SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Che fine ha fatto il progetto “bellezza@governo.it”?

Alcune questioni che il "nostro" Franco Giannini ha sollevato al premier Matteo Renzi e agli onorevoli marchigiani

Magini Food and Drink - Senigallia - Il gusto della carne
Lo screenshot del progetto e del dossier "bellezza@governo.it"

Un proverbio ci ricorda che chiedere è lecito, rispondere è cortesia. Figuriamoci poi quando questa dovrebbe esserci fornita da un Capo di una Istituzione Parlamentare. Figuriamoci poi quando si predica bene osannando il termine di “Trasparenza” e di “Vicinanza delle Istituzioni nei confronti del cittadino“. Ed è allora che, chiedendo un mio diritto ed non ricevendo risposta, mi senta preso in giro più di una volta.

Con grande enfasi, il Dott. Matteo Renzi aveva annunciato su Rai3 nel corso della trasmissione “Che tempo che fa” dell’8 maggio 2016, che c’erano disponibili ben 150 milioni di € per recuperare, restaurare piccoli opere o luoghi culturali, dietro la esclusiva segnalazione dei semplici cittadini. La scadenza delle domande era prevista per il 31 maggio 2016 e una commissione ad hoc avrebbe stabilito a quali progetti assegnare le risorse. Il relativo decreto di stanziamento doveva essere emanato il 10 agosto 2016.

Io ero scettico sul fatto che il progetto andasse in porto e proprio per questo, seppur sia stato tra i primi 4000 (139.759 le segnalazioni totali al 31 maggio) ad inviare una mail segnalando come progetto la “Chiesa delle Grazie” di Senigallia, mi son segnato come promemoria le varie scadenze. Non sono qui però per farne una questione campanilistica, tutt’altro, poiché nella mail al Presidente suggerivo di devolvere questi fondi, visto l’evento sismico del 24 agosto, ai beni culturali di quei territori. Scaduto il termine del 10 Agosto, ho lasciato passare quasi una trentina di giorni e poi ho chiesto lumi indirizzando alcune mail come credo che fosse mio diritto.

Più che lumi ho ottenuto un buio completo fatto di un assordante silenzio. Andata buca con il Premier e non osando disturbare il Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo, mi sono “accontentato” di scrivere al suo segretario Dott. Battaglia ed al Capo Ufficio Stampa dello stesso Ministero Dott. Morandi, ma senza incontrare miglior fortuna.
Ecco che allora, non volendomi dar per vinto sono andato a suonare (oggi pomeriggio via mail) ai campanelli di tutti i 16 On. Componenti la XIV circoscrizione Marche: ABRIGNANI Ignazio – Forza Italia, AGOSTINELLI Donatella – M5S, AGOSTINI Luciano – PD, BALDELLI Simone – Forza Italia, BIANCHI Mariastella – PD, BRIGNONE Beatrice – Misto-Possibile, CARRESCIA Piergiorgio – PD, CECCONI Andrea – M5S, LODOLINI Emanuele – PD, MANZI Irene – PD, MARCHETTI Marco – PD, MORANI Alessia – PD, PETRINI Paolo – PD, RICCIATTI Lara – PD, TERZONI Patrizia – M5S, VEZZALI Maria Valentina – Misto.

Lo screenshot del progetto e del dossier "bellezza@governo.it"Lo screenshot del progetto e del dossier "bellezza@governo.it"Lo screenshot del progetto e del dossier "bellezza@governo.it"

Questo è quanto chiedevo, quanto chiedo e quanto continuerò a chiedere: Quali sono le opere selezionate? Quanto è stato loro concesso? Chi sono i membri della Commissione che hanno operato le scelte? Quali i criteri di scelta usati per ciascun progetto selezionato? E qualora il tutto invece si fosse fermato, il perché della sospensione ? Chi l’ha ordinata? Se sarà ripristinato e se i fondi saranno devoluti per altri usi? So anche che posso correre il rischio di sentirmi dire con un tono distaccato e di sufficienza che bastava che entrassi nel mondo di internet. Cosa che ho fatto scoprendo però che anche il sito di Openpolis non è che ne sappia di più. Io comunque non me ne avrei assolutamente a male. Solo che se avessero messo tanto zelo sul seguito del programma come lo hanno messo enfatizzando la sua nascita, con molta probabilità non avrei disturbato nessuno ed oggi tutti sapremmo come si è conclusa questa ennesima Soap Opera.

Nella speranza che qualche parlamentare si prenda a cuore la cosa e magari ci suggerisca il link su cui cliccare, non mi resta che attendere fiduciosamente.

Commenti
Ci sono 4 commenti
Franco Giannini
Franco Giannini 2016-09-13 17:09:04
Non avevo dubbi che la prima a rispondere sarebbe stata l'On. Beatrice Brignone. Del resto è stata una delle prime a "percepire l'aria che tirava e che tira" , una delle prime a non "temporeggiare", una delle prime a prendere la coraggiosa "decisione", una delle prime a percepire che "potrebbe anche essere Possibile" farcela. E quindi non poteva, nel caso che ho sollevato, che essere la prima ad usare quella sua buona educazione ricevuta e mantenuta, che invece in tanti, come dimostrato, entrando nel Palazzo, dimenticano lasciandola fuori dell'uscio. Questa la sua risposta ricevuta questa mattina, via mail, per la quale sentitamente e pubblicamente La ringrazio, con la Speranza di avere ulteriori informazioni sul proseguo di quello che sarà il suo iter.
:" On. Beatrice Brignone
A
FRANCO GIANNINI
Oggi alle 11:30

Gentile Franco, ringrazio per le sue opportune osservazioni. Sarà mia premura, nell'ambito delle disponibilità parlamentari ( all'opposizione), di vigilare, verificare e approfondire le questioni sottolineate. Ritengo inoltre che ci possano essere le condizioni per procedere con una interrogazione al Ministro Franceschini e pertanto la terrò informato.
Cordiali saluti
Beatrice Brignone "
Franco Giannini
Franco Giannini 2016-09-16 14:01:30
Come annunciatomi ieri (15 c.m.) via mail dall'On. Beatrice Brignone della deposizione di una interrogazione al Ministro Franceschini, circa bellezza@governo.it, ecco che mi arriva oggi 16 settembre un'altra richiesta di interrogazione con risposta scritta indirizzata sia al Presidente del Consiglio dei ministri che al Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo, da parte dell'On. Piergiorgio Carrescia. Quindi sono già in due ad interessarsi della cosa e spero che la cosa diventi contagiosa.
Franco Giannini
Franco Giannini 2016-09-17 15:33:47
Ed a quel che sembra non c'è due senza tre. E ieri 16 c.m. è arrivata anche la mail da parte dell' On. Sig.ra Irene Manzi, che spiega e risponde alle mie domande, almeno a quanto risulta fino ad oggi . Dietro sua autorizzazione riporto quanto da lei segnalato :"
Le domande pervenute sono state 139.759
La commissione che valuterà i progetti pervenuti, qualora il loro valore complessivo dovesse superare l'entità delle risorse messe a disposizione ( 150 milioni), sarà così composta: due rappresentanti della Presidenza del Consiglio, un rappresentante del Mibact, un rappresentante del Ministero dell'economia, uno del ministero delle Infrastrutture.
Gli interventi selezionati dovranno privilegiare la diffusivita' territoriale , quindi ne potrà beneficiare solo un intervento per Comune richiedente.
Gli interventi dovranno riguardare la tutela, la valorizzazione e il recupero del patrimonio culturale ai sensi del codice dei beni culturali e consistere nella realizzazione di un progetto di interesse culturale, essere suscettibili di un immediato avvio dei lavori ed essere attuati da un ente pubblico .
Si è in attesa della pubblicazione delle proposte segnalate.
Un cordiale saluto,
Irene manzi ".
vecchio freak 2016-09-17 22:57:17
Ma non potrebbe essere che con 139.000 segnalazioni i tempi di scelta si siano allungati? È solo un' ipotesi però.
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura