SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Lutto a Senigallia per la morte di Luciano Messersì, per tutti “Bistecca”

L'uomo, conosciutissimo in città specie per l'impegno nello sport, si è spento a 66 anni nel giorno di Natale

7.620 Letture
commenti
SenigalliaNotizie.it - Metti il tuo banner
Luciano Messersì

Lutto a Senigallia per la scomparsa di un personaggio conosciutissimo in città, soprattutto tra gli appassionati di sport.


Nella mattinata di domenica 25 dicembre, si è spento infatti, in seguito all’aggravarsi, nelle ultime settimane, delle sue condizioni di salute, Luciano Messersì, più noto con il soprannome di “Bistecca”. Messersì aveva 66 anni.

Messersì ha rappresentato, nella sua semplicità – sempre pari alla grande disponibilità e affabilità – una sorta di “istituzione” per chiunque abbia calcato i campi di calcio senigalliesi negli ultimi decenni: magazziniere, addetto all’ingresso, custode negli stadi cittadini, Messersì’ ha collaborato con le varie società calcistiche locali, per la sua dedizione, il Senigallia Calcio lo aveva premiato esattamente un anno fa, nel dicembre 2015.

La stessa società ha dato comunicazione della scomparsa di Messersì nella pagina facebook ufficiale: la notizia che ha fatto rapidamente il giro del senigalliese, dove “Bistecca” – socio storico del circolo Arci di Borgo Bicchia – era conosciutissimo anche per aver collaborato in cucina, negli anni Settanta e Ottanta, alle feste dell’Unità dell’allora Partito Comunista.

Commenti
Ci sono 2 commenti
marcello 2016-12-26 22:48:59
La Senigallia sportiva oggi ha perso non una bandiera. Bistecca infatti non era menzionato sui giornali, non era famoso nè tantomeno chiacchierato. Bistecca però, lo conoscevano tutti. Non importa se di sabato o di domenica, se per la vigor, il senigallia calcio o il miciulli, se non giocava il Toro Bistecca lo vedevi. Aveva quel broncio, Bistecca, che avevi sempre paura ti volesse rimproverare di qualcosa. Gli "arportam' le casacche" o "n' so' quelli i paloni dei purtieri", conditi sempre da imprecazioni mai banali. Quei palloni talmente gonfi che quando toccava a qualcun altro farlo tutti a dire: "non fà come Bistecca eh!". Quelle casacche non profumatissime che si faceva la conta per non metterle. L'odore di sigaro da lontano un miglio. Però anche quell'abbraccio che tra un po' ti ammazza, quel sorriso, quel calore, che non te lo avrebbero fatto cambiare con nessun altro. Caro Bistecca, ogni calciatore di Senigallia ti ricorda. Più amuleto che bandiera, Bistecca, portaci fortuna.
lorisservadio 2016-12-27 09:48:39
Ciao Luciano
Mi mancherai ogni giorno
Mi mancheranno le tue battute le arrabbiature e la tua presenza alle "Saline".
Per piu'di 50 anni sei stato per tutti un riferimento del calcio senigalliese.
Nessuno ti potrà dimenticare!!
Ciao carissimo AMICO
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!