SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Marche Notizie - Marchenotizie.info

A Senigallia sono oltre 7.600 le case “vuote”

È quanto emerge da un'analisi sulle abitazioni a cura di una rete immobiliare internazionale

6.064 Letture
commenti
cartello affittasi, affitti, affitti estivi, case in affitto, affitto negozi ed esercizi commerciali

A Senigallia ci sono 7.653 abitazioni non occupate, pari al 27,7% del totale delle case in città. È quanto emerge da un’analisi (riferita ad immobili non occupati da residenti che possono essere destinati a uso seconda casa – Base dati Istat, censimento 2011) di Solo Affitti, rete immobiliare specializzata nella locazione.

Senigallia, fanno sapere da Solo Affitti che propone di sostenere il mercato locativo valorizzando gli immobili non occupati, è il primo comune della provincia per numero di case vuote e si piazza davanti a Osimo (2° posto con 6.192 abitazioni vuote pari al 30,7%) e Ancona (3° con 5.391 case vuote pari all’11%). Molte le abitazioni non occupate anche a Numana (4.877 pari al 64,7%), Jesi (3.337 pari al 16,1%), Fabriano (2.768 pari al 17,4%) e Sassoferrato (2.422 pari al 41%). Tra i primi dieci comuni per abitazioni vuote anche Falconara Marittima, con 2.174 immobili non occupati (16,1% del totale), Arcevia con 1.524 (39,6%) e Montemarciano con 1.390 (24,5%).

“Per prendere un monolocale in affitto in città – afferma Valter Verdenelli, titolare di una nuova agenzia senigalliese – si possono spendere da 250 a 320 euro mensili, che crescono a 300-350 se l’appartamento è arredato. Il bilocale costa mediamente 400-450 euro, sia che ci siano o meno i mobili, mentre il trilocale 550-600 euro e fino a 650 se ammobiliato. Vivere in un quadrilocale in affitto comporta un esborso mensile che può oscillare tra 700 e 800 euro”.

Situazione affitti e canoni a Senigallia e in provincia di AnconaLa concentrazione maggiore di case vuote nelle Marche, dove sono quasi 176 mila le abitazioni non occupate (22,29% del totale), è nelle province di Ascoli Piceno (1° posto regionale con il 25,34% e 27.851 immobili vuoti), Fermo (2° con il 24,81% e 22.274 immobili) e Macerata (3° con 23,96% e 39.276 immobili). Sotto la media regionale il tasso di case non occupate in provincia di Pesaro-Urbino (21,52% e 40.126 immobili vuoti) e Ancona (19,39% e oltre 46 mila immobili).

In Italia sono oltre 7 milioni e 38 mila le case vuote (22,5% del totale) con una presenza maggiore in regioni del Sud come Calabria (2° posto nazionale con il 38,7% e 481.741 case), Molise (3° con il 36,9% e 73.524 case) e Abruzzo (4° con il 32,7% e 250.038) per effetto dell’emigrazione. Il trend è sviluppato anche in Valle d’Aosta (1° posto in Italia con il 50% per 58.731 immobili) e Trentino Alto Adige (9° con il 27,2% e 156.771) dove abbondano le case di villeggiatura.

Commenti
Ci sono 2 commenti
cocaletta 2017-04-17 21:31:18
3800 affitti estivi in nero.............
arcimboldo 2017-04-18 05:59:21
E continuano a costruire tanti appartamenti. Soprattutto nel Centro Storico. Come mai? Vista la crisi del settore edilizio, visto che non si vende nulla, chi costruisce cosa costruisce a fare? Sicuramente non per investire visto l'alto rischio di non vendere nulla.. Ed allora sorge spontanea la domanda tipica dei bambini: perchè? C'è qualcuno che sa darmi una risposta sensata? Si stanno lavando i panni?
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura