Logo farmacieFarmacie di turno


Paolucci Dott.ssa Francesca
SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Detriti e rifiuti in spiaggia, Senigallia dà il via alle pulizie di pasqua

Oltre 8mila tonnellate da rimuovere in meno di due settimane

2.154 Letture
commenti
Hotel Turistica - Albergo a Senigallia
Rifiuti e detriti sulla spiaggia di velluto di Senigallia

Via alle operazioni di pulizia della spiaggia a Senigallia. Sono infatti tornati al lavoro operai, ruspe e camion per liberare la spiaggia di velluto dalle oltre otto mila tonnellate di rifiuti e detriti riversate sull’arenile dopo le mareggiate tra febbraio e marzo 2017.

Lavori che, è questo l’augurio degli operatori turistici, possano restituire alla città e ai primi ospiti di Senigallia la spiaggia pulita entro pasqua. Operazioni di pulizia della spiaggia di velluto di Senigallia da rifiuti e detritiMissione difficile ma non impossibile, date anche le nuove linee guida emanate dalla Regione Marche che mirano ad agevolare il lavoro dei comuni costieri distinguendo tra rifiuti veri e propri e materiali da destinare a procedure di riutilizzo o smaltimento diverso dalla discarica.

Il problema è ora costituito dai tempi e dai costi: circa un milione di euro, come riferito dalle associazioni di categoria dopo l’incontro con sindaco e assessori, è a disposizione per ultimare le operazioni prima del weekend pasquale. La manovra ha quindi l’obiettivo di dare “respiro” sia alla spiaggia di velluto, sia agli operatori che confidano in una ripresa delle prenotazioni turistiche, al momento sotto tono.

Operazioni di pulizia della spiaggia di velluto di Senigallia da rifiuti e detritiOperazioni di pulizia della spiaggia di velluto di Senigallia da rifiuti e detritiOperazioni di pulizia della spiaggia di velluto di Senigallia da rifiuti e detriti

Caricamento mappa in corso...
Commenti
Ci sono 3 commenti
fra77 2017-04-04 12:02:46
Questa ditta sta lavorando egregiamente, è stata recuperata tantissima sabbia, visibile tra Marzocca ed il Ciarnin sul lungomare.
Purtroppo non si riuscirà a recuperare sabbia dai mucchi di terra e segatura. In discarica finirà sabbia come l'anno scorso xche non si riuscirà a setacciarla. Chi polemizzera' a vanvera come già stato fatto, in futuro avrà risposta.
Ma questa situazione spero non ricapiti più e che gli addetti alle pulizie del fiume puliscano con logica la prossima volta.
Per quanto riguarda i costi è logico che lievitino...più mezzi,piu personale,piu gasolio,piu tonnellate da smaltire.
BlackCat
BlackCat 2017-04-04 14:16:27
Quello che mi preoccupa è che in mare, attualmente, ci sono altre tonnellate di materiale pronto ad essere spiaggiato alla prossima mareggiata. Se ora ci costa 1 milione e giustamente lo ripuliamo consideriamo però che tra 2 mesi (giugno, inizio estate) ne avremo altrettanto (da ripulire e da pagare). Che schifo.
anfatti
anfatti 2017-04-05 18:01:43
Il problema è che non può essere solo "rifiuto" rimasto nel letto del fiume e poi portato a mare dalle piogge. C'è qualcos'altro? da dove arriva e come prevenirne la formazione o lo spiaggiamento?
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura