state novità neanche sulla revisione dell’accordo di Dublino, quello che ci obbliga a farci carico di chiunque sbarchi sulle nostre coste.

Il nostro premier, Gentiloni ha anche descritto come una vittoria il fatto che, in sede comunitaria, ci sia stato un accordo per il “potenziamento della cooperazione regionale nelle attività di ricerca e soccorso”. Sapete cosa vuole dire questo? Che l’Europa darà più denaro alla Libia e ci darà una mano ad aumentare le attività di recupero degli stranieri nel Mediterraneo. In pratica ne verranno recuperati sempre di più e saranno tutti portati in Italia, dopodiché ci dovremmo pensare solo noi a gestirli. Simpatici vero?

L’ipocrisia dell’Europa, in particolare di Francia e Germania, è veramente subdola. Da mesi e mesi, a Ventimiglia, c’è una situazione raccapricciante. Centinaia di immigrati vivono e dormono per strada, in un accampamento raffazzonato sotto un viadotto. Stanno sdraiati in mezzo all’immondizia, senza acqua corrente, in condizioni disumane, assediati da piccioni e ratti. Campano come nessuno dovrebbe campare. A portare loro cibo e vestiario ci pensano i volontari della Caritas e di altre associazioni.

Sapete perché non vanno nei centri accoglienza? Perché non vogliono essere registrati in quanto non vogliono rimanere in Italia, vogliono andare in Francia. E per riuscirci sopportano anche di vivere in condizione disumane sperando che “qualcuno” li riesca a far andare in Francia clandestinamente. Per Ventimiglia città questa situazione è una tragedia, ci sono problemi legati all’igiene e il turismo ha avuto un crollo vertiginoso.

Il dramma non si risolve, nonostante ripetuti appelli e interventi delle Forze dell’Ordine, perché la Francia se ne frega! Ha chiuso le frontiere e non fa passare nessuno, lasciando che sia l’Italia a fare i conti con i disagi. Questo è Macron, questa è l’Europa, e questa è la loro solidarietà! Idem la Merkel; prima ha fatto di tutto per sponsorizzare l’aperture delle frontiere, poi ci ha forzato a pagare un accordo con la Turchia che bloccava i flussi di migranti diretti in Germania, e infine ha chiuso anche lei le frontiere, però vuole che l’Italia soccorra e accolga tutti!

Questo è ciò che fanno i nostri “amici” europei. Parlano di integrazione, di libera circolazione, di accoglienza, e poi alzano le barriere e ci abbandonano alla nostra sorte trasformandoci in un campo profughi a cielo aperto e chiedono che venga rispettato il trattato di Dublino che impone agli Stati di gestire e tenere tutti quelli che arrivano via mare. E il nostro premier Gentiloni cosa fa e cosa dice? Gioisce perché i vertici comunitari sono andati “molto bene”.

Benvenuti in Europa! Ma noi di Fratelli d’Italia continuiamo a dire che questa Europa, così come se la sono “confezionata”, non ci piace e non la vogliamo, o si cambiano le regole o ce ne usciamo. Fratelli d’Italia segue e approva l’intera linea politica di Giorgia Meloni, ma anche tutte quelle politiche di quei personaggi che la pensano allo stesso modo come, per esempio, la Le Pen e Matteo Salvini della Lega Nord. Uniti si vince sempre, e alla fine tutto questo “schifo” si riuscirà a fermarlo!

Marcello Liverani
Coordinatore Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale di Senigallia

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!