SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Al Vicoletto da Michele - Ristorante e pizzeria a Senigallia

Tari e viabilità, le imprese di Senigallia sul piede di guerra

Proteste tra gli imprenditori balneari per l'aumento della tassa sui rifiuti e tra i commercianti per la chiusura di ponte II Giugno

Servizio di raccolta differenziata dei rifiuti a Senigallia

Attività commerciali e stabilimenti balneari sul piede di guerra. I motivi sono diversi ma tra le problematiche connesse alla viabilità nel centro storico e l’aumento della tari, le due categorie di imprenditori puntano il dito contro le scelte dell’amministrazione comunale.

Da un lato ci sono tutte quelle attività che si vedranno recapitare bollettini per il pagamento della tassa sui rifiuti più onerosi per quote fino al 60%. Gli aumenti riguardano anche le famiglie, non solo le attività imprenditoriali. Tra queste ultime, in special mondo per le categorie ristorazione e stabilimenti balneari, si verificheranno i maggiori aumenti. Situazione che è stata contestata anche durante la scorsa seduta consiliare dove diversi cittadini e imprenditori si sono recati nell’aula del municipio per protestare.
A tutto ciò si deve poi aggiungere il calo di turisti e visitatori che l’intera Regione ha subito per “colpa” delle scosse di terremoto che fanno percepire le Marche come zona non sicura. Questione già sollevata anche in aree non interessate dal sisma di agosto, né da quelli di ottobre, né infine da quello di gennaio: la paura però tra chi deve scegliere la meta per le proprie vacanze resta ancora forte.

Ponte II Giugno a Senigallia, chiuso al traffico veicolareDall’altro lato vi sono invece i commercianti del centro storico che lamentano diversi problemi da quanto c’è stata la chiusura del ponte II Giugno per motivi di sicurezza.
Oltre ai vari segnali che i commercianti hanno indirizzato all’amministrazione comunale, la categoria si è attivata anche raccogliendo firme per chiedere le prove di carico sulla struttura che collega corso II Giugno con via Carducci e il rione Porto. In caso di esito negativo verrà richiesta la riapertura immediata della viabilità sul ponte per eliminare la situazione di isolamento che interessa soprattutto – ma non solo – via XX Settembre e via Dogana Vecchia. Proprio giovedì 2 febbraio, alle ore 21, si terrà presso i locali adiacenti la chiesa del Porto, una riunione tra i commercianti per discutere dei disagi derivanti dalla pedonalizzazione forzata dell’area del centro storico.

Caricamento mappa in corso...
Commenti
Solo un commento
bimi 2017-02-03 07:44:43
Una piccola osservazione: le tasse aumentano e i servizi peggiorano o vengono soppressi. E allora che cosa paghiamo a fare? Lasciateci i nostri soldi e costringeteci a provvedere a noi stessi, così almeno avremo finito di stipendiare carrozzoni inutili e politici che non sanno nemmeno come vivono i loro amministrati
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!