Logo farmacieFarmacie di turno


Paolucci Dott.ssa Francesca
SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Aumento tari, ecco l’anello mancante

Senigallia Bene Comune attacca Memè per aver lasciato asportare un'enorme quantità di sabbia dalla spiaggia di velluto

3.106 Letture
commenti
Ristorante Trattoria Le Stagioni - San Marcello
La pulizia della spiaggia di velluto di Senigallia durante la stagione stiva per una delle tante mareggiate

In merito all’aumento della TARI, per dover sostenere i costi delle spiaggiamento dei detriti organici sulla spiaggia di velluto – passati da una media di 295,19 tonnellate per gli anni 2011-2014 (ditta incaricata raccolta Franceschini Francesco) a 13.462,44 tonnellate per gli anni 2015-2016 (Ditta incaricata raccolta in sub-appalto ECODEMOLIZIONI) – mi mancava un anello logico. L’aumento è inverosimile.

Nella seduta del Consiglio comunale di mercoledì 1° marzo, il vice-sindaco Memè rispondendo alla mia interrogazione orale (o meglio, non rispondendo a quanto richiesto ma aggredendomi verbalmente e cercando di screditarmi, quando invece i dati in mio e loro possesso confermano in modo incontrovertibile quanto da me detto in conferenza stampa) mi avrebbe svelato chi è “l’amministratore capace, preparato e lungimirante” che, essendo in piena stagione balneare, ha dato istruzioni di ripulire in fretta la spiaggia senza vagliare il materiale alla ditta ECODEMOLIZIONI: è il nostro “caro vice-sindaco”.
Anzi non caro ma carissimo, perché sempre mercoledì, ha affermato che al largo i pescatori riferiscono che vi è depositata una grande quantità di detriti pronti a spiaggiarsi ad ogni nuova mareggiata.

La ditta che mantiene la spiaggia ci è costata finora, oltre al costo previsto dalla gara d’appalto, 2.000.000 di € circa, per gli anni 2015-16, a cui si aggiunge il costo della discarica di 1.777.041 € per un totale di 3.777.000 €, a cui si aggiungerà il costo per smaltire il materiale che le burrasche depositeranno nei prossimi anni e quello rimasto ammucchiato sulla spiaggia dal 2016.

Poi, dulcis in fundo, l’assessore Memè si è arrampicato su uno specchio oliato, per cercare di giustificare il fatto che in due anni la ECODEMOLIZIONI ha trasportato in discarica un quantitativo di sabbia pari a una sezione di 13 km di lunghezza, 11,05 metri di larghezza e profonda 10 cm.
In parole povere, vuol dire che da tutta la spiaggia di velluto di Senigallia dal termine del mare (battigia) per una larghezza di circa 11 metri è stato asportato un quantitativo di sabbia pari a 10 centimetri di altezza.
Vice-sindaco, la sua capacità, preparazione e lungimiranza come amministratore è unica, anzi irripetibile: se per nostra fortuna o sfortuna, decidetelo voi senigalliesi.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura