SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Anche i volontari della Croce Rossa di Senigallia nei luoghi del terremoto

Svolte attività di soccorso, di coordinamento, di raccolta e gestione materiali e di sostegno con volontari specializzati

3.842 Letture
commenti
Optovolante - Ottica a Senigallia
Terremoto del 24 agosto: la Croce Rossa di Senigallia ad Amatrice per i soccorsi con le SMTS (Squadre con Mezzi e Tecniche Speciali)

Il Comitato di Senigallia della Croce Rossa Italiana traccia un consuntivo dell’attività svolta a due settimane dal sisma del 24 agosto che ha colpito le regioni del centro Italia.

A poche ore dalla scossa principale oltre quaranta volontari (con le professionalità più disparate) avevano già dato alla responsabile della protezione civile locale la disponibilità a partire con effetto immediato. Tutto il comitato è stato messo in allerta dal presidente Mazzanti, ma si è atteso che la SOR (Sala Operativa Regionale di CRI) coordinasse gli interventi per una più efficace azione di soccorso. Dal 26 agosto anche Senigallia è stata coinvolta direttamente con la partenza di due volontarie per effettuare il censimento nel paese di Arquata del Tronto e per aiutare altro personale impegnato nel montaggio di tende a Uscerno.
Il giorno successivo, stavolta su richiesta proveniente direttamente dalla SON (Sala Operativa Nazionale) della Croce Rossa, sono partiti alla volta di Amatrice 4 SMTS (Squadre con Mezzi e Tecniche Speciali – FOTO in alto) che sono rimasti a disposizione dei Vigili del Fuoco in zona rossa; in caso di recupero di una salma sotto le macerie, i Vigili del Fuoco affidano alle squadre SMTS il compito di spostarla, attraversando il centro abitato e camminando su cumuli di macerie, fino al primo punto raggiungibile da un mezzo di trasporto (ambulanza o altro).

Terremoto del 24 agosto: La Croce Rossa di Senigallia a Pretare, con il proprio camper adibito a segreteria per le attività di soccorsoDue volontari sono stati inviati nel campo di Pretare, in fase di costruzione; qui hanno portato il camper del nostro comitato adibito a segreteria (FOTO a destra). Due infermiere volontarie sono state invece indirizzate verso il magazzino CRI di Castel di Lama (Ascoli Piceno) dove, con altri tre volontari nel frattempo giunti nelle zone del sisma, hanno sistemato e ordinato, secondo i criteri previsti dalle norme di Croce Rossa, la grande quantità di materiale del magazzino, dagli alimentari al vestiario, ai prodotti per l’igiene ai pannolini, agli alimenti per i più piccoli, permettendone l’invio immediato nelle tendopoli dei paesi colpiti dal sisma. Terremoto del 24 agosto: La Croce Rossa di Senigallia a Castel di Lama (AP), per la gestione del magazzinoParticolarmente pressante la richiesta di lenzuola, coperte e piumini per ripararsi dalle basse temperature della notte: e anche alla organizzazione di questo materiale (FOTO a sinistra) hanno collaborato i nostri volontari. Una richiesta, immediatamente accolta in quanto il nostro comitato aveva già reperito il materiale necessario, ha riguardato la consegna di alimenti specifici per i celiaci.

Terremoto del 24 agosto: la Croce Rossa di Senigallia ad Amandola con gli operatori del sorriso e i clown dottoriDi tutto rilievo anche la presenza ad Amandola di due Clown Dottori che hanno proposto ogni sorta di animazione per rendere più allegra una giornata allietata dalla Cresima di alcuni bambini, nella piazza del paese, essendo la chiesa inagibile. E nel pomeriggio le due volontarie (FOTO a destra) si sono trasformate in veri clown con tante gag che hanno saputo coinvolgere, in una sorta di happening con scherzi, giochi, magie, bolle di sapone e in un continuo scambio di ruoli, i bambini e gli adulti presenti, oltre a un gruppo di Vigili del Fuoco che, dopo giorni di impegno fisico estenuante e mentalmente lacerante, hanno avuto finalmente la possibilità di scaricare le loro tensioni.

Inoltre sabato 27 agosto, in collaborazione con Coop e Ipercoop, è stata organizzata una raccolta di generi, alimentari e non, da destinare alle famiglie terremotate. Anche in questa occasione i cittadini hanno dimostrato la loro solidarietà e la voglia di aiutare i più vulnerabili offrendo un quantitativo pari a circa 25 quintali di materiale di tutti i generi. A tutt’oggi, il Comitato di Senigallia mantiene la disponibilità di mezzi e personale per eventuali richiesta dagli organi superiori.

E’ attivo il conto corrente per versamentiin favore delle popolazioni terremotate, con le seguenti coordinate: IBAN: IT38R0760103000000000900050 – BIC/SWIFT: BPPIITRRXXX – Beneficiario: Associazione della Croce Rossa Italiana – Causale: “Poste Italiane con Croce Rossa Italiana – Terremoto Centro Italia“.
Non è in atto al momento alcuna raccolta di materiale, ma si ringraziano comunque quanti hanno voluto aiutare, tramite la CRI, gli abitanti dei paesi terremotati.

Caricamento mappa in corso...
Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!