SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Senigallia: il dramma del terremoto raccontato in un libro

In Biblioteca il prof. Borri narra la sua esperienza nel volume "La rosa del mio giardino"

Terremoto

Martedì 9 maggio pomeriggio (ore 17.30), nella Sala conferenze della Biblioteca “Antonelliana”, c’è un importante appuntamento per il pubblico senigalliese e non.

Il prof. Giammario Borri (Università di Macerata) torna a parlare della drammatica esperienza del recente terremoto, un’esperienza che, vissuta in prima persona, ha ora dato il là a un libro, intitolato La rosa del mio giardino, con sottotitolo Come supportare la fragilità post-sisma e alimentare la speranza nell’area dei Sibillini (Ed. Zefiro, 2017, pp. 110).

L’evento è organizzato dall’Associazione di Storia Contemporanea che già lo scorso gennaio aveva invitato lo studioso a portare la propria testimonianza su un dramma che pareva non finire mai. La casa del prof. Borri è stata lesionata in seguito al sisma del 24 agosto 2016 cosicché egli si è trasferito con tutta la famiglia in un appartamento in affitto che, però, ha dovuto abbandonare in seguito alle scosse successive le quali hanno causato il crollo parziale della prima abitazione; ne è seguito un peregrinare straziante e provvisorio (fra tende e seminterrati, tra collina e mare) che ha messo a dura prova lui e l’intero clam familiare.

Un’odissea che, come è noto, ha segnato migliaia di marchigiani. Ma l’autore si ritiene fortunato e ha inteso raccogliere i suoi pensieri in proposito in un’opera il cui incasso sarà devoluto in beneficenza, visto che servirà ad acquistare un pulmino da nove posti con pedana e carrozzina in favore di un Centro per disabili per agevolare lo spostamento nelle zone terremotate.

Se il libro si legge tutto d’un fiato, esso – ne siamo certi – lascerà un segno significativo nei lettori.

Introduce Mauro Pierfederici, mentre dialoga con l’autore Marco Severini.

Caricamento mappa in corso...
Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!