SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Programma di Assistenza Territoriale Tecnica e Sociale attivo a Senigallia e nella Valmisa

Entro maggio, famiglie con anziani possono dare disponibilità ad aderire alla sperimentazione gratuita a domicilio

Netservice - Editoria on-line
Anziani, ricovero, casa di riposo, cure, assistenza, autosufficienza

Le Cooperativa Sociale H Muta (cooperativa sociale di tipo A), con le cooperative partner Pro.geil.l e Coopera (cooperative sociali di tipo B) hanno avviato un progetto rivolto all’Area Anziani per il quale sono state beneficiarie di un importante contributo della Fondazione CariVerona ed ottenuto il patrocinio dell’Ambito Territoriale Sociale n.8 (periodo di realizzazione Febbraio – Ottobre 2017).

Il progetto denominato P.A.T.T.S – Programmi di Assistenza Territoriale Tecnica e Sociale – rappresenta un’integrazione e miglioramento dei servizi già in essere nei territori dell’Ambito Territoriale Sociale n.8, rivolto agli over 65 privi di supporti familiari o con particolari fragilità.

Questo da continuità al progetto attivato nel corso dell’anno 2015/2016 denominato “Voce Amica”.
E’ un progetto che vede in azione, congiuntamente ed in sinergia, i tre partners, sulla base di specifici ruoli e con la messa in campo di proprie risorse tecniche e strumentali, intervenendo in tre aree distinte.

1. Supporto telefonico: un punto di ascolto, supporto e consulenza telefonica per anziani soli, o senza un’adeguata rete parentale. Si tratta di una conversazione telefonica con un operatore esperto, in cui il punto di partenza è l’ascolto (dal lunedì al venerdì 17,30-18,30 Claudia 334.3908793). Dopo un contatto iniziale si stabilisce un successivo appuntamento, sempre telefonico, che potrà ripetersi con cadenza opportunamente concordata con l’interessato. E’ possibile anche effettuare un contatto tramite “Skype”, per le famiglie più tecnologiche, in cui lo stesso operatore è a disposizione virtuale per offrire sostegno e orientamento (PATTS HMUTA il martedì 10,30-12,30).
Poi, accanto a quest’azione di vicinanza, per far avvertire la presenza tutelare all’anziano, coordinata e tutorata dalla Cooperativa H Muta, si sviluppa anche un’accoglienza più ampia, grazie alle Cooperative Partner Pro.ge.i.l e Coopera attraverso i successivi interventi in elenco.

2. Interventi tecnici di semplice manutenzione, senza alcun costo per l’utente. Su richiesta dell’anziano, o dei suoi familiari, o dei Servizi Sociali Territoriali, si propone l’intervento a domicilio di tecnici specializzati, per risolvere problemi di ordinaria manutenzione agli ambienti domestici, o lavori di giardinaggio (il materiale eventualmente necessario non è incluso). Sono previsti n.80 “pacchetti di intervento” della durata massima di 3 ore ciascuno.

3. Riduzione del carico assistenziale dei caregivers attraverso due momenti distinti:
– un “Corso di formazione” sull’Approccio Capacitante, avviato nel mese di febbraio e terminato con il mese di aprile (sono stati fatti n. 6 incontri di 1,5 ora ciascuno, suddivisi in tre sedi del territorio dell’ATS 8: Senigallia, Arcevia e Corinaldo). Obiettivo del corso è quello di aiutare i caregivers (familiari e assistenti) a conoscere la demenza e migliorare la relazione con il proprio caro cercando di raggiungere il più elevato grado di “felicità” possibile, in una situazione così complessa e difficile. La metodologia utilizzata è quella dell’approccio conversazionale e capacitante, calibrata su casi concreti.
– Al termine del Corso è prevista una successiva sua sperimentazione a domicilio: tenuto dalla stessa Neuropsicologa docente: vengono individuate n. 15 famiglie per un percorso di allenamento delle funzioni cognitive (si prevedono n. 12 incontri di 1 ora, per ciascuna famiglia).
In merito si porta a conoscenza della cittadinanza che ci sono ancora degli spazi liberi per le famiglie che ne fossero interessate, nel caso è possibile chiamare direttamente la docente Dott.ssa Rinaldi M. al cell. 333.4102316 (o contattare la Coop.Soc. H Muta al tel. 071.7927653 int.21 chiedendo di Roberta) che ne valuterà i requisiti e si esprimerà sulla possibilità o meno di inserirla nella sperimentazione (le eventuali richieste dovranno arrivare possibilmente entro il mese di maggio 2017).

Il progetto, ancora in corso, anche quest’anno è stato accolto con gran entusiasmo dagli utenti – tutti residenti nei territori dell’Ambito Territoriale Sociale n.8. Anche le cooperative aderenti, ciascuna per il suo settore di intervento, si dicono soddisfatte del complessivo andamento dell’iniziativa: “ancora una scommessa vincente per il nostro territorio e per i servizi che le nostre cooperative sono in grado di mettere in campo, grazie al co-finanziamento del bando della Fondazione Cariverona per le iniziative sociali che permette di mettere in campo le proprie risorse senza affanno, creando sinergia e offrendo opportunità di servizi”.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!